Tag Archivi: credito d'imposta

Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi e beni gratuitamente devolvibili: Interpello

Con Risposta ad Interpello 22 dicembre 2021, n. 848, l’Agenzia delle Entrate ha fornito in chiarimenti in merito alla possibilità beneficiare del credito imposta per investimenti in beni strumentali nuovi (art. 1, commi 184-197, L. n. 160/2019 e art. 1, commi 1051-1063, L. n. 178/2020) per i beni gratuitamente devolvibili delle imprese operanti in concessione.L’Agenzia ha precisato che i beni rientranti nel perimetro della concessione sono esclusi dall’ambito di applicazione dell’agevolazione; diversamente, i beni non rientranti nel perimetro concessorio e per i quali non sussiste l’obbligo di devoluzione finale all’ente o al concedente, possono beneficare del credito d’imposta. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta canoni di locazione e c.d. “contratto di affidamento”

Con Risposta 17 dicembre 2022, n. 827 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al riconoscimento del credito d’imposta per canoni di locazione, di cui all’art. 28, D.L. n. 34/2020.In particolare, l’Agenzia ha precisato che tale credito può essere riconosciuto anche in presenza di un c.d. ” contratto di affidamento”, nel caso in cui il contratto preveda:  la corresponsione di un canone contenente una quota fissa minima garantita (la quale prescinde dal fatturato);che le spese per la realizzazione degli impianti e degli arredi, necessari per lo svolgimento dell’attività, siano a carico del conduttore.   Nel caso di specie il contratto di affidamento risulta assimilabile alla tipologia del contratto di locazione di cui all’art. 1571, e seguenti del C.c. pertanto, al ricorrere di tutte le […]

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi e delocalizzazione all’estero

Con Risposta ad Interpello 17 dicembre 2021, n. 829, l’Agenzia delle Entrate si è pronunciata relativamente alla possibilità per un’impresa di beneficiare del credito di imposta per investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’articolo 1, commi 1051-1063, Legge 30 dicembre 2020, n. 178, nel caso in cui i beni stessi vengano destinati all’estero (cd. delocalizzazione all’estero).Nel caso prospettato, l’Agenzia ha ritenuto che l’utilizzo del bene: per lo svolgimento di lavorazioni all’estero, con personale fornito dall’impresa interessata, presso cantieri di clienti (italiani e esteri), che commissionano le lavorazioni da effettuarsi all’estero;per i servizi di noleggio a clienti (italiani e esteri), che intendono utilizzarlo per eseguire direttamente le lavorazioni all’estero, non escluda l’agevolazione suddetta. Infatti: nel primo caso, il […]

Credito d’imposta investimenti nel Mezzogiorno e affitto d’azienda: Interpello

Con Risposta ad Interpello 15 dicembre 2021, n. 812, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla rideterminazione del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, art. 1, commi 98-108, Legge n. 208/2015, nel caso in cui una società beneficiaria dell’agevolazione intenda affittare l’intera azienda ad una società terza. L’Agenzia ha precisato che non sarà necessario rideterminare il credito nel caso in cui: venga affittata l’intera attività;l’attività in oggetto sia condotta dall’affittuario nell’ambito dell’esercizio di un’attività imprenditoriale;i beni circolino insieme all’azienda (ovvero i beni oggetto di agevolazione non siano singolarmente dismessi o ceduti a terzi). L’affittuario dovrà, in ogni caso, entro i periodi previsti dalla legge, far entrare in funzione e non dismettere i beni nell’ambito del compendio aziendale. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta ACE: codice tributo

Con Risoluzione 10 dicembre 2021, n. 70 l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite Modello F24, del credito d’imposta ACE ex art. 19, D.L. n. 73/2021, c.d. “Decreto Sostegni bis”. Il codice tributo è il seguente: “6955” denominato “Credito d’imposta ACE – articolo 19, comma 3, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73”. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta sponsorizzazioni sportive: codice tributo

Con Risoluzione 10 dicembre 2021, n. 69, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite mod. F24, del credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari in favore di leghe e società sportive professionistiche e dilettantistiche, ex art. 81, D.L. n. 104/2020.Il codice tributo è il seguente: “6954” denominato “CREDITO D’IMPOSTA SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE – articolo 81 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104”.    Fonte SEAC spa

Credito d’imposta attività teatrali e spettacoli dal vivo: codice tributo

Con Risoluzione 30 novembre 2021, n. 67, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite Modello F24, del credito d’imposta a favore delle imprese esercenti le attività teatrali e gli spettacoli dal vivo, ex art. 36-bis, D.L. n. 41/2021.Il codice tributo è il seguente: “6952” denominato “CREDITO D’IMPOSTA TEATRI E SPETTACOLI – articolo 36-bis del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41”.  Fonte SEAC spa

Credito d’imposta settore tessile, moda e accessori: codice tributo

Con Risoluzione 30 novembre 2021, n. 65, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite Modello F24, del credito d’imposta a favore dei soggetti esercenti attività d’impresa operanti nell’industria tessile, della moda e degli accessori, ex art. 48-bis, D.L. n. 34/2020.Il codice tributo è il seguente: “6953” denominato “CREDITO D’IMPOSTA TESSILE, MODA E ACCESSORI – articolo 48-bis del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”.    Fonte SEAC spa

Credito d’imposta settore tessile, moda e accessori: percentuale

Con Provvedimento 26 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha disposto che la percentuale del credito d’imposta effettivamente fruibile dai soggetti operanti nell’industria tessile, della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria, ex art. 48-bis, D.L. n. 34/2020, è pari al 64,2944 per cento. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto di DPI: codice tributo

Con Risoluzione 11 novembre 2021, n. 64, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite Modello F24, del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione ex art. 32, D.L. n. 73/2021.Il codice tributo è il seguente “6951” denominato “CREDITO D’IMPOSTA SANIFICAZIONE E ACQUISTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE – articolo 32 del decreto–legge 25 maggio 2021, n. 73”. Fonte SEAC spa