Tag Archivi: covid-19

Donazione di beni per gestione Covid-19: Interpello

Con Risposta ad Interpello 4 marzo 2021, n. 150, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa la detrazione IVA di beni donati nell’ambito della gestione della pandemia da Covid-19, per un ente commerciale che ha messo a disposizione di un ospedale alcuni spazi dotati di specifiche attrezzature per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso. Secondo l’Agenzia, nel caso di specie è consentita la detrazione IVA sugli acquisti relativi alla donazione, in quanto può essere applicato il combinato disposto di cui all’art. 66, comma 3-bis, D.L. n. 18/2020 (che considera effettuati nell’esercizio di impresa gli acquisti dei beni ceduti a titolo di erogazione liberale in natura ai fini della detrazione IVA) e dell’art. 10, comma 1, n. 12), D.P.R. n. 633/1972. […]

Regime fiscale dei contributi Covid-19 erogati al settore cultura: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 gennaio 2021, n. 46 , l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al regime fiscale dei contributi erogati per sostenere il settore della cultura , a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ex art. 90, D.L. n. 18/2020, c.d. ” Decreto Cura Italia “. In particolare, il citato art. 90, ha previsto che la quota di cui all’ articolo 71-octies, comma 3-bis, L. n. 633/1941 : pari al 10% dei compensi annualmente incassati per la “riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi”;destinata ordinariamente a finanziare progetti elaborati da giovani artisti e dalle scuole; sia destinata al sostegno di autori, artisti, interpreti ed esecutori e dei lavoratori autonomi che svolgono attività di riscossione dei diritti d’autore in base a un contratto di mandato con rappresentanza con gli organismi di […]

Donazione e sospensione termini “prima casa” per emergenza Covid-19

Con Risposta ad Interpello 12 gennaio 2021, n. 39, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’ambito di applicazione della sospensione dei termini relativi alle agevolazioni “prima casa”, prevista, a seguito dell’emergenza Covid-19, dall’articolo 24, D.L. n. 23/2020. Nel caso di specie un contribuente: ha ricevuto in donazione dal padre un immobile in corso di costruzione (atto registrato il 16 ottobre 2017) fruendo della tassazione agevolata “prima casa”, tuttaviaa seguito della chiusura dei cantieri causata dall’emergenza da Covid-19, non ha potuto dichiarare la conclusione dei lavori entro 3 anni dalla registrazione dell’atto di donazione, come richiesto ai fini dei benefici fiscali. L’Agenzia delle Entrate nega che il termine di 3 anni applicabile nel caso di specie possa essere oggetto di sospensione a causa […]

Covid-19: Istanza di contributo a fondo perduto esente da imposta di bollo

Con Risposta ad Interpello 11 gennaio 2021, n. 37 , l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’ applicazione dell’imposta di bollo sulle istanze di contributo a fondo perduto . L’Agenzia precisa che i contributi a fondo perduto sono destinati a particolari categorie di soggetti che si trovano in una situazione di particolare difficoltà economica , in quanto danneggiati a seguito dell’epidemia da Covid-19 (art. 54, D.L. n. 34/2020). Nel caso di specie si fa riferimento al contributo a fondo perduto, concesso dalla Regione Toscana, (decreto dirigenziale n. 15380/2020) a quelle c ategorie di soggetti danneggiati a seguito dell’epidemia da Covid-19, tra le quali spicca la filiera del turismo , particolarmente danneggiata a causa del blocco dei congressi, delle fiere e di altri eventi . Secondo l’Agenzia delle Entrate tali categorie di […]

Contributo emergenza Covid: Risposta ad Interpello

Con Risposta ad Interpello 11 gennaio 2021, n. 29, l’Agenzia ha chiarito che il contribuente che abbia avviato una ditta individuale, proseguendo la precedente attività lavorativa svolta tramite una società in nome collettivo che si è poi sciolta, non costituendo un soggetto neocostituito successivamente al 30 aprile 2020, ha diritto ad accedere al contributo a fondo perduto di cui all’art. 25, D.L. n. 34/2020, istituito per far fronte all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Nel caso di specie, una contribuente aveva costituito nel 2019 una società in nome collettivo per poi acquistare la quota di partecipazione del socio, creando nel 2020 una ditta individuale che desse continuità alla precedente attività. fonte SEAC spa

Riduzione IVA per importazione beni anti Covid-19: Circolare Dogane

Con Circolare 26 novembre 2020, n. 45, l’Agenzia delle Dogane ha fornito ulteriori chiarimenti in riferimento all’art. 124, D.L. n. 34/2020, con il quale è stata disposta a regime l’aliquota IVA al 5% per le cessioni dei beni necessari al contenimento dell’emergenza sanitaria da Covid-19, nonché l’esenzione, con mantenimento della possibilità di detrazione dell’IVA sui relativi acquisti, per le medesime operazioni effettuate fino al 31 dicembre 2020. Il documento di prassi fornisce alcune delucidazioni conseguenti ai chiarimenti forniti in merito dall’Agenzia delle Entrate con Circolare 15 ottobre 2020, n. 26 e dalle successive risposte ad interpello, in merito a: importazioni di articoli di abbigliamento protettivo;la relazione tra le cessioni di beni esenti IVA e […]

Aliquota IVA su beni per contenimento emergenza Covid: risposte ad Interpello

L’Agenzia delle Entrate ha fornito il 4 novembre 2020 tre risposte ad interpello in relazione all’applicazione dell’articolo 124, D.L. n. 34/2020, che prevede l’esenzione IVA (con mantenimento della possibilità di detrazione in capo al soggetto passivo cedente) fino al 31.12.2020, e successivamente l’aliquota del 5%, alle cessioni dei beni necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza da Covid-19. In particolare, è stato chiarito che l’agevolazione ha carattere oggettivo, e vi rientrano i beni compresi nell’elenco tassativo, classificati nei relativi codici doganali individuati dalla Circolare n. 12/2020 dell’Agenzia delle Dogane, tra i quali figurano: articoli di abbigliamento protettivo per finalità sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile, visiere e occhiali protettivi, tute di […]

Trattamento fiscale delle indennità Covid-19 erogata da ente di assistenza privata: Risposta ad Interpello

Con Risposta ad Interpello 23 settembre 2020, n. 395, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sul trattamento fiscale ai fini IRPEF, applicabile alle indennità assistenziali straordinarie, erogate, causa Covid-19, da un ente di previdenza e assistenza. L’Agenzia ha precisato che tale indennità è corrisposta in presenza di uno stato di bisogno derivante dal contagio da Covid-19, e, come precisato nella Circolare 13 maggio 2011, n. 20, le “erogazioni” concesse occasionalmente per finalità assistenziali dall’ente previdenziale non sono riconducibili a nessuna categoria di reddito; tali importi, pertanto, non rilevano a fini fiscali ai sensi del comma 2, art. 6, TUIR. fonte SEAC spa