Tag Archivi: detrazioni

Intestazione della fattura ai fini della detraibilità delle spese sanitarie: Interpello

Con Risposta ad Interpello 24 settembre 2021, n. 625, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla detraibilità della spesa sostenute per una perizia medico-legale, nell’ipotesi di fattura intestata al Tribunale e rimasta a carico del contribuente.In particolare, l’Agenzia ha ricordato che, ai fini della detrazione, l’onere dev’essere debitamente documentato e può considerarsi sostenuto dal contribuente al quale è intestato il documento di spesa, non rilevando, a tal fine, l’esecutore materiale.Nel caso di specie, dunque, l’Agenzia ha precisato che  la detrazione non spetta in capo al contribuente che ha sostenuto effettivamente la spesa, dal momento che la fattura è stata intestata al Tribunale; non rileva, difatti, che il soggetto abbia sostenuto il relativo onere. Fonte SEAC spa

Detraibilità delle erogazioni liberali per acquisto dispositivi informatici per DAD

Con Risoluzione 21 dicembre 2020, n. 80, l’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti in merito alla possibilità di far rientrate nell’ambito di applicazione dell’art. 66, D.L. n. 18/2020 le donazioni finalizzate a sostenere l’acquisto di dispositivi informatici per permettere agli studenti di accedere alla didattica a distanza (DAD). Tale articolo prevede la detraibilità del 30%, nel limite di € 30.000, delle erogazioni liberali in denaro e in natura finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid – 19 nel 2020, dalle persone fisiche e dagli enti non commerciali, compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti, in favore: dello Stato,delle Regioni,degli enti locali territoriali,di enti o istituzioni pubbliche,di fondazioni […]

Note di variazione per regolarizzare lo splafonamento: sì alla detrazione

Con Risposta ad Interpello 5 novembre 2020, n. 531, l’Agenzia delle Entrate ha confermato la possibilità di portare in detrazione l’IVA addebitata dal fornitore con le note di variazione in aumento, per regolarizzare acquisti precedenti effettuati in regime di non imponibilità dalla controparte, per un importo superiore a quello indicato nella lettera d’intento, benché la detrazione sia relativa ad operazioni di anni precedenti (2017). Rimane ferma la sanzione ex articolo 7, comma 4, D.Lgs. n. 471/1997 per aver superato il limite consentito. fonte SEAC spa

Detraibilità spese pagate con il bancomat del figlio: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 ottobre 2020, n. 484, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di pagamento tracciabile da utilizzare per poter beneficiare della detrazione del 19% delle spese eseguite, secondo quanto previsto dall’art. 1, commi 679, L. n. 160/2019. In particolare, il caso riguarda una contribuente che nel corso del 2020 ha pagato una prestazione medica a lei erogata (con intestazione della relativa fattura), presso una struttura sanitaria privata non in convenzione con il SSN, con il bancomat intestato al figlio. In seguito, la stessa ha rimborsato in contanti il figlio per la spesa sostenuta. L’Agenzia delle Entrate precisa che, in tal caso, l’onere si può considerare sostenuto dal contribuente al quale è intestato il documento di spesa “…non rilevando a tal fine […]