Tutti i messaggi per Staff Studio Tisi

Erogazioni liberali COVID-19: modalità e documentazione per detrarre / dedurre

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente chiarito le condizioni per poter fruire della detrazione / deduzione delle erogazioni liberali effettuate per sostenere le attività di contenimento / gestione dell’emergenza da COVID-19. In particolare l’Agenzia precisa che: in linea generale vanno rispettate le ordinarie disposizioni previste per la detraibilità / deducibilità delle erogazioni liberali quali, il versamento con strumenti tracciabili (sono esclusi dal beneficio fiscale i versamenti in contanti), la ricevuta ovvero l’estratto conto della carta di credito / debito / prepagata da cui sia desumibile il soggetto beneficiario, il carattere di liberalità e la finalità; per i versamenti effettuati direttamente su uno dei c/c della Protezione Civile appositamente istituiti, è sufficiente […]

Acquisto carburante per macchine agricole

Risposta Agenzia Entrate 27.9.2018, n. 13 Per gli imprenditori agricoli che determinano il reddito su base catastale ex art. 32, TUIR e si avvalgono, ai fini IVA, del regime speciale ex art. 34, DPR n. 633/72, gli acquisti di carburante destinato alle macchine agricole non devono essere effettuati tramite strumenti “tracciabili” ai fini della detrazione dell’IVA / deducibilità del costo.

Detrazione IRPEF 50% box pertinenziale

Risposta Agenzia Entrate 19.9.2018, n. 6 La detrazione IRPEF del 50% ex art. 16-bis, TUIR prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio spetta, con riferimento al box pertinenziale, esclusivamente se lo stesso è realizzato ex novo, ossia costituisce una “nuova costruzione”. La detrazione non è riconosciuta se il box auto deriva da un intervento di ristrutturazione di un immobile ad uso abitativo con cambio di destinazione d’uso.

Pagamento retribuzioni

Nota INL 10.9.2018, n. 7396 In merito all’obbligo, decorrente dall’1.7.2018, di corresponsione della retribuzione ai lavoratori tramite banca / posta utilizzando mezzi tracciabili è stato tra l’altro chiarito che: l’obbligo non riguarda le somme corrisposte al lavoratore a titolo diverso dalla retribuzione (ad esempio, rimborsi spese di viaggio, vitto e alloggio); il pagamento può essere effettuato anche presso una banca ove il datore di lavoro ha aperto un c/c ordinario ovvero tramite vaglia postale; in caso di pagamento in contanti effettuato “per un importo stipendiale mensile” complessivamente pari o superiore a € 3.000, sono applicabili anche le sanzioni in materia di antiriciclaggio.

Scadenze ottobre 2018

Scadenza: Lunedì 15 ottobre IVA CORRISPETTIVI GRANDE DISTRIBUZIONE Invio telematico dei corrispettivi relativi al mese di settembre da parte delle imprese della grande distribuzione commerciale e di servizi. Scadenza: Martedì 16 ottobre IVA LIQUIDAZIONE MENSILE Liquidazione IVA riferita al mese di settembre e versamento dell’imposta dovuta. IRPEF RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI Versamento delle ritenute operate a settembre relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati (collaboratori coordinati e continuativi – codice tributo 1001). IRPEF RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Versamento delle ritenute operate a settembre per redditi di lavoro autonomo (codice tributo 1040). RITENUTE ALLA FONTE OPERATE DA CONDOMINI Versamento delle ritenute (4%) operate a settembre da parte […]