News

Ridenominato il codice tributo “6834”: Risoluzione

Con Risoluzione 18 novembre 2020, n. 71, l’Agenzia delle Entrate ha ridenominato il codice tributo “6834” per utilizzare in compensazione il credito d’imposta, istituto con Risoluzione n. 57/2011, derivante dalla trasformazione di attività per imposte anticipate, ex art. 44-bis, D.L. n. 34/2019. Il suddetto codice “6834” è stato ridenominato “Credito d’imposta derivante dalla trasformazione di attività per imposte anticipate”. fonte SEAC spa

Reverse charge per materie prime e semilavorati in oro: Consulenza giuridica

Con Risposta a Consulenza giuridica 18 novembre 2020, n. 13, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che, ai fini dell’applicazione del reverse charge, le cessioni di polveri d’oro e di paste contenenti polvere d’oro, impiegate quali materiali nei processi di saldatura dei gioielli, possono essere ricondotte tra le materie prime e semilavorati cui si applica il regime dell’inversione contabile ai sensi dell’articolo 17, comma 5, D.P.R. n. 633/1972, sempre che sia garantito il livello di purezza dell’oro richiesto dalla norma. fonte SEAC spa

Audizione del Direttore dell’Agenzia delle Entrate su “Superbonus 110%” e cessione del credito/sconto in fattura

È stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il testo dell’audizione avvenuta in data 18 novembre 2020 presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’anagrafe tributaria, in cui il Direttore dell’Agenzia ha fornito alcuni chiarimenti di carattere interpretativo in merito al “Superbonus 110%” e all’opzione di cessione del credito o sconto in fattura, introdotti dagli articoli 119 e 121, D.L. n. 34/2020. Tali chiarimenti saranno contenuti anche nella nuova Circolare tematica dedicata al Superbonus di prossima pubblicazione. In particolare si segnala che: viene confermata l’esclusione dall’agevolazione dell’unico proprietario di un intero edificio composto da più unità abitative;per godere del beneficio del 110% è necessario che l’atto di acquisto di case cd. “antisismiche” sia stipulato entro il 31 dicembre 2021. Gli acquirenti potranno, altresì, fruire della […]

Chiarimenti sulla decadenza dell’agevolazione Piccola proprietà contadina: Risposta ad Interpello

Con Risposta ad Interpello 18 novembre 2020, n. 551, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’imposta di registro da applicare in caso di decadenza dall’agevolazione prevista dall’art. 2, comma 4-bis, D.L. n. 194/2009 (Piccola proprietà contadina). In particolare, l’Amministrazione finanziaria ha chiarito che sia nel caso in cui l’acquirente interessato rinunci espressamente all’agevolazione in materia di piccola proprietà contadina, sia nell’ipotesi di decadenza dall’agevolazioneper l’alienazione dei terreni prima che siano trascorsi cinque anni dalla stipula dell’atto, è possibile applicare l‘imposta di registro fissata nella misura del 9%, come previsto dall’art. 1, comma 1, Parte I, Tariffa, D.P.R. n. 131/1986 per il trasferimento di beni immobili in genere. fonte SEAC spa

Cdm: approvato il testo della Legge di Bilancio 2021

Il 16 novembre 2020 il Consiglio dei Ministri ha approvato il testo del Disegno di Legge recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023”, che ora passa al Parlamento. Le misure previste riguardano, tra l’altro: la liquidità e la ricapitalizzazione delle imprese;misure di sostegno alla cultura, al cinema ed alle iprese ricettive:proroga del credito di imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo al Sud;l’esenzione dalle imposte dei rimborsi previsti per i soggetti che aderiranno al piano per il “cashback”;la cancellazione della tassa sui money transfer e il rinvio della sugar tax e della plastic tax;il contrasto all’evasione fiscale e la semplificazione […]

Individuata con Decreto MISE la tariffa incentivante per impianti energetici di autoconsumo e comunità energetiche rinnovabili

È stato pubblicato nella G.U. 16 novembre 2020, n. 285, il Decreto MISE 16 settembre 2020 con il quale è stata individuata la tariffa incentivante per la remunerazione degli impianti a fonti rinnovabili inseriti nelle configurazioni per l’autoconsumo collettivo e nelle comunità energetiche rinnovabili, in attuazione dell’articolo 42-bis, comma 9, D.L. n. 162/2019 e dell’art. 119, comma 7, D.L. n. 34/2020. Il Decreto individua, infatti, i limiti e le modalità relativi all’utilizzo e alla valorizzazione dell’energia condivisa prodotta da impianti fotovoltaici che accedono al Superbonus 110%. La tariffa premio individuata dal Decreto è pari a: 100 €/MWh per impianti di produzione facenti parte di una configurazione di autoconsumo collettivo;110 €/MWh per impianti facenti parte di una comunità energetica rinnovabile. La tariffa incentivante, erogata dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE), […]

Criteri e modalità di gestione del Fondo per la filiera della ristorazione: Decreto in G.U.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 27 ottobre 2020, n. 285, il Decreto 27 ottobre 2020 del Ministero delle Politiche agricole Alimentari e Forestali recante “Criteri e modalità di gestione del Fondo per la filiera della ristorazione”. In particolare, il decreto definisce: i criteri per la concessione dell’aiuto individuale ai soggetti beneficiari e la relativa entità ;la procedura per l’ammissione all’aiuto;i criteri di verifica e le modalità per garantire il rispetto del limite massimo dell’aiuto. fonte SEAC spa

Esclusione dal Gruppo IVA per insussistenza di vincolo finanziario: Interpello

Con Risposta ad Interpello 11 novembre 2020, n. 539, l’Agenzia delle Entrare ha accolto la richiesta, posta dalla società capogruppo, di esclusione di una società (stabile organizzazione residente in Italia di una società estera) dalla partecipazione al Gruppo IVA, ex art. 70-bis, comma 1, D.P.R. n. 633/1972, a seguito di una complessa operazione di riorganizzazione, per la sopravvenuta insussistenza del vincolo finanziario, come previsto dall’art. 70-ter del medesimo Decreto IVA. fonte SEAC spa

Credito d’imposta adeguamento ambienti di lavoro: Interpello

Con Risposta ad Interpello 12 novembre 2020, n. 545 l’Agenzia delle Entrare ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro previsto dall’articolo 120, Decreto Legge n. 19 maggio 2020, n. 34. Nel caso di specie l’istante chiedeva se poteva beneficare del credito d’imposta in oggetto relativamente ad interventi finalizzati a estendere gli spazi a disposizione della clientela, in modo da recuperare la riduzione del numero di posti per i clienti causata dal rispetto delle prescrizioni relative al distanziamento interpersonale. L’Amministrazione finanziaria ha negato la spettanza del credito d’imposta precisando che gli interventi per fruire dell’agevolazione devono essere: necessari al rispetto delle prescrizioni sanitarie e delle misure finalizzate al contenimento della diffusione del virus […]

Contributo a fondo perduto per imprese nei centri storici: presentazione dell’istanza dal 18 novembre

Con Provvedimento 12 novembre 2020 il direttore dell’Agenzia delle Entrate ha definito il contenuto informativo, le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto ex art. 59, D.L. n. 104/2020, destinato a sostenere le imprese dei centri storici delle grandi città colpite dal calo del turismo estero causato da Covid-19. Le istanze potranno essere inviate dal 18 novembre al 14 gennaio 2021 esclusivamente mediante il servizio web disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito dell’Agenzia delle Entrate. In seguito alla presa in carico della richiesta, l’Agenzia comunicherà l’accoglimento o la non spettanza del contributo in relazione ai requisiti previsti dalla norma: in caso positivo la somma di denaro sarà erogata direttamente sul conto corrente […]