Tag Archivi: risoluzione

Istituito il codice tributo per il contributo “start-up”: Risoluzione

Con Risoluzione 20 dicembre 2021, n. 75, l’Agenzia delle Entrate ha istituito lo specifico codice tributo per poter utilizzare in compensazione il contributo a fondo perduto riconosciuto alle “start-up” dall’art. 1-ter, D.L. n. 41/2021, c.d. “Decreto Sostegni”.Il codice tributo è il seguente:   “6956” denominato “Contributo a fondo perduto per le start-up – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1- ter DL n. 41 del 2021”. Fonte SEAC spa

Soppressione codice tributo 6943: Risoluzione

Con Risoluzione 30 novembre 2021, n. 66, l’Agenzia delle Entrate ha reso nota la soppressione, a partire dal 1° dicembre 2021, del codice tributo 6943 per l’utilizzo in compensazione, tramite Modello F24, del credito d’imposta, in favore delle società, per il rafforzamento patrimoniale delle imprese di medie dimensioni ex art. 26, comma 8, D.L. n. 34/2020. Fonte SEAC spa

Istituzione codici tributo CFP emergenza Covid-19 : Risoluzione

Con Risoluzione 3 novembre 2021, n. 63, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del contributo a fondo perduto ex art. 1, comma 30-bis, D.L. n. 73/2021.I codici tributo sono i seguenti: “6948” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. a), DL n. 73 del 2021”;“6949” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. b), DL n. 73 del 2021”;“6950” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. c), […]

Istituzione e ridenominazione codici tributo: Risoluzione

Con Risoluzione 27 ottobre 2021, n. 61, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite Mod. F24, del credito d’imposta, per l’acquisto di veicoli usati di categoria M1 di cui all’art. 73-quinquies, comma 2, lettera d), D.L. n. 73/2021.Inoltre, con il presente documento, l’Agenzia ridenomina il codice “6903” già operativo ed istituito con  Risoluzione n. 82/2019, per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta previsto dall’articolo 1, comma 1031, Legge 30 dicembre 2018, n. 145, in relazione all’acquisto di veicoli di categoria M1 nuovi di fabbrica.Il nuovo codice tributo ed il codice ridenominato sono i seguenti: “6928” denominato “ECO-BONUS VEICOLI CAT. M1 usati – Recupero del contributo statale sotto forma di credito d’imposta – art. […]

Codice identificativo “80”- “Accollante del debito di imposta” nel Mod. F24: Risoluzione

Con Risoluzione 6 ottobre 2021, n. 59, l’Agenzia delle Entrate ha reso nota l’attivazione del codice identificativo “80” denominato “Accollante del debito di imposta” da indicare nel modello di versamento F24, nel caso di accollo del debito d’imposta altrui.Tale codice va indicato nel campo “Codice identificativo” della sezione “Contribuente” del modello F24, unitamente al codice fiscale dell’accollante che deve essere riportato nel campo “Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare“.Le istruzioni della Risoluzione in esame si applicano a partire dal 12 ottobre 2021. Fonte SEAC spa

Ravvedimento per mancata compilazione esonero IRAP: Risoluzione

Con Risoluzione 29 settembre 2021, n. 58 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’indicazione del saldo IRAP 2019, il quale poteva fruire dell’esonero dal versamento ex art. 24, D.L. n. 34/2020, nella dichiarazione IRAP 2020.L’Agenzia conferma, come chiarito con precedente Circolare n. 25/2020, che i contribuenti che fruivano dell’esonero dal versamento del saldo IRAP 2019 erano tenuti a compilare, nel modello IRAP 2020, la sezione XVIII del quadro IS relativa all’esposizione dei dati relativi agli aiuti di Stato e/o agli aiuti de minimis fruiti. Con la presente Risoluzione, l’Amministrazione finanziaria afferma che la mancata compilazione del quadro IS nella dichiarazione IRAP relativa al periodo d’imposta 2019 può essere regolarizzata mediante presentazione di una dichiarazione integrativa, versando per l’errore commesso la sanzione amministrativa da € 250 a […]

Codice tributo per le agevolazioni ZFU sisma 2016: Risoluzione

Con Risoluzione 13 luglio 2021, n. 47, l’Agenzia delle Entrate, per consentire ad imprese e professionisti localizzati nella zona franca urbana istituita nei comuni delle regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo colpiti dagli eventi sismici del 2016, di continuare a beneficare delle agevolazioni previste dall’articolo 46, D.L. n. 50/2017 come modificato dall’articolo 57, comma 6, D.L. n. 104/2020 ha istituito il seguente codice tributo: “Z164” – denominato “ZFU CENTRO ITALIA – Agevolazioni alle imprese e ai titolari di reddito da lavoro autonomo per riduzione versamenti – art. 57, comma 6, del decreto-legge 104/2020”. L’Agenzia al riguardo ricorda che  l’art. 57, comma 6, D.L. n. 104/2020: ha disposto la proroga per gli anni 2021 e 2022 del periodo di fruizione delle agevolazioni già […]

Codice tributo per l’utilizzo del credito d’imposta per il rafforzamento patrimoniale delle PMI: Risoluzione

Con Risoluzione 12 luglio 2021, n. 46, l’Agenzia delle Entrate ha istituito, per l’utilizzo tramite Mod. F24 del credito d’imposta per il rafforzamento patrimoniale delle PMI, il seguente codice tributo:  “6943” denominato “Credito d’imposta per il rafforzamento patrimoniale delle imprese di medie dimensioni – società – art. 26, c. 8, DL n. 34 del 2020”.  Fonte SEAC spa

Istituiti i codici tributo per la restituzione dei Cfp non spettanti: Risoluzione

Con Risoluzione 7 luglio 2021, n. 45, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo, da utilizzare tramite il Mod. F24 Elide, per la restituzione degli importi erogati, a titolo di contributi a fondo perduto, per sostenere i soggetti colpiti dall’emergenza Covid-19 e non spettanti. L’Agenzia, ai sensi dell’art. 25, comma 12, c.d. “Decreto Rilancio”, recupera il contributo irrogando sanzioni ed applicando interessi. Per consentire il versamento degli importi da restituire, sono istituiti i seguenti codici tributo: “7500” denominato “Recupero contributi a fondo perduto erogati dall’Agenzia delle entrate in relazione all’emergenza Covid-19 – contributo“;“7501” denominato “Recupero contributi a fondo perduto erogati dall’Agenzia delle entrate in relazione all’emergenza Covid-19 – interessi“;“7502” denominato “Recupero contributi a fondo perduto erogati dall’Agenzia delle entrate in relazione all’emergenza Covid-19 – […]

Trasformazione in crediti d’imposta delle DTA a seguito di cessioni di crediti pecuniari: Risoluzione

Con Risoluzione 28 giugno 2021, n. 44, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla nuova disciplina agevolativa, di cui all’art. 44-bis, D.L. n. 34/2019 e successive modificazioni, riguardante la trasformazione in crediti d’imposta delle attività per imposte anticipate (DTA), relative a perdite fiscali ed eccedenze ACE, a seguito della cessione di crediti pecuniari verso debitori inadempienti. I chiarimenti riguardano, in particolare: la precisazione che tra i soggetti beneficiari dell’agevolazione rientrano tutte le società, a prescindere dal settore in cui operano;la definizione di “inadempimento” di cui all’art. 44-bis, comma 5, D.L. n. 34/2019, al fine di individuare i crediti la cui cessione assume rilevanza per la trasformazione delle DTA in crediti d’imposta;le modalità di determinazione della base di commisurazione del canone eventualmente dovuto per effetto dell’opzione;l’eventualità […]