News

CFP Decreto Sostegni-Bis: presentazione della domanda

Con Comunicato Stampa 14 ottobre 2021, l’Agenzia delle Entrate aveva reso note le istruzioni per poter fruire del contributo “Sostegni-bis alternativo“.I soggetti beneficiari dell’agevolazione sono i titolari di partita IVA che: svolgono attività d’impresa, di lavoro autonomo e di reddito agrario;hanno conseguito, nel 2019, ricavi o compensi fra 10 e 15 milioni di euro;  hanno registrato un  calo di almeno il 30% tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo 1° aprile 2020 – 31 marzo 2021 e quello del periodo 1° aprile 2019 – 31 marzo 2020. Si ricorda che per tali soggetti le domande di accesso al contributo devono essere presentate entro il 13 dicembre 2021. Fonte SEAC spa

Dichiarazione precompilata e conservazione dei documenti di spesa

Nell’ambito della conversione del D.L. n. 146/2021, c.d. “Decreto Fiscale”, è stato approvato un emendamento relativo al caso di dichiarazione precompilata con modifiche.In particolare, in presenza di oneri forniti da soggetti terzi che risultano modificati, l’Agenzia delle Entrate può sempre sottoporre i relativi documenti a controllo formale.Diversamente, per gli oneri forniti da soggetti terzi che non risultano modificati, l’Agenzia non opererà sugli stessi alcun controllo.Pertanto in presenza di un onere che è già nella disponibilità dell’Agenzia delle Entrate, in quanto fornito da soggetti terzi, e che non risulta modificato rispetto alla precompilata, non sarà necessario conservare il relativo documento giustificativo di spesa, indipendentemente da eventuali modifiche apportate su altri oneri. Fonte SEAC spa

Definizione agevolata da controlli automatizzati: Provvedimento

Con Provvedimento 3 dicembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito ulteriori disposizioni per usufruire della definizione agevolata da controlli automatizzati ex articolo 5, D.L. n. 41/2021per le attività che, a seguito dell’emergenza sanitaria, hanno subito nel periodo d’imposta 2020 una diminuzione del volume d’affari maggiore del 30% rispetto al periodo d’imposta 2019.L’Agenzia precisa che ai fini della definizione agevolata da controlli automatizzati le dichiarazioni dei redditi da prendere a riferimento per confrontare l’ammontare dei ricavi e compensi sono quelle relative ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2020.    In tal modo, possono accedere alla misura agevolativa anche i contribuenti che hanno un periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare. Fonte SEAC spa

Spese di gestione dei beni di lusso e redditometro: Cassazione

Con Sentenza 1° dicembre 2021, n. 37662, la Corte di Cassazione ha precisato che l’accertamento sintetico mediante “redditometro” deve tener conto anche delle spese di gestione e manutenzione dei beni di lusso posseduti dal contribuente. La Corte ha ribadito, inoltre, che nei casi in cui l’Amministrazione finanziaria proceda ad accertamento sintetico mediante redditometro, è posto a carico del contribuente l’onere di provare che il reddito accertato non esiste o esiste in misura inferiore; se il contribuente allega idonea documentazione a dimostrazione dell’inesistenza del maggior reddito attribuito dall’Ufficio, l’organo giudicante deve effettuare un esame analitico della documentazione allegata. Fonte SEAC spa

Agevolazioni sul gas metano: Circolare

Con Circolare 3 dicembre 2021, n. 17, l’Agenzia delle Entrate ha fornito rilevanti chiarimenti in merito a quanto stabilito dall’art. 2, comma 1, D.L. n. 130/2021 (c.d. “Decreto Energia”), il quale ha previsto la riduzione al 5% dell’aliquota IVA applicabile alle somministrazioni di gas metano destinate a usi civili e industriali, contabilizzate nelle fatture emesse esclusivamente per i consumi del quarto trimestre 2021.In particolare, l’Agenzia ha, tra l’altro, chiarito: l‘ambito applicativo dell’agevolazione;la distinzione tra uso civile ed industriale del gas naturale destinato alla combustione;l’esclusione dall’ambito applicativo dell’agevolazione del gas impiegato al fine di autotrazione e di produzione di energia elettrica;il funzionamento dell’eventuale applicazione di reverse charge e split payment alle cessioni di gas. Fonte SEAC spa

Pubblicato l’elenco dei beneficiari del c.d. “Bonus edicole”: DPCM

È stato pubblicato sul sito Internet del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria il DPCM 30 novembre 2021 contenente l’elenco dei beneficiari, per il 2021, del c.d. “bonus edicole”.In particolare, per ciascun beneficiario vengono indicati: l’importo spettante;il relativo codice COR rilasciato dal Registro Nazionale degli Aiuti di Stato. Si rammenta che tale credito d’imposta, introdotto dalla Legge di Bilancio 2019, è riconosciuto: agli esercenti attività commerciali operanti esclusivamente nella vendita al dettaglio di giornali /riviste / periodici;alle imprese di distribuzione della stampa che riforniscono giornali quotidiani e/o periodici rivendite situate in Comuni con una popolazione inferiore a 5.000 abitanti e in Comuni con un solo punto vendita. Fonte SEAC spa

Differite le nuove modalità di invio dell’esterometro

In sede di conversione del D.L. n. 146/2021, c.d. “Decreto Fiscale” è stato approvato dalle Commissioni Riunite un emendamento in base al quale le nuove modalità di invio del c.d. “esterometro” sono differite al 1° luglio 2022.Il testo, dopo l’approvazione da parte del Senato, passa alla Camera per la conversione (definitiva). Fonte SEAC spa

Sospensione comunicazioni opzioni sconto e cessioni crediti: Provvedimento

Con Provvedimento 1 dicembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito i criteri e le modalità per la sospensione delle comunicazioni delle cessioni (anche successive alla prima) e delle opzioni inviate all’Agenzia delle Entrate ex artt. 121 e 122, D.L. n. 34/2020 che presentano profili di rischio, al fine di contrastare le frodi in materia di cessione dei crediti, come previsto dal D.L. n. 157/2021 (c.d. “Antifrode”).Il Provvedimento si applica alle cessioni dei crediti relative a bonus edilizi nonché dei crediti d’imposta per botteghe e negozi ed altresì per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda. Fonte SEAC spa

L’utilizzo di strumenti e processi digitali nel diritto societario: Decreto in G.U.

Con il D.Lgs. n. 183/2021 il Legislatore ha recepito quanto previsto dalla Direttiva UE 2019/1151 la quale, a sua volta, ha modificato la Direttiva UE 2017/1132 nell’ambito dell’utilizzo nel diritto societario di strumenti e processi digitali. In particolare, merita evidenziare che è prevista la possibilità di costituire una Srl o una Srls con sede in Italia;capitale versato attraverso conferimenti in denaro; mediante atto pubblico informatico inviato al notaio utilizzando l’apposita piattaforma telematica.In tal caso le parti richiedenti partecipano in videoconferenza. Fonte SEAC spa

Affrancamento partecipazioni, avviamenti e marchi: Provvedimento dell’Agenzia

Con Provvedimento 30 novembre 2021, n. 338266, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità attuative in materia di affrancamento di partecipazioni di controllo a seguito delle modifiche apportate dall’art. 1, commi 81 e 82, Legge n. 205/2017 all’art. 1, commi 150 e 151, Legge n. 147/2013.Si rammenta che il riallineamento dei valori civili e fiscali avviene mediante pagamento dell’imposta sostitutiva pari al 16% calcolata sui:  maggiori valori delle partecipazioni di controllo iscritti in bilancio a seguito di un’operazione straordinaria a titolo di avviamento, marchi di impresa e altre attività immateriali;maggiori valori, attribuiti ad avviamenti, marchi di impresa e altre attività immateriali nel bilancio consolidato, delle partecipazioni di controllo acquisite nell’ambito di operazioni di cessione di azienda o di partecipazioni. In […]