News

Rivalutazione gratuita dei beni d’impresa: chiarimenti

Con Risposta ad Interpello 31 dicembre 2020, n. 637, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla rivalutazione gratuita dei beni del settore alberghiero ex art. 6-bis, D.L. n. 23/2020. In particolare, l’amministrazione finanziaria fa presente che la norma è finalizzata a “sostenere i settori alberghiero e termale”, consentendo ai soggetti operanti nei predetti settori il riconoscimento dei maggiori valori in bilancio senza versamento dell’imposta sostitutiva. Tale finalità deve intendersi realizzata anche nell’ipotesi in cui la gestione dell’azienda alberghiera sia concessa ad un soggetto appartenente al medesimo Gruppo, che detiene una partecipazione totalitaria nella società. fonte SEAC spa

Bonus Vacanze: attenzione alle possibili truffe

A seguito di alcune truffe avvenute a danno dei cittadini attraverso l’utilizzo dell’App IO, l’Agenzia delle Entrate ha precisato, con Comunicato stampa 30 dicembre 2020, che l’attivazione dell’agevolazione “Bonus vacanze” ex art. 176, D.L. n. 34/2020, prevede che il bonus e gli altri dati siano comunicati al fornitore del servizio turistico solo al momento dell’effettivo pagamento dell’importo dovuto per la vacanza. fonte SEAC spa

Milleproroghe: rinvio lotteria a febbraio e adeguamento RT per invio dati al STS

L’art. 3, comma 5, D.L. n. 183/2020, c.d. “Decreto Milleproroghe”, modificando il secondo periodo, comma 6-quater, art. 2, D.Lgs. n. 127/2015, ha prorogato al 1° gennaio 2022 il termine entro il quale i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria devono dotarsi di Registratori Telematici per la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri (prima tale termine era previsto per il 1° gennaio 2021). L’art. 3, comma 9, “Decreto Milleproroghe” modificando l’art. 1 , comma 544, Legge n. 232/2016, ha inoltre previsto che con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei monopoli, d’intesa con l’Agenzia delle Entrate, da adottarsi entro e non oltre il 1° febbraio 2021, siano disciplinate le modalità tecniche relative alle operazioni di […]

Rivalutazione beni di impresa con esercizio non coincidente con anno solare

Con Risposta ad Interpello 31 dicembre 2020, n. 640, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla rivalutazione dei beni di impresa per i soggetti che hanno un esercizio non coincidente con l’anno solare. In particolare l’Agenzia ha risposto ad un quesito posto da una società che, avendo un esercizio con chiusura al 30 giugno 2020 ha deciso di spostare la chiusura dell’esercizio sociale dal 30 giugno al 31 dicembre di ogni anno, a partire dal 2020, trovandosi, pertanto, ad avere un esercizio sociale 1° luglio – 31 dicembre 2020. L’Agenzia, dopo aver chiesto un parere anche al MEF, ha precisato che la società ha la facoltà di scegliere se effettuare la […]

Decreto Milleproroghe in G.U.

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 31 dicembre 2020, n. 323, il D.L. 31 dicembre 2020, n. 183, c.d. “Decreto Milleproroghe“, recante misure urgenti in materia di termini legislativi, di realizzazione di collegamenti digitali, di esecuzione della decisione (UE, EURATOM) 2020/2053 del Consiglio, del 14 dicembre 2020, nonché in materia di recesso del Regno Unito dall’Unione europea. fonte SEAC spa

Nuovi coefficienti di calcolo per l’usufrutto vitalizio e per le rendite

È stato pubblicato sulla G.U. 30 dicembre 2020, n. 322, il Decreto 18 dicembre 2020 del MEF, riguardante l’adeguamento delle modalità di calcolo dei diritti di usufrutto e delle rendite o pensioni in conseguenza alla nuova misura del saggio di interesse (fissato, a partire dal 1° gennaio 2021, a 0,01%). Le previsioni si applicano agli atti pubblici formati, agli atti giudiziari pubblicati o emanati, alle scritture private autenticate e a quelle non autenticate presentate per la registrazione, alle successioni apertesi e alle donazioni fatte a partire dal 1° gennaio 2021. fonte SEAC spa

Legge di Bilancio 2021 in G.U.

È stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 46, della G.U. 30 dicembre 2020, n. 322, la Legge di Bilancio 2021, L. n. 178/2020, contenente importanti misure a favore di imprese, lavoratori, famiglie, scuola, sanità , trasporti, ecc. Tra le misure e le agevolazioni fiscali, introdotte dalla manovra, a favore delle imprese e dei professionisti, si segnala: l’introduzione di un credito di imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi;un incremento dell’aliquota contributiva aggiuntiva prevista per gli iscritti all’IVS per finanziare l’indennizzo per la cessazione dell’attività commerciale;l’esonero temporaneo dal pagamento dei contributi previdenziali per i lavoratori autonomi, compresi i liberi professionisti iscritti alle forme pensionistiche;disposizioni transitorie in relazione alle perdite di esercizio in corso alla data del 31 dicembre 2020, per le quali non operano le cause […]

Procedure di composizione della crisi d’impresa: Circolare

Al fine di favorire la ripresa produttiva e la conservazione dei posti di lavoro, con Circolare 29 dicembre 2020, n. 34, l’Agenzia delle Entrate ha fornito le regole operative per la gestione delle proposte di transazione fiscale nelle procedure di composizione della crisi di impresa. La Circolare è volta ad offrire un vademecum “per orientare e uniformare il comportamento degli Uffici su tutto il territorio nazionale”. In particolare sono analizzate: la disciplina normativa;le indicazioni agli Uffici;l’accordo di ristrutturazione dei debiti;il concordato preventivo;il ruolo dei professionisti. fonte SEAC spa

Veicoli aziendali come fringe benefit: no alla detraibilità IVA integrale

Con Risposta ad Interpello 29 dicembre 2020, n. 631, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla detraibilità dell’IVA ad una società che concede autovetture aziendali in uso promiscuo ai propri dipendenti, tassando l’utilizzo “privato” del veicolo a titolo di fringe benefit, determinato ai sensi dell’articolo 51, comma 4, TUIR. Secondo l’Agenzia, poiché le vetture sono concesse in uso promiscuo ai dipendenti, non è possibile per la società istante beneficiare della detraibilità integrale dell’IVA, tramite autofatturazione dell’imposta calcolata sull’intero importo del fringe benefit tassato in busta paga: infatti, l’impiego dei veicoli in questione non configura un’operazione (prestazione di servizi) rilevante ai fini IVA, dato che da parte dell’azienda non è previsto un corrispettivo specifico addebitato al personale […]