News

Dichiarazione di volontà di fruire dell’agevolazione prima casa nell’atto di acquisto: Cassazione

Con Ordinanza 12 novembre 2021, n. 33968, la Corte di Cassazione ha stabilito che il godimento dei benefici fiscali, connesso all’acquisto della prima casa, presuppone che il contribuente manifesti la volontà di fruirne nell’atto di acquisto dell’immobile, dichiarando espressamente, pena l’inapplicabilità dei benefici stessi, di: volersi stabilire nel Comune dove si trova l’immobile;non godere di altri diritti reali su immobili nello stesso Comune;non aver già fruito dei medesimi benefici. In particolare, la Suprema Corte evidenzia che la dichiarazione di non possedere, su tutto il territorio nazionale, di altra abitazione già acquistata con la medesima agevolazione, deve essere effettuata nell’atto di acquisto e deve riguardare la situazione esistente in quel momento.Non rileva, quindi, ai fini fiscali, che le parti abbiano pattuito di subordinare l’efficacia dell’acquisto alla condizione sospensiva della rivendita, entro un […]

Comunicazione di anomalie nei dati ISA: Provvedimento

Con Provvedimento 15 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di comunicazione di  possibili omissioni o anomalie nei dati dichiarati dai contribuenti che applicano gli ISA, con riferimento al  triennio 2016-2018, rilevate dall’Amministrazione finanziaria analizzando i dati stessi e le altre informazioni disponibili.I contribuenti possono accedere agli elementi e alle informazioni consultando il “Cassetto fiscale” mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate e possono fornire chiarimenti e precisazioni utilizzando il software gratuito reso disponibile dall’Agenzia sul proprio sito istituzionale.  Tali elementi sono posti a disposizione dei contribuenti o dei loro intermediari al fine di favorire e incrementare il dialogo tra il contribuente e l’amministrazione fiscale. Fonte SEAC spa

Immatricolazione veicoli extra-UE: Interpello

Con Risposta ad Interpello 12 novembre 2021, n. 778, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito  al corretto adempimento degli obblighi IVA ai fini dell’immatricolazione di veicoli di provenienza extra-UE.L’Agenzia ha precisato che ai fini dell’immatricolazione di tali veicoli è richiesta la presentazione, all’ufficio provinciale della motorizzazione, della documentazione attestante, alternativamente: l’avvenuto versamento dell’IVA con Mod. F24 Elide;in caso di applicazione del reverse charge, l’autofattura/fattura integrata e la documentazione relativa all’estrazione dal deposito IVA attestante la produzione dell’idonea garanzia. Tale disciplina trova applicazione sia per i veicoli nuovi sia per quelli usati. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto di DPI: codice tributo

Con Risoluzione 11 novembre 2021, n. 64, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite Modello F24, del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione ex art. 32, D.L. n. 73/2021.Il codice tributo è il seguente “6951” denominato “CREDITO D’IMPOSTA SANIFICAZIONE E ACQUISTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE – articolo 32 del decreto–legge 25 maggio 2021, n. 73”. Fonte SEAC spa

CFP e indennità di maternità: Interpello

Con Risposta ad Interpello 11 novembre 2021, n. 777, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla concorrenza dell’indennità di maternità al calcolo della perdita media di fatturato ai fini dell’accesso al contributo a fondo perduto ex art. 1,D.L. n. 41/2021.In particolare, l’Agenzia precisa che: “l’indennità di maternità non costituisce ricavo o compenso“.Pertanto ne consegue che: “anche se le somme di cui si tratta fossero state oggetto in via volontaria di fatturazione, le stesse non sono da includere nella nozione di fatturato di cui al comma 4 dell’articolo 1 del decreto sostegni e neppure fra i ricavi da considerare ai fini dell’accesso al contributo, poiché la loro rilevazione tra le somme fatturate non sono riconducibili […]

Credito d’imposta al 30% per le spese di sanificazione ed acquisto DPI

Con Comunicato Stampa 10 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che i contribuenti che hanno presentato all’Agenzia delle Entrate la domanda per fruire del credito d’imposta per le spese di sanificazione ed acquisto di dispositivi di protezione da Covid-19 possono beneficiarne interamente, in misura pari al 30% delle spese comunicate, in quanto il totale degli importi richiesti è inferiore rispetto alle risorse stanziate.Tale credito può essere utilizzato nella dichiarazione dei redditi 2021, ovvero quella relativa al periodo d’imposta in cui è stata sostenuta la spesa, oppure in compensazione, tramite modello F24.In quest’ultimo caso, il modello dev’essere presentato esclusivamente mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate utilizzando il codice tributo che sarà istituito con un’apposita Risoluzione dell’Agenzia.Attraverso la consultazione del cassetto fiscale accessibile all’area riservata nel sito dell’Agenzia […]

Istruzioni per fruire del Bonus “Teatro e Spettacoli”

Con Provvedimento 11 ottobre 2021, l’Agenzia delle entrate ha approvato il “Modello di comunicazione delle spese relative alle attività teatrali e agli spettacoli dal vivo” e le relative istruzioni da utilizzare per la richiesta del bonus “Teatro e Spettacoli”, previsto dall’articolo 36-bis, D.L. n. 41/2021 (c.d. D.L. Sostegni.)Inoltre, con Circolare 10 novembre 2021, n. 14, ha fornito chiarimenti sull’agevolazione in oggetto.In particolare nel documento di prassi l’amministrazione ha precisato che: l’ambito soggettivo di applicazione del suddetto credito d’imposta ricomprende le imprese che effettuano attività teatrali e spettacoli dal vivo (anche attraverso l’utilizzo di sistemi digitali) ed altresì, oltre le imprese residenti, anche le stabili organizzazioni di soggetti non residenti che operano nel settore. Inoltre, rientrano in tale ambito, sia gli enti commerciali che non commerciali, […]

Pubblicato in G.U. il Decreto per l’attuazione del PNRR

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 6 novembre 2021, n. 265, il D.L. n. 152/2021, contenente disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e di resilienza (PNRR). In particolare, sono stati previsti: un credito d’imposta, fino all’80% (cumulabile a specifiche condizioni con un  contributo non superiore al 50%, fino ad un massimo di € 100.000) per le spese sostenute  fino al 31 dicembre 2024, per interventi di efficienza energetica, riqualificazione antisismica, eliminazione di barriere architettoniche, realizzazione di piscine termali, etc. posti in essere da imprese turistiche;un credito d’imposta nella misura del 50% fino all’importo massimo complessivo cumulato di € 25.000 delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2024 per la digitalizzazione di agenzie di viaggio e tour operator.  Fonte SEAC spa

Contributo a fondo perduto Start-up: Provvedimento

Con Provvedimento 8 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dall’art. 1-ter, D.L. n. 41/2021, c.d. Contributo Start-up.Possono beneficiare del contributo i soggetti titolari di reddito di impresa che: hanno attivato la partita IVA nel periodo 1° gennaio 2018 – 31 dicembre 2018 e hanno iniziato l’attività nel corso del 2019;con ricavi o compensi del periodo d’imposta 2019 non superiori a € 10 milioni. L’istanza può essere presentata telematicamente mediante un servizio web disponibile nell’area riservata del portale Fatture e corrispettivi entro il 9 dicembre 2021.Il contributo è previsto nella misura massima di euro 1.000; il valore definitivo dipenderà dal rapporto tra il limite complessivo di spesa stabilito per norma e l’ammontare complessivo dei contributi relativi alle istanze […]

Bozza del nuovo Principio Contabile OIC n. 34

In data 9 novembre 2021 l’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) ha pubblicato la bozza del nuovo Principio Contabile OIC n. 34 “Ricavi”. Il documento in oggetto affronta, tra l’altro, i seguenti argomenti: l’utilizzo di tecniche contabili volte all’identificazione e valorizzazione delle unità elementari di contabilizzazione (ad esempio, vendita di un veicolo associata alla prestazione di un servizio di manutenzione per un certo numero di anni);la contabilizzazione dei ricavi per la prestazione di servizi. Nella bozza di principio è presente anche una guida applicativa che tratta alcune fattispecie specifiche (tra cui vendita con garanzia, cessione di licenze, vendite con obbligo di riacquisto, casi di società che agiscono in conto proprio o per conto di terzi). La bozza resterà in pubblica consultazione fino […]