News

Fondo perduto imprese turistiche: istituiti codici tributo per la restituzione

Con Risoluzione 14 Febbraio 2022, n. 7, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per la restituzione spontanea del contributo a fondo perduto per le imprese turistico-recettive, (art. 182, comma 1, D.L. n. 34/2020), erogato mediante accredito su conto corrente, non spettante.  Il versamento va effettuato tramite il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, utilizzando i seguenti nuovi codici tributo: “8140” denominato “Contributo a fondo perduto per imprese turistico-ricettive – Restituzione spontanea – CAPITALE – art. 6, c. 3, DM 24 agosto 2021, prot. n. SG/243”; “8141” denominato “Contributo a fondo perduto per imprese turistico-ricettive – Restituzione spontanea – INTERESSI – art. 6, c. 3, DM 24 agosto 2021, prot. n. SG/243”; “8142” denominato “Contributo a fondo perduto per imprese turistico-ricettive – Restituzione spontanea – SANZIONE – art. 6, […]

Trasmissione dati corrispettivi giornalieri: compilazione del tracciato .XML

Con Consulenza giuridica 14 gennaio 2022, n. 3, l’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito alla trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri e del relativo tracciato .XML.L’Agenzia fornisce, innanzitutto, importanti precisazioni in merito al corretto utilizzo dei codici natura a fronte di operazioni: escluse;non soggette;non imponibili;esenti. Viene, inoltre, precisato che in caso di utilizzo del c.d. “metodo della ventilazione IVA“,  in luogo dell’utilizzo del valore “VI” (il quale può, ma non deve essere necessariamente impiegato), è possibile indicare sul documento commerciale l’aliquota del bene ceduto ovvero il codice natura dell’operazione laddove non rientri tra quelle imponibili.L’Agenzia riporta la corretta compilazione del blocco “4<Dati RT>” in merito al riferimento normativo, ai beni in sospeso, ad eventuali corrispettivi non […]

Credito d’imposta 4.0: possibile differimento del termine di consegna dei beni

Fra le novità contenute nella Legge di conversione del Decreto Milleproroghe (Decreto Legge n. 228/2021) si segnala una modifica all’agevolazione relativa al credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi previsto dall’articolo 1, commi da 1051 a 1063, Legge di Bilancio 2021 (come modificato da ultimo dalla Legge di Bilancio 2022). In particolare l’intervento normativo riguarda il differimento dal 30 giugno 2022 al 31 dicembre 2022 del termine ultimo per la consegna dei beni strumentali materiali e immateriali nuovi il cui relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione entro il 31 dicembre 2021. Fonte SEAC spa

INPS: nuova istanza di rimborso o compensazione dei contributi per iscritti IVS

Con Messaggio 11 febbraio 2022, n. 688 l’INPS fornisce chiarimenti per i contribuenti iscritti alle gestioni autonome degli artigiani ed esercenti attività commerciali, beneficiari dell’esonero contributivo previsto all’art. 1, commi da 20 a 22-bis, Legge n. 178/2020, in merito alle modalità di rimborso/compensazione delle eccedenze di versamento.Per i versamenti già effettuati ma non dovuti (grazie all’esonero dei contributi), relativi alle rate dell’emissione dell’anno 2021, in scadenza al 31 dicembre scorso, è stata prevista la possibilità di procedere con la compensazione o il rimborso, senza dover presentare modelli F24 o domande di compensazione, poiché le somme vengono utilizzate automaticamente a copertura di quanto dovuto per la tariffazione 2021.Solo nel caso di eventuali ulteriori eccedenze di versamento, rispetto alla capienza dell’emissione 2021, è necessario presentare un’apposita istanza, con la contribuzione da […]

Aliquote per il 2022 per soggetti iscritti alla Gestione Separata INPS

Con Circolare 11 febbraio 2021, n. 25, l’INPS ha fornito le annuali indicazioni per la contribuzione dei soggetti iscritti alla Gestione Separata INPS.Le aliquote contributive per il 2022, a seguito delle modifiche normative previste dalla Legge n. 234/2021 e Legge n. 178/2020,sono: 35,03% per i collaboratori non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie per i quali è prevista la contribuzione aggiuntiva DIS-COLL;33,72% per i collaboratori non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie per i quali non è prevista la contribuzione aggiuntiva DIS-COLL;24% per i collaboratori e i liberi professionisti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria;26,23% per i liberi professionisti titolari di partita IVA non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie. I redditi minimale e massimale di riferimento per il 2022 sono stati così aggiornati: reddito minimale: euro 16.243,00;reddito massimale: euro 105.014,00. Fonte […]

Aggiornamento del Modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto, sul proprio sito internet, l’aggiornamento del Modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA” e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati (Provvedimento 21 marzo 2018).In particolare, a seguito della sospensione dei versamenti IVA prevista dall’art. 1, comma 923, lett. c), Legge di Bilancio 2022, sono state effettuate le seguenti modifiche: a pagina 6 delle istruzioni per la compilazione, nel paragrafo “Eventi eccezionali”, è inserito il codice 2, dalle Federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva e associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato e operano nell’ambito di competizioni sportive in corso di svolgimento ai sensi del D.P.C.M. 24 […]

Bonus bonifica ambientale: pubblicato il Decreto attuativo

Con Dpcm 10 dicembre 2021  sono state definite le regole attuative del tax credit previsto dalla Legge di Bilancio 2019 per le erogazioni liberali in denaro per interventi su edifici e terreni pubblici di bonifica ambientale.Sono soggetti beneficiari dell’agevolazione in oggetto, se residenti in Italia: persone fisiche;enti non commerciali pubblici o privati, diversi dalle società;titolari di reddito d’impresa, indipendentemente dalla natura giuridica, dalle dimensioni aziendali e dal regime contabile adottato;stabili organizzazioni nel territorio della Stato di imprese non residenti. Il bonus ammonta al 65% delle erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi di bonifica ambientale e spetta:  alle persone fisiche e agli Enc nel limite del 20% del reddito imponibileai titolari del reddito d’impresa nel limite del 10‰ dei ricavi annui. Per quanto concerne le modalità di fruizione, il credito è utilizzabile in tre […]

Conferimenti d’azienda e disciplina antielusiva ACE: Interpello

Con Risposta 9 febbraio 2022, n. 82, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione della disciplina antielusiva prevista dal Decreto MEF 3 agosto 2017, c.d. “Nuovo Decreto ACE“, nelle ipotesi di conferimenti d’azienda o di ramo d’azienda.In particolare, l’Agenzia ha precisato che i conferimenti d’azienda o rami d’azienda effettuati in favore della conferitaria a fronte della corresponsione di un corrispettivo in natura, non determinano la sterilizzazione della base ACE in capo alla società conferitaria.Sul punto, la stessa Agenzia ha ribadito quanto già espresso nella Circolare 3 giugno 2015, n. 21, ossia l’esclusione dall’ambito di applicazione della disciplina antielusiva speciale delle operazioni di acquisto infragruppo di partecipazioni, nei casi in cui detto acquisto non si realizzi mediante un contratto di compravendita che […]

Attività finanziarie detenute all’estero: in arrivo le comunicazioni dell’Agenzia in presenza di anomalie

Con Provvedimento 8 febbraio 2022 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di invio delle comunicazioni per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei contribuenti che, per gli anni 2018 e seguenti, non hanno dichiarato, in tutto o in parte: le attività finanziarie detenute all’estero, come previsto dalla disciplina sul monitoraggio fiscale;gli eventuali redditi percepiti in relazione a tali attività estere. In particolare l’Agenzia evidenzia che il destinatario della comunicazione avrà la possibilità di verificare i dati di fonte estera che lo riguardano accedendo alla sezione “l’Agenzia scrive” del proprio cassetto fiscale, e potrà fornire chiarimenti e idonea documentazione, tramite il canale CIVIS, qualora ravvisi degli errori o abbia già assolto agli obblighi dichiarativi tramite intermediario.A fronte della comunicazione ricevuta, […]

Esenzione IVA servizi connessi a tamponi e vaccini: Interpello

Con Risposta ad Interpello 9 febbraio 2022, n. 81, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione dell’esenzione IVA, prevista dalla L. n. 178/2020 (Legge di Bilancio 2021), per i servizi strettamente connessi alle cessioni di tamponi e vaccini contro il Covid-19.In particolare, l’Agenzia ha precisato che nel caso di stipulazione, tra una Onlus e una società di noleggio di strutture complete di accessori (stufe e condizionatori), di un contratto di locazione di tendostrutture per ambulatori completi e adibiti all’effettuazione dei tamponi e alla somministrazione dei vaccini, le prestazioni di servizi indicate nel contratto possono beneficiare del regime di esenzione IVA previsto dalla Legge di Bilancio 2021, senza pregiudizio del diritto alla detrazione d’imposta ai sensi dell’art. 19, comma 1, D.P.R. n. 633/1972. Fonte SEAC spa