News

Imprese di pesca e acquacoltura: contributi esclusi da tassazione

Con Risposta ad Interpello 16 marzo 2021, n. 180, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al regime fiscale applicabile ai contributi erogati, a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, alle imprese di pesca e acquacoltura. L’Agenzia delle Entrate ha precisato che in applicazione della disposizione prevista dall’articolo 10-bis, D.L. n. 137/2020, i contributi erogati in favore di imprese di pesce e di acquacoltura in fase di erogazione non siano da assoggettare a ritenuta alla fonte a titolo di acconto IRES e non siano imponibili nei confronti dei percettori. fonte SEAC spa

Detrazione IVA su somministrazione del carburante: Interpello

Con Risposta ad Interpello 15 marzo 2021, n. 172, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa la detrazione IVA sull’acquisto di carburante da una compagnia petrolifera per la somministrazione a clienti finali di cui all’art. 19-bis1, comma 1, lett. d), D.P.R. n. 633/1972. L’Agenzia ha chiarito che l’IVA sulle operazioni di acquisto del carburante in esecuzione di un contratto di commissione alla vendita che il soggetto ha stipulato con il committente (società petrolifera), addebitata dalla compagnia petrolifera per la somministrazione dei carburanti al cliente finale, può essere portata in detrazione poiché la società istante non è la diretta consumatrice del bene; di conseguenza non è applicabile la citata limitazione alla detrazione IVA. fonte SEAC […]

IVA applicata a oli vegetali per generare energia: Risoluzione

Con Risoluzione 15 marzo 2021, n. 19, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che è possibile usufruire dell’IVA agevolata del 10% per la cessione di oli vegetali, rientranti nei codici TARIC 1512 1910, sono nel caso in cui questi siano impiegati dai cessionari per finalità di generazione di energia elettrica. L’Agenzia delle Entrate ha precisato, inoltre, che resta ferma l’applicabilità del regime dei depositi IVA previsto dall’articolo 50-bis, D.L. n. 331/1993. fonte SEAC spa

Distributori di carburante: dal 30 marzo le domande per richiedere il contributo

Con Decreto direttoriale 9 marzo 2021, il MISE, ha definito i termini e le modalità per la presentazione delle domande relative al contributo in favore delle PMI titolari del servizio di distribuzione di carburanti nelle autostrade per il periodo di emergenza Covid-19 (art. 40, D.L. n. 34/2020). L’agevolazione prevede un contributo commisurato ai contributi previdenziali e assistenziali dovuti sulle retribuzioni da lavoro dipendente corrisposte nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020. Ai fini dell’accesso all’agevolazione i soggetti interessati devono presentare apposita domanda, esclusivamente tramite la procedura informatica accessibile al link PAdigitale.gov.it, mediante SPID; le domande possono essere presentate a decorrere dalle ore 12:00 del 30 marzo 2021 e fino alle ore 12:00 del 18 maggio 2021. fonte SEAC spa

Conservazione FE 2019 e trasmissione/consegna CU: in arrivo la proroga

Con Comunicato Stampa 13 marzo 2021, n. 49, il Ministero dell’Economia e delle Finanze informa che nel c.d. “Decreto Sostegni” (attualmente in corso di redazione) verrà prevista la proroga dei seguenti termini: conservazione delle fatture elettroniche relative al 2019;trasmissione telematica e consegna della Certificazione Unica. In particolare, la prima proroga consentirà agli operatori di avere tre mesi in più per portare in conservazione le fatture elettroniche del 2019. La scadenza dei termini di trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate della “Certificazione unica” e di consegnadella stessa ai lavoratori viene prorogata dal 16 marzo al 31 marzo 2021. Tale proroga sarà prevista anche per l’invio da parte degli enti esterni (banche, assicurazioni, enti previdenziali, amministratori di condominio, università, asili nido, veterinari, ecc.) all’Amministrazione finanziaria dei dati utili per la predisposizione della dichiarazione […]

Crediti d’imposta per investitori e società: Provvedimento

Con Provvedimento 11 marzo 2021 il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha approvato i nuovi modelli di istanza per la fruizione del credito d’imposta per i conferimenti in denaro e del credito d’imposta per le società che aumentano il capitale, previsti dall’articolo 26, commi 4 ed 8, D.L. n.34/2020. In particolare, il provvedimento ha stabilito che: gli investitori, che hanno effettuato conferimenti in società, potranno richiedere il relativo credito d’imposta del 20% a partire dal 12 aprile fino al 3 maggio 2021;gli investitori, che hanno effettuato aumenti di capitale, potranno richiedere il relativo credito d’imposta che varia dal 30% al 50% a partire dal 1°giugno fino al 2 novembre 2021. Le richieste vanno inviate, compilando telematicamente l’apposito modello, direttamente o per mezzo di un intermediario, utilizzando il software dell’Agenzia “CreditoRafforzamentoPatrimoniale”. fonte SEAC spa

Versamento del contributo per sportivi professionisti impatriati: codice tributo

Con Risoluzione 10 marzo 2021, n. 17, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per il versamento, tramite modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, del contributo, corrispondente allo 0,5% della base imponibile, per aderire al regime agevolato per gli sportivi professionisti impatriati di cui all’art. 16, comma 5-quater, D.Lgs. n. 147/2015. Infatti, ai sensi del comma 5-quater, art. 16, D.Lgs. n. 147/2015, alle condizioni ivi indicate, i redditi degli sportivi professionisti impatriati concorrono alla formazione della base imponibile nella misura del 50%. Il codice tributo in oggetto è il numero “1900” denominato “Contributo sportivi professionisti impatriati – adesione al regime agevolato di cui all’articolo 16, comma 5-quater, del d.lgs. n. 147 del 2015”. Si ricorda che, con riferimento al […]

Erogazioni liberali a favore di un’associazione musicale: Art-bonus

Con Risposta ad Interpello 9 marzo 2021, n. 164, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta cd. Art-bonus, di cui all’articolo 1, D.L. 31 maggio 2014, n. 83, per erogazioni liberali in denaro effettuate da una Fondazione a sostegno di un’associazione “concertistica e corale“. A tal proposito, sulla base del parere del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, l’Agenzia delle entrate ha precisato che le erogazioni liberali destinate dalla Fondazione al sostegno dell’attività concertistica e corale dell’associazione sono ammissibili al beneficio dell’Art-bonus, a condizione che non sussistanoforme di controprestazione incompatibili con la natura di liberalità . fonte SEAC spa

Clausola di riduzione del canone di locazione per Covid-19 e cedolare secca

Con Risposta ad Interpello 9 marzo 2021, n. 165, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla compatibilità tra una clausola di riduzione del canone di locazione per l’emergenza da Covid-19 e il regime della cedolare secca. Nel caso di specie il locatore chiede se può mantenere i benefici fiscali previsti per la cedolare secca, di cui all’art. 3, comma 11, D.Lgs. n. 23/2011, su un contratto di locazione del proprio immobile per il quale il conduttore ha chiesto l’applicazione della riduzione del 10% del canone, ovvero una riduzione “eccezionale e temporanea” per emergenza da Covid-19, prevista da un Accordo territoriale delle locazioni abitative agevolate sottoscritto tra Comune e OO.SS. (art. 21). L’Agenzia delle Entrate […]

Imposta servizi digitali: in arrivo la proroga dei termini di versamento e dichiarazione

Con Comunicato stampa 9 marzo 2021, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che è in arrivo la proroga dei termini per il versamento dell’imposta sui servizi digitali (art. 1, commi 35-50, L. n. 145/2018) e per la presentazione della relativa dichiarazione. In particolare, il provvedimento che verrà emanato fisserà: al 16 maggio (prima 16 marzo) il termine per il versamento dell’imposta;al 30 giugno (prima 30 aprile) il termine per la presentazione della dichiarazione. fonte SEAC spa