Tag Archivi: provvedimento

Chiarimenti relativi alle Società Controllate Estere: Circolare e Provvedimento

Con Circolare 27 dicembre 2021, n. 18, l’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito alla disciplina relativa alle Società controllate estere (c.d. “CFC”) a seguito delle modifiche apportate dal D.Lgs. n. 142/2018, c.d. “Decreto ATAD”. In particolare, l’Agenzia ha precisato: i requisiti soggettivi e oggettivi di applicazione;le modalità di determinazione del livello impositivo estero per il confronto con quello italiano;le circostanze di disapplicazione della disciplina “CFC”;la determinazione / tassazione del reddito del controllato;l’applicazione della disciplina in esame nell’ambito delle operazioni straordinarie. Inoltre, con Provvedimento 27 dicembre 2021, n. 376652, la stessa Agenzia ha illustrato i nuovi criteri relativi alla verifica della congruità della tassazione effettiva estera rispetto a quella virtuale domestica.Va evidenziato che tale Provvedimento aggiorna le indicazioni previste dal precedente Provvedimento 16 settembre […]

Determinazione contributo a fondo perduto “start-up”: Provvedimento

Con Provvedimento 17 dicembre 2021 l’Agenzia delle Entrate ha determinato nel 100% la percentuale in cui è riconosciuto il contributo a fondo perduto in favore delle “start-up” di cui all’art. 1-ter, D.L. n. 41/2021, c.d. “Decreto Sostegni”.In particolare, la stessa Agenzia ha precisato che il contributo è riconosciuto ai soggetti che hanno: presentato la specifica richiesta di accesso nei termini;superato i relativi controlli di spettanza; stabiliti dal Provvedimento 8 novembre 2021. Fonte SEAC spa

Non imponibilità dei servizi di locazione, noleggio e simili di imbarcazioni: Provvedimento

L’articolo 1 commi da 708 a 712, Legge n. 178/2020 prevede l’obbligo, per i soggetti che intendono avvalersi della facoltà di beneficiare della non applicazione dell’IVA per gli acquisti di navi adibite alla navigazione in alto mare e/o beni e servizi alle stesse riferibili, di presentare telematicamente all’Agenzia delle Entrate una dichiarazione attestante i requisiti previsti dalla stessa norma.Per favorire tale adempimento, l’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento 9 dicembre 2021, ha individuato due nuove tipologie di utenti abilitati a trasmettere le dichiarazioni di utilizzo dei servizi di locazione, anche finanziaria, noleggio e simili non a breve termine nel territorio dell’UE, di imbarcazioni da diporto e di navigazioni in alto mare, ai fini della non imponibilità, ai sensi degli artt. […]

Definizione agevolata da controlli automatizzati: Provvedimento

Con Provvedimento 3 dicembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito ulteriori disposizioni per usufruire della definizione agevolata da controlli automatizzati ex articolo 5, D.L. n. 41/2021per le attività che, a seguito dell’emergenza sanitaria, hanno subito nel periodo d’imposta 2020 una diminuzione del volume d’affari maggiore del 30% rispetto al periodo d’imposta 2019.L’Agenzia precisa che ai fini della definizione agevolata da controlli automatizzati le dichiarazioni dei redditi da prendere a riferimento per confrontare l’ammontare dei ricavi e compensi sono quelle relative ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2020.    In tal modo, possono accedere alla misura agevolativa anche i contribuenti che hanno un periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare. Fonte SEAC spa

Sospensione comunicazioni opzioni sconto e cessioni crediti: Provvedimento

Con Provvedimento 1 dicembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito i criteri e le modalità per la sospensione delle comunicazioni delle cessioni (anche successive alla prima) e delle opzioni inviate all’Agenzia delle Entrate ex artt. 121 e 122, D.L. n. 34/2020 che presentano profili di rischio, al fine di contrastare le frodi in materia di cessione dei crediti, come previsto dal D.L. n. 157/2021 (c.d. “Antifrode”).Il Provvedimento si applica alle cessioni dei crediti relative a bonus edilizi nonché dei crediti d’imposta per botteghe e negozi ed altresì per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda. Fonte SEAC spa

CFP discoteche: Provvedimento

Con Provvedimento 29 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità ed i termini di presentazione dell’istanza per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dall’art. 2, D.L. n. 73/2021 al fine di ristorare i titolari di discoteche, sale da ballo e di altre attività, come cinema, teatri, palestre e piscine rimaste chiuse a causa delle restrizioni Covid-19. L’istanza deve essere presentata telematicamente mediante i canali messi a disposizione dall’Agenzia a partire dal 2 dicembre e fino al 21 dicembre 2021.I contributi riconosciuti verranno accreditati direttamente sul conto corrente indicato nell’istanza. Fonte SEAC spa

Contributo perequativo: Provvedimento

Con Provvedimento 29 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dall’ art. 1, commi da 16 a 27, D.L. n. 73/2021, c.d. “contributo perequativo”. L’istanza può essere presentata telematicamente mediante i canali telematici dell’Agenzia a partire dal 29 novembre e fino al 28 dicembre 2021 solo se la dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2020 è stata presentata entro il 30 settembre 2021 e quella relativa al periodo in corso al 31 dicembre 2019 entro i 90 giorni successivi al termine di presentazione, comunque non oltre il 30 settembre 2021.Inoltre, il richiedente può scegliere, irrevocabilmente, se ottenere l’intero contributo come accredito sul conto corrente bancario o postale o, in alternativa, come credito d’imposta da utilizzare […]

Regolarizzazione anomalie aiuti de minims modello IRAP 2019: Provvedimento

Con Provvedimento 22 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate delinea le modalità con cui vengono messe a disposizione del contribuente ed altresì della Guardia di finanza, tramite strumenti informatici, le informazioni relative alla mancata registrazione nel Registro nazionale degli aiuti di Stato, per il superamento dell’importo complessivo concedibile nei tre esercizi finanziari di riferimento, degli aiuti individuali in regime de minimis, indicati nella sezione “aiuti di Stato” della dichiarazione IRAP presentata per il periodo di imposta 2018 (quadro IS del Modello IRAP 2019).Il fine perseguito è quello di  consentire al contribuente di fornire elementi ed informazioni utili a regolarizzare l’anomalia rilevata.In particolare, l’Agenzia rende note le modalità con cui il contribuente, anche per mezzo di intermediari incaricati alla trasmissione delle dichiarazioni ex art. 3, comma 3, D.P.R. n. 322/1998, può richiedere informazioni ovvero segnalare all’Agenzia delle Entrate eventuali inesattezze delle informazioni a disposizione e/o elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti. Fonte SEAC […]

Comunicazione di anomalie nei dati ISA: Provvedimento

Con Provvedimento 15 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di comunicazione di  possibili omissioni o anomalie nei dati dichiarati dai contribuenti che applicano gli ISA, con riferimento al  triennio 2016-2018, rilevate dall’Amministrazione finanziaria analizzando i dati stessi e le altre informazioni disponibili.I contribuenti possono accedere agli elementi e alle informazioni consultando il “Cassetto fiscale” mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate e possono fornire chiarimenti e precisazioni utilizzando il software gratuito reso disponibile dall’Agenzia sul proprio sito istituzionale.  Tali elementi sono posti a disposizione dei contribuenti o dei loro intermediari al fine di favorire e incrementare il dialogo tra il contribuente e l’amministrazione fiscale. Fonte SEAC spa

Contributo a fondo perduto Start-up: Provvedimento

Con Provvedimento 8 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dall’art. 1-ter, D.L. n. 41/2021, c.d. Contributo Start-up.Possono beneficiare del contributo i soggetti titolari di reddito di impresa che: hanno attivato la partita IVA nel periodo 1° gennaio 2018 – 31 dicembre 2018 e hanno iniziato l’attività nel corso del 2019;con ricavi o compensi del periodo d’imposta 2019 non superiori a € 10 milioni. L’istanza può essere presentata telematicamente mediante un servizio web disponibile nell’area riservata del portale Fatture e corrispettivi entro il 9 dicembre 2021.Il contributo è previsto nella misura massima di euro 1.000; il valore definitivo dipenderà dal rapporto tra il limite complessivo di spesa stabilito per norma e l’ammontare complessivo dei contributi relativi alle istanze […]