Tag Archivi: contributi

No contributi a IVS per amministratori e soci di S.r.l. se manca partecipazione diretta: Cassazione

Con Ordinanza 27 gennaio 2021, n. 1759, la Corte di Cassazione è intervenuta in materia di doppia posizione previdenziale relativamente ai soggetti, contemporaneamente soci e amministratori di s.r.l.. Gli Ermellini hanno precisato che lo svolgimento della sola attività di amministratore, senza alcuna partecipazione diretta all’attività materiale ed esecutiva dell’azienda non è sufficiente a giustificare l’iscrizione all’IVS. Neanche la qualifica di socio in una società di capitali può essere significativa dell’esercizio di diretta attività commerciale nell’azienda. Non viene esclusa comunque la doppia iscrizione che permane al rispetto dei requisiti previsti dall’art. 12, comma 11, D.L. n. 78/2010. Sarà l’INPS a dover dimostrare il tipo di partecipazione all’attività per giustificare l’eventuale obbligo della doppia iscrizione. fonte SEAC spa

Contributi a distributori di carburante: Decreto in G.U.

È stato pubblicato sulla G.U. Serie Generale 28 gennaio 2021, n. 22 il Decreto 14 dicembre 2020 relativo alle modalità e alle procedure di concessione ed erogazione del contributo a favore di micro, piccole e medie imprese, titolari del servizio di distribuzione di carburanti nelle autostrade per il periodo di emergenza da Covid-19 previsto dall’art. 40, D.L. n. 34/2020. Possono beneficiare dell’agevolazione le PMI in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali alla data del 1° marzo 2020 e che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti: sono regolarmente costituite, iscritte e attive al registro delle imprese;svolgono un servizio di distribuzione di carburanti, disponendo di un impianto;non sono destinatarie […]

Regime fiscale dei contributi Covid-19 erogati al settore cultura: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 gennaio 2021, n. 46 , l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al regime fiscale dei contributi erogati per sostenere il settore della cultura , a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ex art. 90, D.L. n. 18/2020, c.d. ” Decreto Cura Italia “. In particolare, il citato art. 90, ha previsto che la quota di cui all’ articolo 71-octies, comma 3-bis, L. n. 633/1941 : pari al 10% dei compensi annualmente incassati per la “riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi”;destinata ordinariamente a finanziare progetti elaborati da giovani artisti e dalle scuole; sia destinata al sostegno di autori, artisti, interpreti ed esecutori e dei lavoratori autonomi che svolgono attività di riscossione dei diritti d’autore in base a un contratto di mandato con rappresentanza con gli organismi di […]

Deducibilità contributi riscatto di laurea: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 ottobre 2020, n. 482, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla deducibilità ex art. 10, comma 1, lett. e), TUIR, dei contributi versati per il riscatto degli anni di laurea ai fini di buonuscita. Nel caso di specie, l’istante nutriva dubbi sulla possibilità di fruire della citata deduzione a seguito dell’Ordinanza della Corte di Cassazione 11 gennaio 2017, n. 436, con la quale i giudici si sono espressi negativamente “…con riferimento ad una particolare fattispecie”. L’Agenzia, evidenziando che tale Ordinanza non riguardava l’interpretazione dell’articolo 10, comma 1, lett. e), TUIR, bensì la determinazione dell’indennità di buonuscita ai sensi dell’articolo 19, comma 2-bis, TUIR, conferma che i contributi previdenziali versati facoltativamente alla gestione della forma […]

Deducibilità dei contributi versati dai notai alla specifica Cassa: Risoluzione

Con Risoluzione 12 ottobre 2020, n. 66, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla deducibilità dei contributi previdenziali e assistenziali versati dai notai alla Cassa Nazionale del Notariato ai fini della determinazione del reddito di lavoro autonomo. L’Agenzia ha recepito il nuovo orientamento giurisprudenziale, che prevede che tali spese possano essere dedotte secondo la prima parte dell’art. 54, TUIR, dove si fa espresso riferimento alle “spese sostenute nel periodo stesso nell’esercizio dell’arte o della professione”, ovvero alle spese che, come quelle in esame, sono inerenti all’attività svolta” (Cassazione n. 18395/2020). Superando l’orientamento precedentemente espresso nella Risoluzione n. 79/2002, ai contributi previdenziali e assistenziali versati dai notai alla Cassa, viene, quindi, […]