Tag Archivi: IVA

IVA applicabile alle cessioni di veicoli per disabili: Interpello

Con Risposta ad Interpello 30 maggio 2022, n. 313, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’aliquota IVA applicabile alle cessioni di veicoli per disabili.In particolare, l’Amministrazione finanziaria ha chiarito che, ai sensi dell’art. 1, D.M. 16 maggio 1986, come da ultimo modificato dal Decreto MEF 13 gennaio 2022, ai fini dell’applicazione dell’aliquota IVA al 4%, è sufficiente presentare la patente di guida recante l’indicazione degli adattamenti al veicolo.Pertanto, i documenti che il soggetto disabile deve presentare per l’ottenimento dell’aliquota IVA ridotta sono: l’atto notorio o la dichiarazione di responsabilità attestante che nel quadriennio anteriore non si è fruito dell’agevolazione;copia semplice della patente posseduta, ove essa contenga l’indicazione di adattamenti, anche di serie, per il […]

IVA per le cessioni di lettiere composte da granuli e agglomerati di mais: Interpello

Con Risposta ad Interpello 17 maggio 2022, n. 268, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’aliquota IVA applicabile alle cessioni di lettiere per gatti composte da granuli e agglomerati di mais.L’Agenzia ha chiarito che, in tali casi, trova applicazione l’aliquota del 4%, ai sensi del n. 17, Tabella A, parte II, D.P.R. n. 633/1972, che prevede l’applicazione dell’aliquota agevolata per le cessioni di crusche, stacciature e altri residui della vagliatura, della molitura o di altre lavorazioni dei cereali e dei legumi. Fonte SEAC spa

Agevolazione prima casa under 36 e credito d’imposta IVA: Interpello

Con Risposta ad Interpello 11 maggio 2022, n. 261, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta per l’IVA pagata in sede di acquisto dell’immobile nell’ambito dell’agevolazione prima casa under 36.In particolare, il padre del contribuente che intende fruire dell’agevolazione, ha stipulato un contratto preliminare di compravendita (per persona da nominare) e ha pagato la caparra e gli acconti, con fatture intestate al genitore. Al momento di stipula del contratto definitivo, l’immobile verrà intestato al contribuente, che vi trasferirà la residenza e provvederà al pagamento del saldo. L’Agenzia ha precisato che al contribuente è riconosciuto un credito d’imposta di ammontare pari all’IVA corrisposta in relazione all’acquisto e quindi dall’atto di compravendita è necessario che risultino […]

IVA applicabile alle cessioni di fabbricati strumentali: Interpello

Con Risposta ad Interpello 6 aprile 2022, n. 167, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’aliquota IVA applicabile alle cessioni di fabbricati strumentali iscritti nella categoria catastale F/4.Nel caso di specie, i fabbricati saranno ceduti dalla società nel corso degli interventi di ristrutturazione edilizia come immobili iscritti nella categoria catastale F/4 (unità in corso di definizione).L’Agenzia delle Entrate ritiene che le cessioni di tali fabbricati non possano fruire dell’aliquota IVA agevolata di cui al n. 127-undecies), Tabella A, Parte III, D.P.R. n. 633/1972, poiché non sussistono i requisiti richiesti dalla norma.La categoria catastale F/4 rappresenta, infatti, una classificazione transitoria/provvisoria in vista dell’iscrizione degli immobili nella categoria definitiva, la quale attesta l’effettiva destinazione d’uso degli immobili. In attesa di iscrizione nella categoria catastale definitiva […]

Novità in materia di imposta di registro, IVA e IRAP: Circolare

Con Circolare 29 marzo 2022, n. 8, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcune precisazioni in merito alle novità introdotte in materia di imposta di registro, IVA e IRAP, dal D.L. n. 228/2021, c.d. Decreto Milleproroghe.In particolare, il documento di prassi affronta le seguenti tematiche: sospensione dei termini che condizionano le agevolazioni per l’acquisto della prima casa; proroga al 31 luglio 2022, a favore dei soggetti che svolgono attività di allevamento avicunicolo o suinicolo, dei versamenti fiscali riguardanti ritenute alla fonte redditi da lavoro dipendente, trattenute addizionali IRPEF effettuate dal sostituto d’imposta e IVA; per i versamenti sospesi non sono dovuti interessi fino al 31 luglio 2022;proroga al 30 giugno 2022 del termine entro cui provvedere a regolarizzare, senza l’applicazione di sanzioni e interessi, i versamenti IRAP (saldo 2019 e primo acconto 2020) non versati […]

IVA, imposte di registro, ipotecaria, catastali e di bollo: Circolare

Con Circolare 4 febbraio 2022, n. 3, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2022 relative all’IVA, alle imposte di registro, ipotecarie e catastali e all’imposta di bollo.In particolare, la Circolare individua le seguenti aree tematiche: novità normative in materia di imposte indirette (aliquota IVA ridotta su prodotti di igiene intima femminile, imposte di registro e ipo-catastali sul trasferimento di beni immobili strumentali nella cessione d’azienda);disposizioni di rilevanza comune ai fini delle imposte dirette e indirette (sospensione dei termini di versamento per federazioni, società e associazioni sportive);proroghe di disposizioni concernenti le imposte indirette (tra l’altro, proroga agevolazione prima casa under 36, proroga aliquota IVA al 5% per le forniture di gas metano). Le norme oggetto della Circolare sono entrate in vigore dal 1° […]

IVA al 4% per contratti di abbonamento a banche dati on line

Con Risposta 22 dicembre 2021, n. 850, l’Agenzia delle Entrate ha ribadito che l’aliquota IVA agevolata del 4%, di cui al n. 18), Tabella A, parte II, D.P.R. n. 633/72, già prevista per la fornitura, in formato cartaceo, di giornali e notiziari quotidiani, dispacci delle agenzie di stampa, libri (compresi gli e-book) e periodici, è applicabile anche alla fornitura degli stessi prodotti editoriali in formato digitale, nonché ai contratti di abbonamento a banche dati online. In particolare la stessa Agenzia ha individuato le condizioni necessarie per l’applicazione dell’aliquota IVA agevolata, ossia:    la ragione economica della conclusione del contratto di abbonamento deve essere quella di consentire all’abbonato di acquisire il contenuto digitalizzato di libri e altre pubblicazioni;tali testi e pubblicazioni […]

IVA su fatture false: Cassazione

Con Sentenza 12 ottobre 2021, n. 27637, la Corte di Cassazione ha stabilito che la società che sconta in banca una fattura concernente operazioni inesistenti, al fine di ottenere un’anticipazione sul credito rappresentato dal documento contabile, è tenuta al versamento dell’IVA relativa.Secondo la Suprema Corte, infatti, tale fattura deve ritenersi messa in circolazione essendosi verificato lo spossessamento in favore dell’ente creditizio ex art. 21, comma 1, D.P.R. 633/1972, con la conseguenza che l’emittente è tenuto al versamento dell’IVA relativa ai sensi del comma 7 del medesimo articolo. Fonte SEAC spa

Cessioni di dispositivi medici e IVA al 5%: Interpello

Con Risposta ad Interpello 1° ottobre 2021, n. 645, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che le cessioni dei dispositivi medici, utilizzati per contrastare il diffondersi del Covid-19, beneficiano dell’agevolazione IVA di cui all’art. 124, D.L. n. 34/2020, ossia del regime di esenzione fino al 31 dicembre 2020 e dell’applicazione dell’aliquota IVA del 5% a decorrere dal 1° gennaio 2021. Fonte SEAC spa

IVA in importazione e contratto di consignment stock: Interpello

Con Risposta ad Interpello 26 luglio 2021, n. 509, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla detrazione dell’IVA in importazione relativamente ad un contratto di consignment stock, attraverso cui i beni di proprietà del fornitore estero (nel caso di specie del Regno Unito) vengono trasferiti presso un deposito del cliente italiano, il quale, con esclusiva d’acquisto, può effettuare prelievi in qualsiasi momento.La giurisprudenza UE ha escluso la detrazione dell’IVA all’importazione gravante sul trasportatore (che non è né l’importatore né il proprietario delle merci). Tale principio è confermato dalla Corte di Giustizia UE la quale ha precisato che ai fini della detrazione è necessario che il soggetto che provvede al pagamento dell’IVA in dogana sia anche colui che utilizza i beni […]