Tag Archivi: transfer pricing

“Transfer pricing” e intervallo di libera concorrenza: i chiarimenti dell’Agenzia

Con Circolare 24 maggio 2022, n. 16, l’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito ai prezzi di trasferimento, c.d. “transfer pricing“, di cui all’art. 110, comma 7, TUIR.In particolare, la Circolare in esame, dopo aver analizzato: le modifiche alla disciplina sui prezzi di trasferimento in Italia;il Decreto MEF 14 maggio 2018 (contenente le disposizioni attuative del citato art. 110, comma 7);  le Linee Guida OCSE; ha fornito indicazioni in merito alla definizione di intervallo di libera concorrenza, nonché sulla sua corretta individuazione. Fonte SEAC spa

Transfer pricing e indicazioni per documentazione idonea: Circolare

Con Circolare 26 novembre 2021, n. 15, l‘Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla disciplina del transfer pricing sulla documentazione idonea per il riscontro della conformità al principio di libera concorrenza dei prezzi di trasferimento praticati dalle multinazionali nelle operazioni con imprese associate. In particolare, la circolare chiarisce: che non si applica, ai contribuenti, la sanzione amministrativa per infedele dichiarazione (ex art. 1, comma 6 e art. 2, comma 4-ter, D.lgs. n. 471/1997) qualora sia resa disponibile all’Agenzia la documentazione prevista e che tale documentazione sia idonea;gli aspetti della documentazione idonea relativa alle stabili organizzazioni e alle piccole e medie imprese, nonché la documentazione da predisporre qualora i contribuenti scelgano l’approccio semplificato;le finalità e la struttura della documentazione idonea, con riguardo ai contenuti del Masterfile e […]

Transfer pricing: definita la documentazione che salva dalle sanzioni

Con Provvedimento 23 novembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha definito la documentazione idonea a consentire il riscontro della conformità al principio di libera concorrenza delle condizioni e dei prezzi di trasferimento (transfer pricing) praticati dalle imprese multinazionali. In particolare tale documentazione consente, ai sensi dell’art. 1, comma 6, e dell’art. 2, comma 4-ter, D.Lgs. n. 471/1997, di beneficiare della non applicazione delle sanzioni per infedele dichiarazione. Il presente Provvedimento sostituisce il Provvedimento 29 settembre 2010 prot. n. 137654. fonte SEAC spa