Tag Archivi: inps

Esclusi dai contributi gli utili non distribuiti ai soci di società di capitali: INPS

Con Circolare 10 giugno 2021, n. 84, l’INPS ha fornito chiarimenti in merito al calcolo della base imponibile, ai fini previdenziali, per gli iscritti all’IVS che producono redditi derivanti dalla partecipazione a società di capitale. Recependo le indicazioni fornite dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali nella nota n. 7476/2020, che ha condiviso l’orientamento della Corte di Cassazione (vedasi le sentenze n. 21540/2019, n. 23790/2019, n. 23792/2019, n. 24096/2019 e n. 24097/2019), l’INPS ha riconosciuto che i redditi di capitale attribuiti agli iscritti all’IVS e, derivanti dalla partecipazione a società di capitali nella quale i lavoratori autonomi non svolgono attività lavorativa, devono essere esclusi dalla base imponibile. Pertanto, gli utili derivanti dalla mera partecipazione a società di capitali, senza prestazione di attività lavorativa, disciplinati dal Tuir tra i […]

Indicazione in dichiarazione redditi dei giorni in caso di erogazione di indennità nel 2020 da INPS o altri enti: Risoluzione

Con Risoluzione 4 giugno 2021, n. 41, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla corretta indicazione del numero dei giorni da inserire nella dichiarazione dei redditi 2021, nel caso in cui siano state erogate nel 2020 dall’INPS o altri enti delle indennità, ad esempio per disoccupazione agricola, CIG e NASPI. I chiarimenti sono sorti a seguito delle modifiche attuate al bonus Irpef dal D.L. n. 3/2020, il quale ha sostituito quest’ultimo, a decorrere dal 1° luglio 2020,  con un trattamento integrativo o con un’ulteriore detrazione fiscale a seconda dell’ammontare dei redditi percepiti dal contribuente. Di conseguenza, nei modelli dichiarativi 2021, sono previsti due semestri distinti per l’indicazione dei numeri dei giorni al fine determinare i benefici spettanti (punto 13 […]

Ripresa versamenti sospesi iscritti IVS: ulteriori indicazioni INPS

Con Messaggio 9 novembre 2020, n. 4161, l’INPS ha fornito delle ulteriori indicazioni sulle modalità di versamento dei contributi sospesi per gli iscritti all’IVS causa emergenza covid. Riprendendo quanto già indicato nel Messaggio 20 luglio 2020, n. 2871, l’Istituto ha precisato che l’errata indicazione della codeline da utilizzare per il versamento, anche con riferimento ad uno solo degli elementi che vengono richiesti per la compilazione del modello F24, non ne consente l’acquisizione automatizzata e determina, quindi, un ritardo nell’accredito del versamento e nell’implementazione della posizione assicurativa. La codeline deve essere utilizzata anche per le rate successive alla prima, al fine di consentire il coretto abbinamento con l’istanza di dilazione della contribuzione sospesa. fonte SEAC spa

Inps: tentativo di truffa tramite phishing

04/05/2020 L’Inps avvisa gli utenti che è in corso un tentativo di truffa tramite email di phishing finalizzata a sottrarre fraudolentemente il numero della carta di credito, con la falsa motivazione che servirebbe a ottenere un rimborso o il pagamento del Bonus 600 euro. Si invitano tutti gli utenti ad ignorare email che propongono di cliccare su un link per ottenere il pagamento del Bonus 600 euro o qualsiasi forma di rimborso da parte dell’Inps. Si ricorda che le informazioni sulle prestazioni Inps sono consultabili esclusivamente accedendo direttamente dal portale www.inps.it e che l’Inps, per motivi di sicurezza, non invia in nessun caso mail contenenti link cliccabili.