Tag Archivi: split payment

Split payment, aggiornati gli elenchi per il 2021

Sul sito del MEF, Dipartimento Finanze, sono stati aggiornati gli elenchi, validi per l’anno 2021, dei soggetti destinatari dell’applicazione dello split payment ai sensi dell’art. 17-ter, D.P.R. n. 633/1972. In particolare, si tratta degli elenchi relativi a: società controllate di fatto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri;enti o società controllate dalle Amministrazioni centrali;enti o società controllate dalle Amministrazioni locali;enti, fondazioni o società partecipate per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70% dalle P.A.. fonte SEAC spa

Split payment, sul sito del MEF gli elenchi per il 2021

Sul sito del MEF, Dipartimento Finanze, sono pubblicati gli elenchi, validi per l’anno 2021, dei soggetti destinatari dell’applicazione dello split payment ai sensi dell’art. 17-ter, D.P.R. n. 633/1972. Si tratta di: società controllate di fatto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri;enti o società controllate dalle Amministrazioni centrali;enti o società controllate dalle Amministrazioni locali;enti o società controllate dagli Enti Nazionali di Previdenza e Assistenza;enti, fondazioni o società partecipate per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70% dalle P.A.;società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana. I soggetti interessati possono segnalare eventuali mancate o errate inclusioni negli elenchi, in conformità con quanto disposto dalla normativa di riferimento, mediante lo specifico […]

Split payment e recupero del versamento IVA duplicato: Interpello

Con Risposta ad Interpello 18 settembre 2020, n. 378, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito allo split payment e al recupero del versamento IVA duplicato. Nel caso di specie, un ente pubblico ha erroneamente versato due volte l’IVA attraverso il modello F24, effettuando così un pagamento indebito. L’Agenzia delle Entrate chiarisce che, non trattandosi di un’ipotesi per la quale ex art. 26, D.P.R. n. 633/1972, si può emettere una nota di variazione da parte del fornitore, è possibile recuperare l’IVA versata in eccesso scomputando l’importo in questione dai versamenti dell’imposta che, nell’ambito della propria sfera istituzionale, l’ente dovrà effettuare in regime di split payment. L’ente dovrà specificare nei propri documenti contabili l’avvenuta compensazione, specificando: […]