Tutti i messaggi per Staff Studio Tisi

Regime di non imponibilità IVA per servizi nei porti: Risposta ad interpello

Con Risposta ad interpello 27 ottobre 2020, n. 501, l’Agenzia delle Entrate si è espressa sull’applicabilità del regime di non imponibilità IVA ex articolo 9, comma 1, n. 6), D.P.R. n. 633/1972, per attività di servizi nei porti, nel caso in cui l’istante sottoscriva un’Associazione temporanea di imprese e dei contratti di subappalto coi fornitori, alle prestazioni rese dalla Capogruppo dell’ATI al committente. Secondo l’Agenzia la non imponibilità IVA è applicabile se le prestazioni disciplinate dai vari contratti stipulati tra i diversi soggetti coinvolti nell’intervento rientrano tra quelle di cui al citato articolo 9, comma 1, numero 6), indipendentemente dal numero di passaggi che possono intercorrere tra i vari soggetti. fonte SEAC spa

Bonus mobilità: al via i rimborsi

Il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare rende noto che dal prossimo 3 novembre 2020, è operativa la procedura di richiesta del cd. bonus mobilità previsto dal D.L. n. 34/2020, nell’area dedicata “Bonus mobilità 2020”. I soggetti che hanno già comprato un mezzo (entro il 2 novembre) potranno quindi chiedere il rimborso sul prezzo della quota agevolata presentando la fattura o lo scontrino parlante. Diversamente, chi non ha ancora effettuato l’acquisto, dal 3 novembre 2020 al 31 dicembre 2020 potrà acquistare beni e servizi esclusivamente presso gli esercenti accreditati, il cui elenco è disponibile sull’applicazione web e richiedere la generazione del “buono mobilità digitale” da utilizzare per ottenere lo sconto presso tali esercizi fonte SEAC spa

Prorogato il termine per la richiesta del tax credit librerie

Con avviso pubblicato sul sito web del MIBACT è stata comunicata la proroga del termine di presentazione della domanda del tax credit librerie, a favore dei soggetti che esercitano attività di vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati (ex art. 1, commi da 319 a 321, Legge n. 205/2017). Il nuovo termine scade alle ore 12.00 del 30 ottobre 2020. Si ricorda che la procedura va effettuata esclusivamente attraverso il portale taxcredit.librari.beniculturali.it/sportello-domande/. fonte SEAC spa

Rimborso credito IVA per acquisto stazioni ricarica veicoli elettrici: Interpello

Con Risposta ad Interpello 22 ottobre 2020, n. 497, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al rimborso del credito IVA per l’acquisto di stazioni di ricarica dei veicoli elettrici denominate “Electric Vehicle Charger” (“EVC”). Nel caso di specie, una società acquista, per lo svolgimento della propria attività economica, le EVC con componenti accessorie e le installa, principalmente, su beni terzi (suolo pubblico o aree private ad accesso pubblico) con modalità tali da non essere irreversibilmente integrate al suolo. Le EVC in questione, quindi, sono per la società beni strumentali ammortizzabili ai sensi dell’art. 102, TUIR. L’Agenzia sottolinea che può essere richiesto il rimborso del credito IVA (superiore a 2.582,28 euro) risultante dalla dichiarazione […]

IVA per vendita di mezzi tecnici per servizi di telecomunicazione: Risoluzione

Con Risoluzione 22 ottobre 2020, n. 69, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla detraibilità dell’IVA relativa ai servizi di telefonia mobile ricaricabili assoggettati al regime monofase (art. 74, comma 1, lett. d), D.P.R. n. 633/1972) alla luce di quanto disposto dall’art. 4, comma 1, D.M. 24 ottobre 2000, n. 366. In particolare, l’amministrazione finanziaria ha chiarito che relativamente alla vendita di mezzi tecnici per la fruizione di servizi di telecomunicazione effettuate nei confronti del pubblico, l’imposta può essere indicata separatamente dal corrispettivo, e di conseguenza da parte dell’acquirente può essere esercitata la detrazione dell’IVA secondo le regole e nei limiti stabiliti dall’articolo 19, D.P.R. n. 633/1972, nella sola ipotesi in cui la società acquisti […]

FAQ bonus servizi digitali

Il 21 ottobre 2020, il Dipartimento per l’informazione e l’editoria ha pubblicato sul proprio sito internet le FAQ aggiornate sul bonus per i servizi digitali, ovvero il credito d’imposta, pari al 30% della spesa sostenuta nel corso del 2019, riconosciuto alle imprese editrici di quotidiani e periodici per l’anno 2020, per l’acquisizione di servizi digitali, come disposto dall’art. 190, D.L. n. 34/2020 (Decreto Rilancio). Le FAQ sono suddivise per argomento in: modalità di presentazione della domanda;requisiti di accesso;servizi ammissibili;documentazione. Si ricorda che la domanda per beneficiare del bonus può essere inviata fino al 20 novembre 2020 attraverso la procedura riservata sul portale “impresainungiorno.gov.it“. fonte SEAC spa

Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti: Interpello

Con Risposta ad Interpello 21 ottobre 2020, n. 492, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al calcolo della soglia di € 200.000 ai fini dell’applicazione dell’art. 17-bis, D.Lgs. n. 241/1997, in presenza di contratti di appalto c.d. “promiscui”, ovvero riferiti all’acquisto di servizi comuni di tipo generale, funzionali sia all’attività istituzionale, sia a quella commerciale. L’Agenzia, innanzitutto, sottolinea come l’art. 17-bis, D.Lgs. n. 241/1997, sia stato introdotto al fine di evitare l’omesso versamento delle ritenute fiscali operate nei confronti dei dipendenti o lavoratori assimilati, in presenza di contratti di appalto. In particolare, l’Agenzia precisa che, in presenza di contratti promiscui, l’articolo 17-bis trova applicazione qualora il rapporto tra l’ammontare dei ricavi e altri […]

Trattamento fiscale contributi erogati dal Comune

Con Risposta ad Interpello 21 ottobre 2020, n. 494, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sul trattamento fiscale applicabile ai contributi economici erogati una tantum dal Comune a favore delle imprese del territorio comunale soggette a chiusura durante l’emergenza sanitaria. In merito, l’amministrazione finanziaria ha chiarito che il contributo in esame assumendo rilevanza ai fini delle imposte sui redditi è da assoggettare, al momento dell’erogazione, alla ritenuta a titolo d’acconto nella misura del 4% prevista dal comma 2, art. 28, D.P.R. n. 600/1973. fonte SEAC spa

Detraibilità spese pagate con il bancomat del figlio: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 ottobre 2020, n. 484, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di pagamento tracciabile da utilizzare per poter beneficiare della detrazione del 19% delle spese eseguite, secondo quanto previsto dall’art. 1, commi 679, L. n. 160/2019. In particolare, il caso riguarda una contribuente che nel corso del 2020 ha pagato una prestazione medica a lei erogata (con intestazione della relativa fattura), presso una struttura sanitaria privata non in convenzione con il SSN, con il bancomat intestato al figlio. In seguito, la stessa ha rimborsato in contanti il figlio per la spesa sostenuta. L’Agenzia delle Entrate precisa che, in tal caso, l’onere si può considerare sostenuto dal contribuente al quale è intestato il documento di spesa “…non rilevando a tal fine […]

Deducibilità contributi riscatto di laurea: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 ottobre 2020, n. 482, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla deducibilità ex art. 10, comma 1, lett. e), TUIR, dei contributi versati per il riscatto degli anni di laurea ai fini di buonuscita. Nel caso di specie, l’istante nutriva dubbi sulla possibilità di fruire della citata deduzione a seguito dell’Ordinanza della Corte di Cassazione 11 gennaio 2017, n. 436, con la quale i giudici si sono espressi negativamente “…con riferimento ad una particolare fattispecie”. L’Agenzia, evidenziando che tale Ordinanza non riguardava l’interpretazione dell’articolo 10, comma 1, lett. e), TUIR, bensì la determinazione dell’indennità di buonuscita ai sensi dell’articolo 19, comma 2-bis, TUIR, conferma che i contributi previdenziali versati facoltativamente alla gestione della forma […]