Categoria Archivi: News Covid-19

Niente più indicazione dei sussidi da Covid nei mod. REDDITI e IRAP

Con Avvertenza pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate il 27 luglio 2021, è stato chiarito che, in funzione dell’abrogazione del comma 2, art. 10-bis, D.L. n. 137/2020, operata mediante l’introduzione del nuovo art. 1-bis, D.L. n. 73/2021 (c.d. “Sostegni-bis”), l’applicazione del comma 1 del citato art. 10-bis, che prevede: “la non concorrenza alla formazione del reddito imponibile ai fini delle imposte sui redditi e del valore della produzione ai fini dell’IRAP dei contributi e delle indennità di qualsiasi natura erogati in via eccezionale a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19“, non è più subordinata al rispetto dei limiti e delle condizioni previsti dalla Comunicazione della Commissione Europea, 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final «Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del […]

Importazioni e cessioni di beni Covid-19 esenti da dazi doganali ed IVA: Interpello

Con Risposta ad Interpello 23 luglio 2021, n. 507, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta in merito a quanto previsto dalla Decisione della Commissione Europea 3 aprile 2020, n. 491 ed altresì dalla Determinazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli n. 107042/RU di pari data, in materia di esenzione dai dazi doganali e dall’IVA delle importazioni e delle cessioni dei beni volti a far fronte all’emergenza epidemiologica da Covid-19. A tal riguardo, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che a seguito delle proroghe operate dalla Commissione Europea al regime di esenzione di cui sopra, in ragione del perdurare della situazione di emergenza, rimangono immutate la ratio e le finalità dell’agevolazione introdotta dall’originaria Decisione UE n. 491/2020.Nel caso di specie, la società potrà usufruire del regime agevolativo, in qualità di soggetto che effettua le operazioni di importazione per conto dei soggetti legittimati, anche […]

Indennità Covid-19 e gestione del riesame delle domande respinte: Messaggio INPS

Con Messaggio 9 luglio 2021, n. 2564, l’INPS fornisce le istruzioni per la gestione delle istruttorie relative al riesame delle domande inoltrate dai richiedenti l’indennità di cui all’art. 10, D.L. n. 41/2021, quali, in particolare, i lavoratori autonomi occasionali e quelli incaricati alle vendite a domicilio, e respinte per non aver superato i controlli inerenti all’accertamento dei requisiti normativamente previsti. In particolare, in merito alla gestione delle richieste di riesame, il messaggio INPS chiarisce su: aspetti organizzativi; indirizzi amministrativi; indirizzi procedurali; finanziamento e monitoraggio.  Fonte SEAC spa

Emissione voucher per viaggi di istruzione saltati causa Covid-19: adempimenti IVA

Con Risposta a Consulenza Giuridica 5 luglio 2021, n. 10, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alla correttezza delle procedure adottate dalle agenzie viaggio per il rimborso, tramite voucher, delle somme ricevute dalle istituzioni scolastiche, a titolo di acconto o saldo, per i viaggi di istruzione saltati a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. In particolare l’Agenzia evidenzia che il voucher emesso dalle agenzie di viaggio può essere riconducibile ai buoni-corrispettivo multiuso, in quanto non risulta nota la tipologia del servizio fruibile col buono (ad esempio pacchetti più o meno complessi, ovvero più viaggi, viaggi destinati all’estero e quindi non imponibili IVA) di conseguenza non può essere nota la disciplina applicabile ai fini IVA alla prestazione cui lo stesso dà diritto già al momento della sua emissione. Pertanto, conclude l’Agenzia, […]

Determinazione della soglia per il contributo a fondo perduto Covid-19: Interpelli

Con le Risposte ad Interpello 24 giugno 2021, nn. 440 e 441, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla corretta modalità di calcolo del contributo a fondo perduto Covid-19 di cui all’articolo 1, D.L. n. 41/2021 con riferimento a soggetti che svolgono attività di commercio al dettaglio di carburante per autotrazione.L’Agenzia precisa che al fine del calcolo delle soglie previste dall’articolo 1, comma 5, D.L. n. 41/201, come indicato nella Circolare n. 15/2020, sarà necessario considerare l’ammontare dei ricavi determinato al netto del prezzo corrisposto al fornitore (ex art. 18, comma 10, D.P.R. n. 600/1973). Fonte SEAC spa

Conversione Decreto Sostegni: Aiuti di Stato a seguito emergenza Covid-19

In sede di conversione del D.L. n. 41/2021, c.d. Decreto Sostegni, sono state recepite le ultime modifiche, apportate in data 28.1.2021, alla Comunicazione della Commissione UE 19.3.2020 1863 final “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” in materia di Aiuti di Stato a seguito dell’emergenza Covid-19. A tal fine, con la modifica degli artt. da 54 a 61, DL n. 34/2020, c.d. Decreto Rilancio, in materia di aiuti concessi da Regioni/Province autonome/altri Enti territoriali / CCIAA sono previsti:  l’aumento del massimale degli aiuti della Sezione 3.1 da euro 800.000 a euro 1.800.000 e quello della Sezione 3.12 da euro 3 milioni a euro 10 […]

Decreto Sostegni convertito in legge: le novità

Il D.L. n. 41/2021 (cd. Decreto Sostegni) è stato convertito in legge dalla Legge n. 69/2021, pubblicata sulla G.U. 21 maggio 2021, n. 120. In particolare, in sede di conversione, oltre a confermare le disposizioni riguardanti il riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore degli operatori economici colpiti dall’emergenza Covid-19 e l’annullamento automatico dei debiti di importo residuo fino a 5.000 affidati all’Agente della Riscossione dal 2000 al 2010, sono state introdotte alcune novità: l’esenzione dal versamento della prima rata IMU 2021 a favore dei soggetti beneficiari del predetto contributo (anche se non l’hanno effettivamente richiesto);il riconoscimento di uno specifico contributo a fondo perduto in misura massima di 1.000, a favore delle imprese che hanno attivato la partita IVA nel 2018 ed iniziato […]

Conversione Decreto Sostegni: ricontrattazione locazioni commerciali

In sede di conversione del D.L. n. 41/2021, c.d. “Decreto Sostegni”, con lo scopo di consentire un percorso regolato di condivisione dell’impatto economico derivante dall’emergenza COVID-19, a tutela delle imprese e delle controparti locatrici, nei casi in cui il conduttore abbia subito una significativa diminuzione del volume d’affari del fatturato / corrispettivi, derivante dalle restrizioni sanitarie, dalla crisi economica di taluni comparti e dalla riduzione dei flussi turistici, è stato previsto che conduttore e locatore sono tenuti a collaborare tra di loro per la rideterminazione del canone di locazione. Fonte SEAC spa

Conversione Decreto Sostegni: fondo per associazioni/società sportive dilettantistiche

Tra gli elementi di novità, in sede di conversione del D.L. n. 41/2021, c.d. “Decreto Sostegni“, si rileva l’aumento, per il 2021, di euro 50 milioni del fondo istituito dall’art. 3, DL n. 137/2020, c.d. “Decreto Ristori“, allo scopo di fronteggiare la crisi economica determinatasi in ragione delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza COVID-19. L’aumento del fondo è destinato all’erogazione di contributi a fondo perduto a favore delle associazioni/società sportive dilettantistiche che hanno sospeso l’attività sportiva. Le modalità ed i termini di presentazione della richiesta di erogazione del contributo in esame, i criteri di ammissione e le modalità di erogazione sono demandate ad un apposito DPCM. Fonte SEAC spa

Test e prestazioni Covid-19: esenzione IVA fino al 2022

Con Risposta ad Interpello 18 maggio 2021, n. 354, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa l’esenzioneIVA di strumentazioni e prestazioni relative alla diagnostica per Covid-19. In particolare, l’Agenzia ha specificato che tra la “strumentazione per diagnostica per COVID-19” di cui al numero 1-ter.1, Tabella A, Parte II-bis, Decreto IVA, per il 2021 e il 2022 sono esenti dall’IVA soltanto le cessioni dei “dispositivi medico-diagnostici in vitro della COVID-19 conformi ai requisiti applicabili di cui alla Direttiva 98/79/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 ottobre 1998, o al Regolamento (UE) 2017/746 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 aprile 2017“. Per quanto concerne le «prestazioni di servizi strettamente connesse» agli strumenti […]