News

Dichiarazione dei beni-merce a fini IMU: Risoluzione MEF

Con Risoluzione 6 novembre 2020, n. 7, il MEF ha fornito chiarimenti in merito alla presentazione della dichiarazione ai fini IMU dei beni-merce, ovvero i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, finché permane tale destinazione e non vengono locati. In particolare il MEF precisa che, al fine di usufruire dei benefici indicati dall’art. 1, comma 751, Legge n. 160/2019, è necessario presentare la dichiarazione al fine di attestare il possesso dei requisiti previsti. Nelle more della predisposizione del nuovo modello, si fa riferimento a quello precedente approvato con D.M. 30 ottobre 2012 che può essere presentato: sia in modalità cartacea all’ufficio tributi del comune competente;sia in modalità telematica mediante l’utilizzo dei canali Entratel e […]

Contributo a fondo perduto: istanze dal 23 novembre

Sulla stampa specializzata è stato preannunciato che dal 23 novembre 2020 sarà possibile: inoltrare la nuova domanda del contributo a fondo perduto attraverso il canale predisposto dell’Agenzia delle Entrate;aggiornare le informazioni relative all’IBAN, in caso di modifica dello stesso rispetto alla richiesta del primo contributo. Il nuovo modello per la domanda di contributo a fondo perduto vedrà l’aggiunta delle caselle per le imprese sopra i 5 milioni di euro di fatturato e la specifica per i negozi ubicati nei centri commerciali. fonte SEAC spa

Schemi di comportamento anomali: Comunicazione UIF

Con Comunicazione 10 novembre 2020, l’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (UIF), in collaborazione con la Guardia di Finanza e con l’Agenzia delle Entrate, ha aggiornato ed ampliato gli schemi di comportamento anomali adottati nel 2010 e nel 2012, come strumenti di ausilio per la rilevazione delle operazioni sospette (riciclaggio e finanziamento del terrorismo). Sono ora previsti quattro schemi: A. utilizzo ovvero emissione di fatture per operazioni inesistenti; B. frodi sull’IVA intracomunitaria; C. frodi fiscali internazionali e altre forme di evasione fiscale internazionale; D. cessione di crediti fiscali fittizi e altri indebiti utilizzi. I primi tre costituiscono un aggiornamento di quelli già esistenti, mentre il quarto rappresenta una novità. fonte SEAC spa

Gli scontrini con codice fiscale non partecipano alla lotteria

Con Provvedimento 11 novembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha apportato delle modifiche al Provvedimento 31 ottobre 2019, in merito alla memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi validi ai fini della lotteria degli scontrini. In particolare tale modifica consente anche ai soggetti tenuti all’invio dei dati al sistema Tessera Sanitaria, per l’elaborazione della dichiarazione precompilata, di trasmettere i dati dei corrispettivi validi ai fini della lotteria riferiti esclusivamente alle operazioni per le quali il cliente, consumatore finale,richiede all’esercente l’acquisizione del codice lotteria in alternativa al codice fiscale. Al fine di garantire il rispetto delle misure di sicurezza e tutela dei dati personali i registratori telematici, in fase di registrazione dei dati dell’operazione, possono memorizzare o il codice fiscale, finalizzato all’ottenimento dell’eventuale detrazione/deduzione fiscale, oppure il codice lotteria, finalizzato […]

Credito d’imposta per la programmazione cinematografica 2020: Decreto contenente i beneficiari

È stato pubblicato sul sito del Ministero per i Beni e le Attività culturali, nella sezione Cinema e audiovisivo, il Decreto direttoriale 9 novembre 2020, con cui sono resi noti gli esiti delle istruttorie effettuate sull’ammissibilità delle richieste pervenute per il riconoscimento del credito d’imposta per la programmazione cinematografica per l’anno 2020, ai sensi dell’art. 18, Legge n. 220/2016 e del D.M. 15 marzo 2018 “Altri tax credit”. Ai sensi dell’art. 18, comma 3, del D.M. sopracitato, si ricorda che il credito è utilizzabile a partire dal giorno 10 del mese successivo alla comunicazione di riconoscimento del credito d’imposta. fonte SEAC spa

Assegnazione contributi a fondo perduto agenzie di viaggio: Decreto Mibact

È stato pubblicato sul sito web del Mibact il Decreto 9 novembre 2020, n. 87 per l’assegnazione e l’erogazione dei contributi a fondo perduto per gli operatori delle agenzie di viaggio, previsti dal Decreto Rilancio a seguito delle misure restrittive di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Negli allegati al Decreto si trovano gli elenchi: delle agenzie ammesse al contributo (Allegato A);delle agenzie le cui istanze sono sottoposte ad integrazione conoscitiva (Allegato B);delle agenzie che devono trasmettere nuovamente la richiesta (Allegato C), trasmettendo all’indirizzo email contributoart25@beniculturali.it la dichiarazione compilata di cui all’allegato 1 del Decreto. fonte SEAC spa

Aliquota IVA per verifiche su impianti: Risposta a consulenza giuridica

Con Risposta a consulenza giuridica 9 novembre 2020, n. 11, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che è applicabile l’aliquota IVA agevolata al 10% alle verifiche obbligatorie su impianti installati in fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata, posto che le verifiche di cui agli articoli 13 e 14 del DPR n. 162/1999, relative agli impianti elevatori installati in fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata, sono riconducibili nell’ambito degli interventi di manutenzione ordinaria. Analogo trattamento non può invece essere riservato alle verifiche periodiche sulla sicurezza e l’efficienza delle attrezzature da lavoro messe a disposizione ai lavoratori dal datore di lavoro, soggette a controlli periodici obbligatori, in quanto si tratta di “attrezzature da lavoro” e non di impianti tecnologici al […]

Decreto Ristori-bis: pubblicazione in G.U.

È stato pubblicato in G.U. 9 novembre 2020, n. 279, il D.L. n. 149/2020, c.d. “Decreto Ristori-bis”, recante ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il Decreto prevede disposizioni a favore dei soggetti che esercitano attività economiche sospese, locate nelle aree territoriali caratterizzate da uno scenario di massima gravità (zone rosse), al fine di alleviare il peso economico delle più recenti provvedimenti restrittivi. Fra le misure contenute nel Decreto si segnalano le seguenti: ampliamento delle categorie di attività beneficiarie del contributo a fondo perduto di cui al D.L. n. 137/2020;credito d’imposta sugli affitti commerciali;sospensione dei pagamenti IVA e delle ritenute in scadenza il […]

Ripresa versamenti sospesi iscritti IVS: ulteriori indicazioni INPS

Con Messaggio 9 novembre 2020, n. 4161, l’INPS ha fornito delle ulteriori indicazioni sulle modalità di versamento dei contributi sospesi per gli iscritti all’IVS causa emergenza covid. Riprendendo quanto già indicato nel Messaggio 20 luglio 2020, n. 2871, l’Istituto ha precisato che l’errata indicazione della codeline da utilizzare per il versamento, anche con riferimento ad uno solo degli elementi che vengono richiesti per la compilazione del modello F24, non ne consente l’acquisizione automatizzata e determina, quindi, un ritardo nell’accredito del versamento e nell’implementazione della posizione assicurativa. La codeline deve essere utilizzata anche per le rate successive alla prima, al fine di consentire il coretto abbinamento con l’istanza di dilazione della contribuzione sospesa. fonte SEAC spa

Monitoraggio fiscale attività finanziarie all’estero: Provvedimento

Con Provvedimento 6 novembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle modalità delle comunicazioni per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei contribuenti che non hanno dichiarato, in tutto o in parte: le attività finanziarie detenute all’estero nel 2017, come previsto dalla disciplina sul monitoraggio fiscale;gli eventuali redditi percepiti in relazione a tali attività estere. In particolare, l’Agenzia, in attuazione di quanto indicato dall’art. 1, comma 636, Legge n. 190/2014, detta le modalità con le quali le informazioni derivanti dal confronto tra i dati ricevuti dalle autorità estere e i dati dichiarativi vengono messe a disposizione del contribuente e della Guardia di Finanza, anche mediante l’utilizzo di strumenti informatici. I dati sono disponibili nella […]