Tag Archivi: post fallimento

Esigibilità IVA ante e post fallimento: Interpello

Con Risposta ad Interpello 8 aprile 2021, n. 230, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito la procedura da seguire, da parte del curatore fallimentare, in caso di debito IVA riferito al fallito emerso in un periodo di imposta diverso da quello dell’apertura della procedura concorsuale. L’Agenzia delle Entrate ha precisato che il curatore deve presentare una dichiarazione IVA 2021 con due distinti moduli, indicando nel primo le operazioni ante fallimento la cui IVA è divenuta esigibile o detraibile nel 2020 e nel secondo le operazioni attive e passive effettuate nel periodo di imposta 2020. L’eventuale eccedenza a credito IVA potrà essere utilizzata per compensare, mediante modello F24, debiti fiscali e contributivi maturati successivamente all’apertura del fallimento. fonte SEAC spa