Categoria Archivi: News Covid-19

Cessioni di beni accessori agli strumenti anti-Covid-19: Interpello

Con Risposta ad Interpello 25 gennaio 2021, n. 56 , l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che è applicabile la riduzione dell’aliquota IVA ex art. 124, D.L. n. 34/2020 alle cessioni di materiale di consumo destinato e necessario all’utilizzo dei dispositivi c.d. “anti-Covid-19”, tassativamente indicati al comma 1 del citato articolo 124, qualora considerati “accessori” rispetto ai beni principali . Nel caso di specie, si tratta di cessioni di coprisonda monouso per termometri timpanici, sensori per ossimetria cerebrale e somatica, e sensori a dito per pulsossimetri riutilizzabili e monouso, che secondo l’Agenzia possono dunque beneficiare del medesimo trattamento ai fini IVA previsto per la cessione del bene principale (ossimetri e i pulsossimetri), di cui sono accessori. fonte SEAC spa

Regime fiscale dei contributi Covid-19 erogati al settore cultura: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 gennaio 2021, n. 46 , l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al regime fiscale dei contributi erogati per sostenere il settore della cultura , a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ex art. 90, D.L. n. 18/2020, c.d. ” Decreto Cura Italia “. In particolare, il citato art. 90, ha previsto che la quota di cui all’ articolo 71-octies, comma 3-bis, L. n. 633/1941 : pari al 10% dei compensi annualmente incassati per la “riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi”;destinata ordinariamente a finanziare progetti elaborati da giovani artisti e dalle scuole; sia destinata al sostegno di autori, artisti, interpreti ed esecutori e dei lavoratori autonomi che svolgono attività di riscossione dei diritti d’autore in base a un contratto di mandato con rappresentanza con gli organismi di […]

Donazione e sospensione termini “prima casa” per emergenza Covid-19

Con Risposta ad Interpello 12 gennaio 2021, n. 39, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’ambito di applicazione della sospensione dei termini relativi alle agevolazioni “prima casa”, prevista, a seguito dell’emergenza Covid-19, dall’articolo 24, D.L. n. 23/2020. Nel caso di specie un contribuente: ha ricevuto in donazione dal padre un immobile in corso di costruzione (atto registrato il 16 ottobre 2017) fruendo della tassazione agevolata “prima casa”, tuttaviaa seguito della chiusura dei cantieri causata dall’emergenza da Covid-19, non ha potuto dichiarare la conclusione dei lavori entro 3 anni dalla registrazione dell’atto di donazione, come richiesto ai fini dei benefici fiscali. L’Agenzia delle Entrate nega che il termine di 3 anni applicabile nel caso di specie possa essere oggetto di sospensione a causa […]

Covid-19: Istanza di contributo a fondo perduto esente da imposta di bollo

Con Risposta ad Interpello 11 gennaio 2021, n. 37 , l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’ applicazione dell’imposta di bollo sulle istanze di contributo a fondo perduto . L’Agenzia precisa che i contributi a fondo perduto sono destinati a particolari categorie di soggetti che si trovano in una situazione di particolare difficoltà economica , in quanto danneggiati a seguito dell’epidemia da Covid-19 (art. 54, D.L. n. 34/2020). Nel caso di specie si fa riferimento al contributo a fondo perduto, concesso dalla Regione Toscana, (decreto dirigenziale n. 15380/2020) a quelle c ategorie di soggetti danneggiati a seguito dell’epidemia da Covid-19, tra le quali spicca la filiera del turismo , particolarmente danneggiata a causa del blocco dei congressi, delle fiere e di altri eventi . Secondo l’Agenzia delle Entrate tali categorie di […]

Contributo emergenza Covid: Risposta ad Interpello

Con Risposta ad Interpello 11 gennaio 2021, n. 29, l’Agenzia ha chiarito che il contribuente che abbia avviato una ditta individuale, proseguendo la precedente attività lavorativa svolta tramite una società in nome collettivo che si è poi sciolta, non costituendo un soggetto neocostituito successivamente al 30 aprile 2020, ha diritto ad accedere al contributo a fondo perduto di cui all’art. 25, D.L. n. 34/2020, istituito per far fronte all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Nel caso di specie, una contribuente aveva costituito nel 2019 una società in nome collettivo per poi acquistare la quota di partecipazione del socio, creando nel 2020 una ditta individuale che desse continuità alla precedente attività. fonte SEAC spa

Detrazione interessi passivi mutuo abitazione principale e Covid-19

Con Risposte ad Interpello 5 gennaio 2021, nn. 6 e 8, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla detrazione degli interessi passivi del mutuo ipotecario, ex art. 15, comma 1, lettera b), TUIR, a seguito dell’emergenza da Covid-19. In particolare, nel caso di specie di cui alla: Risposta n. 6/2021, il contribuente ha comprato un’unità immobiliare ed intende adibirla ad abitazione principale dopo l’effettuazione di lavori di ristrutturazione edilizia; non ha potuto rispettare il termine di 2 anni dall’acquisto previsto per usufruire della detrazione in esame, in quanto l’emergenza da Covid-19 ha causato prima l’interruzione e poi il rallentamento dei lavori di ristrutturazione;Risposta n. 8/2021, il contribuente ha acquistato un appartamento da adibire ad abitazione principale, […]

Riduzione aliquota IVA per beni anti-Covid: Interpello

Con due diverse Risposte ad Interpello datate 28 dicembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti per individuare i beni agevolabili ai sensi dell’art. 124, D.L. n. 34/2020, che prevede, per le cessioni dei beni necessari per il contenimento dell’emergenza Covid-19, fino al 31.12.2020, l’esenzione IVA, mantenendo inalterato il diritto alla detrazione dell’IVA sugli acquisti ai sensi dell’art. 19, D.P.R. n. 633/1972;a partire dall’1.1.2021, l’applicazione a regime dell’aliquota IVA ridotta del 5%. In particolare, nei due interpelli è stato chiarito che la riduzione dell’aliquota non è applicabile: alla commercializzazione di apparecchi di sanificazione da virus e batteri presenti nel cavo orale, in quanto non sono strettamente finalizzati al contrasto dell’epidemia di Covid-19. Secondo l’Agenzia, inoltre, […]

Riduzione IVA per importazione beni anti Covid-19: Circolare Dogane

Con Circolare 26 novembre 2020, n. 45, l’Agenzia delle Dogane ha fornito ulteriori chiarimenti in riferimento all’art. 124, D.L. n. 34/2020, con il quale è stata disposta a regime l’aliquota IVA al 5% per le cessioni dei beni necessari al contenimento dell’emergenza sanitaria da Covid-19, nonché l’esenzione, con mantenimento della possibilità di detrazione dell’IVA sui relativi acquisti, per le medesime operazioni effettuate fino al 31 dicembre 2020. Il documento di prassi fornisce alcune delucidazioni conseguenti ai chiarimenti forniti in merito dall’Agenzia delle Entrate con Circolare 15 ottobre 2020, n. 26 e dalle successive risposte ad interpello, in merito a: importazioni di articoli di abbigliamento protettivo;la relazione tra le cessioni di beni esenti IVA e […]

Aliquota IVA su beni per contenimento emergenza Covid: risposte ad Interpello

L’Agenzia delle Entrate ha fornito il 4 novembre 2020 tre risposte ad interpello in relazione all’applicazione dell’articolo 124, D.L. n. 34/2020, che prevede l’esenzione IVA (con mantenimento della possibilità di detrazione in capo al soggetto passivo cedente) fino al 31.12.2020, e successivamente l’aliquota del 5%, alle cessioni dei beni necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza da Covid-19. In particolare, è stato chiarito che l’agevolazione ha carattere oggettivo, e vi rientrano i beni compresi nell’elenco tassativo, classificati nei relativi codici doganali individuati dalla Circolare n. 12/2020 dell’Agenzia delle Dogane, tra i quali figurano: articoli di abbigliamento protettivo per finalità sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile, visiere e occhiali protettivi, tute di […]

Detrazione degli interessi passivi su mutuo e emergenza da Covid-19: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 ottobre 2020, n. 485, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che, ai fini della detrazione degli interessi passivi sul mutuo stipulato per acquisto dell’abitazione principale, l’emergenza da Covid-19 è da considerarsi “causa di forza maggiore“, che giustifica il mancato rispetto del termine previsto per stabilire la residenza nell’immobile (un anno dall’acquisto) e impedisce quindi la decadenza dall’agevolazione. Nel caso di specie, un contribuente ha acquistato nel luglio 2019 un immobile da accorpare all’abitazione principale preposseduta, stipulando all’uopo un mutuo ipotecario; tuttavia, a seguito dell’emergenza epidemiologica i lavori edilizi per l’accorpamento non sono stati terminati in tempo, impedendo il rispetto della condizione temporale prevista dall’art. 15, comma 1, lett. b), TUIR. L’Agenzia delle […]