Tag Archivi: credito d'imposta

Credito di imposta ricerca e sviluppo: Risoluzione

Con Risoluzione 1° marzo 2021, n. 13, l’Agenzia delle Entrate ha istituito tre nuovi codici tributo, per consentire l’utilizzo in compensazione, tramite Mod. F24, del credito d’imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo, transizione ecologica, innovazione tecnologica 4.0 e altre attività innovative, di cui all’articolo 1, commi 198 e seguenti, L. n. 160/2019. I nuovi codici tributo istituiti sono i seguenti: “6938”, denominato “Credito d’imposta investimenti in ricerca e sviluppo, transizione ecologica, innovazione tecnologica 4.0 e altre attività innovative – art.1, c. 198 e ss., legge n. 160 del 2019”;“6939”, denominato “Credito d’imposta investimenti in ricerca e sviluppo – Misura incrementale per investimenti nelle regioni del Mezzogiorno – art. 244, c. 1, DL n. 34 del 2020”;“6940”, denominato “Credito d’imposta investimenti in ricerca […]

Credito d’imposta per il rafforzamento patrimoniale: Interpello

Con Risposta ad Interpello 2 febbraio 2021, n. 74, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’articolo 26, D.L. n. 34/2020, che prevede per le società a responsabilità limitata il riconoscimento di un credito di imposta per il rafforzamento patrimoniale. La disposizione riconosce delle agevolazioni a fronte di aumenti di capitale di alcuni tipi di società. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che non è preclusa la fruizione delle agevolazioni previste nel caso in cui una società assuma una delle forme giuridiche richieste a seguito di un’operazione di trasformazione, da porre però in essere prima dell’operazione di aumento di capitale sociale rilevante ai fini delle agevolazioni. fonte SEAC spa

Credito d’imposta in beni strumentali nuovi: Interpello

Con Risposta ad Interpello 2 febbraio 2021, n. 75, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla possibilità di cumulare il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi previsto dalla Legge di Bilancio 2020 (commi da 184 a 197) con altre agevolazioni. In particolare, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che il credito d’imposta in esame è cumulabile con altre agevolazioni a condizione che: la disciplina di queste ultime non escluda la possibilità di cumulo;non sia superato il limite massimo del costo sostenuto. fonte SEAC spa

Credito d’imposta riacquisto “prima casa”: Interpello

Con Risposta ad Interpello 18 gennaio 2021, n. 44, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito all’ utilizzo del credito d’imposta per il riacquisto della “prima casa” . In particolare, l’istante, acquirente nel 2015 insieme al coniuge di un immobile, ha fruito dell’agevolazione “prima casa” e gli è stato riconosciuto un credito d’imposta, del quale però ha goduto solo parzialmente in sede di rogito notarile perché il credito era superiore all’imposta di registro dovuta. L’istante chiede quindi se può fruire, per il pagamento delle imposte dovute per l’acquisto di un box auto destinato a pertinenza della prima casa, dell’eccedenza del credito d’imposta per il riacquisto “prima casa” non ancora utilizzata in dichiarazione dei redditi. L’Agenzia delle Entrate, confermando quanto […]

Credito d’imposta per l’acquisto di sistemi di filtraggio acqua potabile

L’ art. 1, commi da 1087 a 1089, Legge n. 178/2020 , c.d. Legge di Bilancio 2021, interviene sulla razionalizzazione dell’uso dell’acqua, al fine di ridurre il consumo di plastica per acque destinate ad uso potabile. È previsto il riconoscimento, dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2022, di un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare E 290, a favore di: persone fisiche non esercenti attività di impresa;soggetti esercenti attività d’impresa;professionisti;enti non commerciali, compresi enti del Terzo settore e enti religiosi civilmente riconosciuti. L’ammontare delle spese sostenute non deve superare: € 1.000, per le persone fisiche non esercenti attività economica, per ciascuna unità immobiliare;€ 5.000, per i soggetti diversi dalle persone fisiche non esercenti attività economica, per ciascun immobile adibito […]

Percentuale credito d’imposta sanificazione: Provvedimento

Con Provvedimento 16 dicembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha determinato la nuova percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione, di cui all’articolo 125, D.L. n. 34/2020. La nuova percentuale è pari al 47,1617% ed è ottenuta dal rapporto tra le risorse disponibili (€ 603.000.000) e i crediti d’imposta richiesti (€ 1.278.578.142), troncata alla quarta cifra decimale. Si ricorda che per quanto riguarda le modalità, i termini e le condizioni di fruizione e cessione del credito d’imposta si applicano le disposizioni di cui al Provvedimento 10 luglio 2020. fonte SEAC spa

Credito d’imposta in beni strumentali nuovi: Risposta ad Interpello

Con Risposta ad Interpello 16 dicembre 2020, n. 586, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi, introdotto dall’art. 1, comma 189, Legge di Bilancio 2020. Nel caso di specie, l’istante, una società operante nel settore siderurgico, ha chiesto: se sia possibile fruire del suddetto credito d’imposta per un investimento rivolto all’ammodernamento dell’impianto di trasporto a teleferica;di individuare il corretto coefficiente di ammortamento da applicare, non essendone previsto uno specifico. In risposta a tali dubbi, l’Agenzia delle Entrate, sentito anche il parere del MISE, ha precisato che è possibile beneficiare del credito d’imposta in esame utilizzando, nel caso di specie, il coefficiente di ammortamento di cui alla categoria «materiale mobile – impianti a […]

Credito d’imposta FOB: Provvedimento

Con Provvedimento 3 dicembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha definito che la percentuale del credito d’imposta spettante per l’anno 2020 alle Fondazioni di origine bancaria (FOB), di cui all’art. 62, D.lgs. n. 117/2017 (Codice del Terzo Settore), in relazione ai versamenti effettuati al Fondo unico nazionale (Fun) entro il 31 ottobre 2020, è pari al 19,8704%. fonte SEAC spa

Credito d’imposta adeguamento ambienti di lavoro: Interpello

Con Risposta ad Interpello 12 novembre 2020, n. 545 l’Agenzia delle Entrare ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro previsto dall’articolo 120, Decreto Legge n. 19 maggio 2020, n. 34. Nel caso di specie l’istante chiedeva se poteva beneficare del credito d’imposta in oggetto relativamente ad interventi finalizzati a estendere gli spazi a disposizione della clientela, in modo da recuperare la riduzione del numero di posti per i clienti causata dal rispetto delle prescrizioni relative al distanziamento interpersonale. L’Amministrazione finanziaria ha negato la spettanza del credito d’imposta precisando che gli interventi per fruire dell’agevolazione devono essere: necessari al rispetto delle prescrizioni sanitarie e delle misure finalizzate al contenimento della diffusione del virus […]

Credito d’imposta per la programmazione cinematografica 2020: Decreto contenente i beneficiari

È stato pubblicato sul sito del Ministero per i Beni e le Attività culturali, nella sezione Cinema e audiovisivo, il Decreto direttoriale 9 novembre 2020, con cui sono resi noti gli esiti delle istruttorie effettuate sull’ammissibilità delle richieste pervenute per il riconoscimento del credito d’imposta per la programmazione cinematografica per l’anno 2020, ai sensi dell’art. 18, Legge n. 220/2016 e del D.M. 15 marzo 2018 “Altri tax credit”. Ai sensi dell’art. 18, comma 3, del D.M. sopracitato, si ricorda che il credito è utilizzabile a partire dal giorno 10 del mese successivo alla comunicazione di riconoscimento del credito d’imposta. fonte SEAC spa