News

Differimento rata gennaio per lavoratori autonomi in agricoltura

Con Messaggio 10 febbraio 2021, n. 587, l’INPS ha comunicato ai lavoratori autonomi in agricoltura che accedono all’esonero contributivo per i mesi di novembre e dicembre 2020 disposto dagli artt. 16 e 16-bis, D.L. n. 137/2020 il differimento del pagamento della rata con scadenza originaria 16 gennaio 2021 fino alla comunicazione degli importi contributivi da versare. Nel Messaggio 13 gennaio 2021, n. 103 era stato, infatti, precisato che l’importo non doveva essere comunque versato oltre il 16 febbraio 2021. A seguito del mancato completamento dell’implementazione procedurale per rendere disponibile l’istanza di esonero e comunicare l’importo da versare, si è reso necessario, quindi, differire il pagamento della rata di gennaio. La comunicazione della somma da versare sarà effettuata […]

Residente all’estero: trattamento fiscale assegno di mantenimento all’ex coniuge

Con Risposta ad Interpello 8 febbraio 2021, n. 93, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al trattamento fiscale applicabile all’assegno di mantenimento erogato all’ex coniuge da una persona fiscalmente residente in Francia. L’Agenzia precisa in primo luogo che il soggetto considerato fiscalmente non residente in territorio italiano, in relazione al reddito da pensione prodotto in Italia, viene assoggettato a tassazione concorrente, ovvero sia in Italia sia in Francia, ma la doppia imposizione può essere eliminata secondo quanto previsto dall’art. 24, par. 2, lett. a), della Convenzione tra Italia e Francia per evitare le doppie imposizioni sul reddito, ratificata con Legge 7 gennaio 1992, n. 20. In secondo luogo chiarisce che, ai fini […]

Modifiche indici sintetici di affidabilità fiscale: Decreto

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale 9 febbraio 2021, n. 33 il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 2 febbraio 2021, riguardante l’approvazione delle modifiche agli Indici sintetici di affidabilità fiscale, applicabili al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2020. In applicazione di quanto disposto dall’art. 148, D.L. n. 34/2020 in conseguenza all’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19, infatti, sono state previste nuove ulteriori cause di esclusione dall’applicazione degli ISA che riguardano i soggetti che: nel periodo di imposta 2020, rispetto al periodo d’imposta dell’anno precedente, hanno subito una diminuzione di almeno il 33% dei ricavi o dei compensi;hanno aperto la partita IVA dal 1° gennaio 2019;esercitano, in maniera prevalente, le attività economiche individuate […]

Spese scolastiche: invio dati ai fini della dichiarazione precompilata

Con Provvedimento 9 febbraio 2021, l’Agenzia delle Entrate ha individuato le modalità, i termini e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi alle spese, e relativi rimborsi, per: tasse scolastiche;contributi obbligatori, contributi volontari e erogazioni liberali deliberati dagli istituti scolastici o dai loro organi e sostenuti per la frequenza scolastica;erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici non deliberate dagli organi scolastici e finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica nonché all’ampliamento dell’offerta formativa sostenute dai contribuenti, al fine dell’imputazione nella dichiarazione precompilata. In particolare, come previsto dal Decreto MEF 10 agosto 2020, i soggetti costituenti il sistema nazionale di istruzione trasmettono i dati secondo il tracciato indicato, in via facoltativa per gli anni d’imposta 2020 e 2021, mentre a partire dall’anno d’imposta 2022 l’invio diventa obbligatorio. fonte SEAC spa

Artigiani e commercianti: aliquote 2021

Con Circolare 9 febbraio 2021, n. 17, l’INPS ha fornito le annuali indicazioni per la contribuzione per il 2021 per gli artigiani e gli esercenti attività commerciali. Nello specifico, si prevede che: le aliquote per il finanziamento delle gestioni pensionistiche per il 2021 sono pari al 24% per gli artigiani e al 24,09% per i commercianti (immutate dal 2018);per i coadiuvanti e coadiutori di età non superiore a 21 anni, le aliquote sono pari al 22,35% (artigiani) e 22,44% (commercianti);trova ancora applicazione la riduzione del 50% dei contributi dovuti da artigiani e da commercianti con più di 65 anni, già pensionati presso le gestioni dell’Istitutoè dovuto il contributo per le prestazioni di maternità pari a euro 0,62 mensili. I redditi minimale e massimale di riferimento per il […]

Aliquota IVA ridotta per dispositivi odontoiatrici

Con i Principi di diritto 9 febbraio 2021, nn. 2 e 3, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che fra i beni che possono beneficiare della riduzione dell’aliquota IVA, secondo quanto previsto dall’articolo 124, D.L. n. 34/2020, sono inclusi anche i tomografi computerizzati ad uso odontoiatrico e gli aspiratori ad uso odontoiatrico. L’Agenzia delle Entrate ha accordato l’applicazione dell’aliquota ridotta alle cessioni di tali dispositivi sulla base dei criteri stabiliti dal tavolo tecnico di odontoiatria contenuti in un documento validato dal Comitato Tecnico Scientifico. fonte SEAC spa

Reverse charge per cessioni di materie prime secondarie: Interpello

Con Risposta ad Interpello 8 febbraio 2021, n. 86, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle attività di cessione e successiva prestazione del servizio di stesura e compattazione di materie prime secondarie (MPS) per realizzare un progetto di ripristino ambientale di un’ex cava. Secondo l’Amministrazione finanziaria, per le MPS è necessario verificare caso per caso le condizioni al ricorrere delle quali una materia non è più considerata rifiuto. In particolare, per quanto riguarda: la cessione, se le MPS della fattispecie possono essere considerate ai soli fini fiscali al pari dei rottami, l’operazione deve essere fatturata in regime di “reverse charge” ex articolo 74, settimo comma, D.P.R. n. 633/1972; inoltre si applica l’aliquota ordinaria o […]

Contributo per soggetti IVA in Comuni montani: nuova finestra temporale

Con Provvedimento 5 febbraio 2021, l’Agenzia delle Entrate, in attuazione delle disposizioni di cui all’art. 60, comma 7-sexies, D.L. n. 104/2020 ha riaperto la possibilità di richiedere il contributo per gli operatori IVA che hanno domicilio fiscale o sede operativa nel territorio dei Comuni colpiti da eventi calamitosi ancora in atto al 31 gennaio 2020 (data di dichiarazione dell’emergenza Covid-19), classificati come totalmente montani: sono infatti stati disposti una nuova finestra temporale, un modello e relative istruzioni per richiedere il contributo a fondo perduto di cui all’articolo 25, D.L. n. 34/2020, per i soggetti che non avevano presentato domanda nel periodo stabilito (15 giugno – 13 agosto 2020). Dal 10 al 24 febbraio 2021, i soggetti interessati possono procedere all’invio […]

Proroga dei termini per trasmissione telematica delle spese sanitarie: Decreto

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 6 febbraio 2021, n. 31 il Decreto 29 gennaio 2021 che dispone la proroga dei termini, previsti dal Decreto 19 ottobre 2020, concernenti le specifiche tecniche e le modalità operative relative alla trasmissione telematica delle spese sanitarie e dei corrispettivi giornalieri al Sistema tessera sanitaria. In particolare, la trasmissione dei dati deve essere effettuata: entro l’8 febbraio 2021, per le spese sostenute nell’anno 2020;entro il 31 luglio 2021, per le spese sostenute nel primo semestre dell’anno 2021;entro il 31 gennaio 2022, per le spese sostenute nel secondo semestre dell’anno 2021;entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2022. fonte SEAC spa

Scambi commerciali Ue-Uk ed e-commerce: Nota delle Dogane

Con Nota 4 febbraio 2021, L’Agenzia Dogane e Monopoli ha invitato gli operatori, in caso di acquisti tramite e-commerce tra Gran Bretagna ed Unione Europea, a fornire indicazioni chiare ai consumatori finali sugli oneri e le spese sostenute in Dogana e quelle relative alla spedizione postale effettuate dagli intermediari privati. Per quanto riguarda tali scambi commerciali con il Regno Unito, l’accordo commerciale applicabile in via provvisoria dal 1° gennaio 2021 stabilisce il divieto di applicare e riscuotere i dazi doganali relativamente alle importazioni in Italia di merci originarie del Regno Unito, salvo disposizione contraria dello stesso accordo. In ragione dello sviluppo dell’e-commerce, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli invita gli operatori a: non […]