Tag Archivi: dichiarazione precompilata

Dichiarazione precompilata e conservazione dei documenti di spesa

Nell’ambito della conversione del D.L. n. 146/2021, c.d. “Decreto Fiscale”, è stato approvato un emendamento relativo al caso di dichiarazione precompilata con modifiche.In particolare, in presenza di oneri forniti da soggetti terzi che risultano modificati, l’Agenzia delle Entrate può sempre sottoporre i relativi documenti a controllo formale.Diversamente, per gli oneri forniti da soggetti terzi che non risultano modificati, l’Agenzia non opererà sugli stessi alcun controllo.Pertanto in presenza di un onere che è già nella disponibilità dell’Agenzia delle Entrate, in quanto fornito da soggetti terzi, e che non risulta modificato rispetto alla precompilata, non sarà necessario conservare il relativo documento giustificativo di spesa, indipendentemente da eventuali modifiche apportate su altri oneri. Fonte SEAC spa

Spese scolastiche: invio dati ai fini della dichiarazione precompilata

Con Provvedimento 9 febbraio 2021, l’Agenzia delle Entrate ha individuato le modalità, i termini e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi alle spese, e relativi rimborsi, per: tasse scolastiche;contributi obbligatori, contributi volontari e erogazioni liberali deliberati dagli istituti scolastici o dai loro organi e sostenuti per la frequenza scolastica;erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici non deliberate dagli organi scolastici e finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica nonché all’ampliamento dell’offerta formativa sostenute dai contribuenti, al fine dell’imputazione nella dichiarazione precompilata. In particolare, come previsto dal Decreto MEF 10 agosto 2020, i soggetti costituenti il sistema nazionale di istruzione trasmettono i dati secondo il tracciato indicato, in via facoltativa per gli anni d’imposta 2020 e 2021, mentre a partire dall’anno d’imposta 2022 l’invio diventa obbligatorio. fonte SEAC spa