News

Niente IRAP per l’artista assistito da agenti o società organizzatrici di eventi: Cassazione

Con Ordinanza 5 novembre 2021, n. 31921, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’artista che si avvale, per lo svolgimento della propria professione, di un agente o di una società organizzatrice di eventi, non è soggetto ad IRAP.Secondo la Corte, infatti, si può presumere che il contribuente che svolge un’attività artistica faccia affidamento esclusivamente sulle proprie capacità professionali. È pertanto insufficiente, ai fini del presupposto impositivo dell’autonoma organizzazione, il fatto che si avvantaggi della collaborazione di un agente o una società organizzatrice di spettacoli. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta per imposte pagate all’estero e Patent Box: Principio

Con Principio di Diritto 5 novembre 2021, n. 15, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla determinazione del credito d’imposta per le imposte pagate all’estero ai sensi dell’articolo 165, comma 1 e comma 10, TUIR per i soggetti che beneficiano della c.d. agevolazione “Patent box”.In merito l’Agenzia delle Entrate precisa che: il sistema di track and tracing, predisposto ai fini Patent Box, non risulta idoneo a superare: “(…) le obiettive difficoltà nella determinazione e nel controllo dei costi effettivamente imputabili a singoli elementi reddituali (…) previste dalla Circolare n. 9/E del 2015”: tale sistema non garantisce infatti un livello di accuratezza tale da permettere la rilevazione e l’imputazione dei costi effettivi né sui singoli redditi […]

Esenzione da IVA per le società di capitali: Cassazione

Con Sentenza 2 novembre 2021, n. 30975, la Corte di Cassazione ha stabilito che anche una società di capitali può beneficiare dell’esenzione da IVA, prevista dall’art. 10, comma 1, n. 27-ter, D.P.R. n. 633/1972, se le prestazioni concretamente svolte sono assistenziali e finalizzate a soddisfare esigenze di carattere generale.  Nella fattispecie in esame, la società contribuente aveva le caratteristiche di un ente con carattere sociale prevalente in quanto non caratterizzato dalla sistematica ricerca del profitto; di conseguenza, ha diritto all’esenzione prevista dall’art. 10, comma 1, n. 27-ter, D.P.R. n. 633/1972.La Corte di Cassazione richiama, infatti, la  giurisprudenza comunitaria secondo la quale l’art. 13, parte A, n. 1, lett. g) e h), VI Direttiva 77/388, va interpretato nel senso che la nozione di organismi riconosciuti come aventi carattere sociale dallo Stato membro interessato non […]

Valido l’accertamento se il verbale è sottoscritto dal professionista incaricato alla contabilità: Cassazione

Con Ordinanza 4 novembre 2021, n. 31620, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’accertamento fiscale basato sul verbale sottoscritto, durante l’ispezione, non dal contribuente stesso bensì dal professionista adibito alla tenuta della contabilità, è in ogni caso valido.Infatti, secondo la Corte, la firma del verbale ai fini dell’art. 52, comma 6, D.P.R. 633/1972, sia in caso di accesso ai locali dell’azienda che al di fuori di essa, può senz’altro provenire anche dal professionista incaricato, in quanto mandatario del contribuente investito dall’onere di collaborazione con l’Ente. Fonte SEAC spa

Ingresso nel Gruppo IVA di società neocostituite: Interpello

Con Risposta ad Interpello 3 novembre 2021, n. 757, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla decorrenza temporale dell’ingresso nel Gruppo IVA di  società di nuova costituzione. In particolare, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per l’ingresso nel Gruppo IVA è necessario il rispetto delle condizioni temporali sancite dall’art. 70-quater, primo periodo, D.P.R. n. 633/1972; pertanto, ai fini dell’ampliamento del perimetro soggettivo del gruppo IVA e della relativa decorrenza, occorre rispettare i requisiti: oggettivo, ossia l’esistenza di una partecipazione di controllo;temporale, sussistenza del controllo alla data del 1° luglio dell’anno precedente.  Fonte SEAC spa

Istituzione codici tributo CFP emergenza Covid-19 : Risoluzione

Con Risoluzione 3 novembre 2021, n. 63, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del contributo a fondo perduto ex art. 1, comma 30-bis, D.L. n. 73/2021.I codici tributo sono i seguenti: “6948” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. a), DL n. 73 del 2021”;“6949” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. b), DL n. 73 del 2021”;“6950” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. c), […]

Pubblicato in G.U. il Decreto per esenzione e rimborso IMU 2021 per proprietari locatori con convalida di sfratto

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale 29 ottobre 2021, n. 259, il Decreto MEF 30 settembre 2021, concernente le “Modalità di attuazione del rimborso della prima rata dell’imposta municipale propria (IMU) relativa all’anno 2021 per i proprietari locatori che abbiano ottenuto in proprio favore l’emissione di una convalida di sfratto per morosità”. In particolare, è riconosciuta l’esenzione per l’anno 2021 dal versamento dell’imposta municipale propria (IMU) e l’eventuale rimborso della prima rata o unica rata IMU 2021 versata entro il 16 giugno 2021, alle persone fisiche che: possiedono un immobile, concesso in locazione a uso abitativo;abbiano ottenuto in proprio favore l’emissione di una convalida di sfratto per morosità relativa all’immobile predetto: entro il 28 febbraio 2020 , la cui esecuzione è sospesa sino al 30 giugno 2021;successivamente al 28 febbraio […]

L’Agenzia delle Entrate riapre i termini per aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche

Con Provvedimento 3 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate (modificando il Provvedimento 30 aprile 2018) ha disposto la riapertura, fino al 31 dicembre 2021, dei termini per effettuare l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici. Pertanto, per chi effettuerà l’adesione entro il 31 dicembre 2021 è prevista la possibilità di accedere a tutte le fatture emesse e ricevute trasmesse al SDI dal 1° gennaio 2019. L’Agenzia delle Entrate, evidenziando che il 30 settembre scorso è scaduto il termine per l’adesione a tale servizio, ha ritenuto necessario istituire una nuova scadenza, anche a seguito di numerose segnalazioni e richieste pervenute all’Agenzia stessa. In particolare gli operatori economici, le associazioni di categoria e gli ordini professionali […]

Pubblicato in G.U. il Decreto per l’accesso ai servizi di mobilità

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 29 ottobre 2021, n. 259, il Decreto 21 settembre 2021 del MEF avente ad oggetto la definizione delle modalità per l’accesso al credito d’imposta per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche o muscolari, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile.In particolare, così come stabilito dall’art. 1, tale decreto, in attuazione dell’art. 44, comma 1-septies, D.L. n. 34/2020, individua le modalità per l’accesso al credito d’imposta previsto.Si ricorda che, come indicato nell’art. 2, l’agevolazione spetta alle persone fisiche che dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020, consegnano per la rottamazione, contestualmente all’acquisto di un veicolo, anche usato, con emissioni di Co2 comprese tra 0 e 110 g/km, un secondo veicolo di categoria M1 rientrante […]

Credito d’imposta sanificazione: Circolare

Con Circolare 2 novembre 2021 n. 13, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di fruizione del credito d’imposta sanificazione di cui all’articolo 32, D.L. n. 73/2021.L’agevolazione è riconosciuta in misura pari al 30% delle spese sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021 per la sanificazione degli ambienti e l’acquisto di dispositivi di protezione.In particolare il documento di prassi affronta i seguenti aspetti della misura agevolativa: ambito soggettivo;misura del credito d’imposta; rilevanza fiscale;spese ammesse al credito d’imposta;    modalità di utilizzo. Fonte SEAC spa