Tutti i messaggi per Staff Studio Tisi

Erogazioni liberali a favore di un’associazione musicale: Art-bonus

Con Risposta ad Interpello 9 marzo 2021, n. 164, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta cd. Art-bonus, di cui all’articolo 1, D.L. 31 maggio 2014, n. 83, per erogazioni liberali in denaro effettuate da una Fondazione a sostegno di un’associazione “concertistica e corale“. A tal proposito, sulla base del parere del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, l’Agenzia delle entrate ha precisato che le erogazioni liberali destinate dalla Fondazione al sostegno dell’attività concertistica e corale dell’associazione sono ammissibili al beneficio dell’Art-bonus, a condizione che non sussistanoforme di controprestazione incompatibili con la natura di liberalità . fonte SEAC spa

Clausola di riduzione del canone di locazione per Covid-19 e cedolare secca

Con Risposta ad Interpello 9 marzo 2021, n. 165, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla compatibilità tra una clausola di riduzione del canone di locazione per l’emergenza da Covid-19 e il regime della cedolare secca. Nel caso di specie il locatore chiede se può mantenere i benefici fiscali previsti per la cedolare secca, di cui all’art. 3, comma 11, D.Lgs. n. 23/2011, su un contratto di locazione del proprio immobile per il quale il conduttore ha chiesto l’applicazione della riduzione del 10% del canone, ovvero una riduzione “eccezionale e temporanea” per emergenza da Covid-19, prevista da un Accordo territoriale delle locazioni abitative agevolate sottoscritto tra Comune e OO.SS. (art. 21). L’Agenzia delle Entrate […]

Imposta servizi digitali: in arrivo la proroga dei termini di versamento e dichiarazione

Con Comunicato stampa 9 marzo 2021, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che è in arrivo la proroga dei termini per il versamento dell’imposta sui servizi digitali (art. 1, commi 35-50, L. n. 145/2018) e per la presentazione della relativa dichiarazione. In particolare, il provvedimento che verrà emanato fisserà: al 16 maggio (prima 16 marzo) il termine per il versamento dell’imposta;al 30 giugno (prima 30 aprile) il termine per la presentazione della dichiarazione. fonte SEAC spa

Modifiche al modello di comunicazione per fruire dei crediti d’imposta Mezzogiorno e Zes

Con Provvedimento 9 marzo 2021 il direttore dell’Agenzia delle Entrate ha disposto delle modifiche al modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, nei comuni del sisma del Centro-Italia e nelle zone economiche speciali (ZES), approvato con Provvedimento 14 aprile 2017, e successivamente modificato con i Provvedimenti 29 dicembre 2017 e 9 agosto 2019. In particolare, l’aggiornamento è stato reso necessario dal momento che: l’art. 1, comma 171, Legge n. 178/2020, ha prorogato al 31 dicembre 2022 il regime agevolativo previsto dall’art. 1, commi da 98 a 108, Legge n. 208/2015, e successive modifiche;l’art. 1, comma 316, Legge n. 160/2019, ha disposto la proroga al 31 dicembre 2022 della misura riguardante il credito di imposta per il […]

5 per mille: iscrizione enti volontariato e associazioni sportive dilettantistiche

Con Comunicato stampa 8 marzo 2021, l’Agenzia delle Entrate ha dato il via all’iscrizione online degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche al riparto del 5 per mille 2021. Si precisa che sono tenuti all’iscrizione entro il 12 aprile 2021solo gli enti di nuova istituzione o non presenti nell’elenco permanente, i quali possono presentare la nuova istanza di accreditamento che contiene già l’autocertificazione sul possesso dei requisiti. Invece, non sono tenuti a ripetere la domanda gli enti presenti nell’elenco permanente del volontariato 2021, pubblicato sul sito dell’Agenzia e le associazioni sportive dilettantistiche presenti nell’elenco 2021, pubblicato sul sito del CONI. Si ricorda che per il 2021 enti di volontariato e associazioni sportive dilettantistiche utilizzano […]

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi: Interpello

Con Risposta ad Interpello 5 marzo 2021, n. 157, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla cumulabilità del credito di imposta per investimenti in beni strumentali nuovi, introdotto dalla legge di Bilancio 2020, e il credito di imposta sisma centro Italia regolamento dall’art. 18-quater, D.L. n. 8/2017. In particolare l’Amministrazione finanziaria ha precisato che: la disciplina del credito di imposta sisma centro Italia esclude la cumulabilità con altri aiuti di Stato, anche de minimis, non escludendo tuttavia espressamente la possibilità di cumulo con misure di carattere generale;il credito di imposta per investimenti introdotto dalla legge di Bilancio 2020 è una misura di carattere generale, pertanto in relazione ai medesimi investimenti, il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali è cumulabile con il credito di […]

Struttura privata accreditata al SSN e trasmissione spese al Sistema TS: Interpello

Con Risposta ad Interpello 5 marzo 2021, n. 158, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla trasmissione delle spese sanitarie al Sistema TS da parte di una struttura privata accreditata al Servizio sanitario nazionale (SSN), che opera sia in regime di convenzione, sia in regime di libero mercato e che è tenuta alla comunicazione dei dati sanitari all’Agenzia per la predisposizione delle dichiarazioni precompilate. L’Agenzia delle Entrate ha ricordato come a decorrere dall’anno di imposta 2020, i dati delle spese sanitarie e veterinarie forniti ai fini della dichiarazione precompilata siano esclusivamente quelli relativi alle spese effettuate con i metodi di pagamento tracciabili, ad eccezione delle spese sanitarie di cui all’art. 1, comma 680, Legge […]

Trattamento IVA capanno in terreno demaniale: Interpello

Con Risposta ad Interpello 5 marzo 2021, n. 152, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa il trattamento IVA cui è soggetta la cessione di un capanno da pesca situato in un’area demaniale, ancorché non di proprietà dello Stato. L’Agenzia precisa che a tale operazione, sorgendo su un’area demaniale data in concessione, si applica l’IVA ordinaria al 22%, dal momento che si configura come trasferimento di diritto reale di godimento del bene acquistato, assimilato al diritto di superficie. fonte SEAC spa

Trattamento IVA importazione beni anti Covid-19: Circolare ADM

Con Circolare 3 marzo 2021, n. 9, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) ha fornito chiarimenti in merito al trattamento IVA per le importazioni dei beni necessari in ambito di emergenza da Covid-19. In merito alle agevolazioni ex art. 124, D.L. n. 34/2020 (IVA al 5% per l’acquisto di beni necessari alla gestione Covid-19) e da Legge di Bilancio 2021 (esenzione IVA per le cessioni di strumentazione per diagnostica Covid-19 e per le cessioni di vaccini contro il Covid-19 e per servizi strettamente connessi, l’ADM ha chiarito che: sono soggette all’aliquota IVA del 5% le importazioni dei beni elencati nell’Allegato 1 alla Circolare, effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2021, per le quali è stato integrato in TARIC il Cadd Q102;sono esenti dall’IVA le importazioni dei beni elencati nell’Allegato […]

Donazione di beni per gestione Covid-19: Interpello

Con Risposta ad Interpello 4 marzo 2021, n. 150, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa la detrazione IVA di beni donati nell’ambito della gestione della pandemia da Covid-19, per un ente commerciale che ha messo a disposizione di un ospedale alcuni spazi dotati di specifiche attrezzature per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso. Secondo l’Agenzia, nel caso di specie è consentita la detrazione IVA sugli acquisti relativi alla donazione, in quanto può essere applicato il combinato disposto di cui all’art. 66, comma 3-bis, D.L. n. 18/2020 (che considera effettuati nell’esercizio di impresa gli acquisti dei beni ceduti a titolo di erogazione liberale in natura ai fini della detrazione IVA) e dell’art. 10, comma 1, n. 12), D.P.R. n. 633/1972. […]