Tag Archivi: contributo a fondo perduto

Il contributo a fondo perduto per wedding, intrattenimento e HO.RE.CA.

di Massimiliano Frizzera Al fine di mitigare la crisi economica derivante dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, l’art. 1-ter, D.L. 25 maggio 2021, n. 73 (c.d. Decreto Sostegni-bis) riconosce, per l’anno 2021, un contributo a fondo perduto a favore delle imprese operanti nei settori: del wedding;dell’intrattenimento;dell’organizzazione di feste e cerimonie e dell‘Hotellerie-Restaurant-Catering (HO.RE.CA.). I criteri e le modalità di erogazione del contributo sono stati individuati dal Decreto MISE 30 dicembre 2021, pubblicato sulla G.U. 19 febbraio 2022, n. 42. Le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo, invece, sono stati definiti dall’Agenzia delle Entrate con Provvedimento 6 giugno 2022. Soggetti beneficiari Ai sensi dell’art. 4, D.M. 30 dicembre 2021, possono beneficiare del contributo i soggetti operanti nei settori indicati, che, nel 2020, hanno, congiuntamente: […]

Contributo a fondo perduto per discoteche e sale da ballo: Provvedimento

Con Provvedimento 18 maggio 2022, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di accesso al contributo a fondo perduto riservato alle discoteche e alle sale da ballo, ai sensi dell’art. 1, comma 1, D.L. n. 4/2022.Il Provvedimento approva: il modello di presentazione dell’istanza;le relative istruzioni;le specifiche tecniche. Le istanze di accesso al contributo potranno essere presentate a partire dal 6 giugno 2022 e fino al 20 giugno 2022, mediante i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate. Fonte SEAC spa

Contributo a fondo perduto per la ristorazione collettiva: Decreto MISE

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 22 febbraio 2022, n. 44, il Decreto MISE 23 dicembre 2021 che, in attuazione a quanto previsto dall’art. 43-bis, D.L. n. 73/2021, c.d. “Decreto Sostegni-bis”, definisce i criteri e le modalità per l’erogazione dei contributi a fondo perduto a favore delle imprese operanti nel settori della ristorazione collettiva. In particolare possono beneficiare di tali contributi gli operatori della ristorazione collettiva che: nel 2020 abbiano subìto una riduzione del fatturato non inferiore al 15% rispetto all’anno precedente la cui attività sia compresa nei codici Ateco “56.29.10, Mense” o “56.29.20, Catering continuativo su base contrattuale”;risultano regolarmente costituiti, iscritti e attivi nel Registro delle imprese e che hanno sede legale o operativa in Italia;presentano un ammontare dei ricavi del 2019 costituito per almeno il 50% dai corrispettivi deicontratti […]

Determinazione contributo a fondo perduto “start-up”: Provvedimento

Con Provvedimento 17 dicembre 2021 l’Agenzia delle Entrate ha determinato nel 100% la percentuale in cui è riconosciuto il contributo a fondo perduto in favore delle “start-up” di cui all’art. 1-ter, D.L. n. 41/2021, c.d. “Decreto Sostegni”.In particolare, la stessa Agenzia ha precisato che il contributo è riconosciuto ai soggetti che hanno: presentato la specifica richiesta di accesso nei termini;superato i relativi controlli di spettanza; stabiliti dal Provvedimento 8 novembre 2021. Fonte SEAC spa

Contributo a fondo perduto Start-up: Provvedimento

Con Provvedimento 8 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dall’art. 1-ter, D.L. n. 41/2021, c.d. Contributo Start-up.Possono beneficiare del contributo i soggetti titolari di reddito di impresa che: hanno attivato la partita IVA nel periodo 1° gennaio 2018 – 31 dicembre 2018 e hanno iniziato l’attività nel corso del 2019;con ricavi o compensi del periodo d’imposta 2019 non superiori a € 10 milioni. L’istanza può essere presentata telematicamente mediante un servizio web disponibile nell’area riservata del portale Fatture e corrispettivi entro il 9 dicembre 2021.Il contributo è previsto nella misura massima di euro 1.000; il valore definitivo dipenderà dal rapporto tra il limite complessivo di spesa stabilito per norma e l’ammontare complessivo dei contributi relativi alle istanze […]

Compensazione e restituzione spontanea del contributo a fondo perduto: nuovi codici tributo

Con Risoluzione 19 luglio 2021, n. 48, l’Agenzia delle Entrate ha istituito nuovi codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 1, comma 5, D.L. n. 73/2021 ed altresì per la restituzione spontanea, tramite il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, del contributo non spettante.Rispettivamente dovranno essere utilizzati i seguenti codici tributo: “6946” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis stagionale – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 5, DL n. 73 del 2021”;“8131” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis stagionale – Restituzione spontanea – CAPITALE – art. 1, c. 5, DL n. 73 del 2021”;“8132” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis stagionale […]

Determinazione della soglia per il contributo a fondo perduto Covid-19: Interpelli

Con le Risposte ad Interpello 24 giugno 2021, nn. 440 e 441, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla corretta modalità di calcolo del contributo a fondo perduto Covid-19 di cui all’articolo 1, D.L. n. 41/2021 con riferimento a soggetti che svolgono attività di commercio al dettaglio di carburante per autotrazione.L’Agenzia precisa che al fine del calcolo delle soglie previste dall’articolo 1, comma 5, D.L. n. 41/201, come indicato nella Circolare n. 15/2020, sarà necessario considerare l’ammontare dei ricavi determinato al netto del prezzo corrisposto al fornitore (ex art. 18, comma 10, D.P.R. n. 600/1973). Fonte SEAC spa

Conversione Decreto Sostegni: nuovo contributo a fondo perduto per le start up

In sede di conversione del D.L. n. 41/2021, c.d. “Decreto Sostegni”, è stato aggiunto il nuovo art. 1-ter, denominato “Contributo a fondo perduto per le start-up”.In particolare viene riconosciuto, per l’anno 2021, uno specifico contributo a fondo perduto, nella misura massima di 1.000, a favore delle imprese che hanno attivato la partita IVA nel 2018, la cui l’attività di impresa (come desumibile dal Registro Imprese) è iniziata nel corso del 2019 e alle quali non spetta il contributo di cui all’art. 1, del presente Decreto.  I criteri e le modalità attuative del nuovo contributo sono demandate ad un apposito Decreto del MEF.  Fonte SEAC spa

Contributo a fondo perduto: modalità e termini di presentazione

Con Provvedimento 23 marzo 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito il contenuto informativo, le modalità ed i termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto, di cui all’articolo 1, D.L. n. 41/2021, c.d. “Decreto Sostegni”. In particolare, l’Agenzia ha chiarito che: dal 30 marzo 2021 e fino al 28 maggio2021 è possibile inviare apposita istanza all’Agenzia delle Entrate, anche tramite intermediario, utilizzando i canali telematici dell’Agenzia o attraverso la piattaforma web resa disponibile dal partner tecnologico Sogei;per accedere al contributo i soggetti beneficiari devono aver conseguito, nel 2019, ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro ed aver registrato, nel 2020, un calo mensile medio del fatturato e dei corrispettivi,rispetto al 2019, di almeno il 30%;per i soggetti che hanno attivato la partita IVA a partire […]

Covid-19: Istanza di contributo a fondo perduto esente da imposta di bollo

Con Risposta ad Interpello 11 gennaio 2021, n. 37 , l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’ applicazione dell’imposta di bollo sulle istanze di contributo a fondo perduto . L’Agenzia precisa che i contributi a fondo perduto sono destinati a particolari categorie di soggetti che si trovano in una situazione di particolare difficoltà economica , in quanto danneggiati a seguito dell’epidemia da Covid-19 (art. 54, D.L. n. 34/2020). Nel caso di specie si fa riferimento al contributo a fondo perduto, concesso dalla Regione Toscana, (decreto dirigenziale n. 15380/2020) a quelle c ategorie di soggetti danneggiati a seguito dell’epidemia da Covid-19, tra le quali spicca la filiera del turismo , particolarmente danneggiata a causa del blocco dei congressi, delle fiere e di altri eventi . Secondo l’Agenzia delle Entrate tali categorie di […]