Tutti i messaggi per Staff Studio Tisi

Pubblicato in G.U. il Decreto per l’attuazione del PNRR

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 6 novembre 2021, n. 265, il D.L. n. 152/2021, contenente disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e di resilienza (PNRR). In particolare, sono stati previsti: un credito d’imposta, fino all’80% (cumulabile a specifiche condizioni con un  contributo non superiore al 50%, fino ad un massimo di € 100.000) per le spese sostenute  fino al 31 dicembre 2024, per interventi di efficienza energetica, riqualificazione antisismica, eliminazione di barriere architettoniche, realizzazione di piscine termali, etc. posti in essere da imprese turistiche;un credito d’imposta nella misura del 50% fino all’importo massimo complessivo cumulato di € 25.000 delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2024 per la digitalizzazione di agenzie di viaggio e tour operator.  Fonte SEAC spa

Contributo a fondo perduto Start-up: Provvedimento

Con Provvedimento 8 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dall’art. 1-ter, D.L. n. 41/2021, c.d. Contributo Start-up.Possono beneficiare del contributo i soggetti titolari di reddito di impresa che: hanno attivato la partita IVA nel periodo 1° gennaio 2018 – 31 dicembre 2018 e hanno iniziato l’attività nel corso del 2019;con ricavi o compensi del periodo d’imposta 2019 non superiori a € 10 milioni. L’istanza può essere presentata telematicamente mediante un servizio web disponibile nell’area riservata del portale Fatture e corrispettivi entro il 9 dicembre 2021.Il contributo è previsto nella misura massima di euro 1.000; il valore definitivo dipenderà dal rapporto tra il limite complessivo di spesa stabilito per norma e l’ammontare complessivo dei contributi relativi alle istanze […]

Bozza del nuovo Principio Contabile OIC n. 34

In data 9 novembre 2021 l’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) ha pubblicato la bozza del nuovo Principio Contabile OIC n. 34 “Ricavi”. Il documento in oggetto affronta, tra l’altro, i seguenti argomenti: l’utilizzo di tecniche contabili volte all’identificazione e valorizzazione delle unità elementari di contabilizzazione (ad esempio, vendita di un veicolo associata alla prestazione di un servizio di manutenzione per un certo numero di anni);la contabilizzazione dei ricavi per la prestazione di servizi. Nella bozza di principio è presente anche una guida applicativa che tratta alcune fattispecie specifiche (tra cui vendita con garanzia, cessione di licenze, vendite con obbligo di riacquisto, casi di società che agiscono in conto proprio o per conto di terzi). La bozza resterà in pubblica consultazione fino […]

Precompilata IVA: online la comunicazione periodica del III trimestre 2021

Con Comunicato stampa 8 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che, nel portale Fatture e corrispettivi, sono disponibili le Comunicazioni precompilate della liquidazione periodica IVA del terzo trimestre 2021. Gli operatori che hanno utilizzato e validato i registri IVA precompilati relativi al terzo trimestre 2021 potranno visualizzare tali Comunicazioni.I soggetti interessati potranno modificare, integrare ed inviare la Comunicazione. È possibile, inoltre, effettuare il pagamento dell’IVA dovuta con addebito diretto sul conto corrente o scaricare il mod. F24 e procedere al versamento. Fonte SEAC spa

Niente IRAP per l’artista assistito da agenti o società organizzatrici di eventi: Cassazione

Con Ordinanza 5 novembre 2021, n. 31921, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’artista che si avvale, per lo svolgimento della propria professione, di un agente o di una società organizzatrice di eventi, non è soggetto ad IRAP.Secondo la Corte, infatti, si può presumere che il contribuente che svolge un’attività artistica faccia affidamento esclusivamente sulle proprie capacità professionali. È pertanto insufficiente, ai fini del presupposto impositivo dell’autonoma organizzazione, il fatto che si avvantaggi della collaborazione di un agente o una società organizzatrice di spettacoli. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta per imposte pagate all’estero e Patent Box: Principio

Con Principio di Diritto 5 novembre 2021, n. 15, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla determinazione del credito d’imposta per le imposte pagate all’estero ai sensi dell’articolo 165, comma 1 e comma 10, TUIR per i soggetti che beneficiano della c.d. agevolazione “Patent box”.In merito l’Agenzia delle Entrate precisa che: il sistema di track and tracing, predisposto ai fini Patent Box, non risulta idoneo a superare: “(…) le obiettive difficoltà nella determinazione e nel controllo dei costi effettivamente imputabili a singoli elementi reddituali (…) previste dalla Circolare n. 9/E del 2015”: tale sistema non garantisce infatti un livello di accuratezza tale da permettere la rilevazione e l’imputazione dei costi effettivi né sui singoli redditi […]

Esenzione da IVA per le società di capitali: Cassazione

Con Sentenza 2 novembre 2021, n. 30975, la Corte di Cassazione ha stabilito che anche una società di capitali può beneficiare dell’esenzione da IVA, prevista dall’art. 10, comma 1, n. 27-ter, D.P.R. n. 633/1972, se le prestazioni concretamente svolte sono assistenziali e finalizzate a soddisfare esigenze di carattere generale.  Nella fattispecie in esame, la società contribuente aveva le caratteristiche di un ente con carattere sociale prevalente in quanto non caratterizzato dalla sistematica ricerca del profitto; di conseguenza, ha diritto all’esenzione prevista dall’art. 10, comma 1, n. 27-ter, D.P.R. n. 633/1972.La Corte di Cassazione richiama, infatti, la  giurisprudenza comunitaria secondo la quale l’art. 13, parte A, n. 1, lett. g) e h), VI Direttiva 77/388, va interpretato nel senso che la nozione di organismi riconosciuti come aventi carattere sociale dallo Stato membro interessato non […]

Valido l’accertamento se il verbale è sottoscritto dal professionista incaricato alla contabilità: Cassazione

Con Ordinanza 4 novembre 2021, n. 31620, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’accertamento fiscale basato sul verbale sottoscritto, durante l’ispezione, non dal contribuente stesso bensì dal professionista adibito alla tenuta della contabilità, è in ogni caso valido.Infatti, secondo la Corte, la firma del verbale ai fini dell’art. 52, comma 6, D.P.R. 633/1972, sia in caso di accesso ai locali dell’azienda che al di fuori di essa, può senz’altro provenire anche dal professionista incaricato, in quanto mandatario del contribuente investito dall’onere di collaborazione con l’Ente. Fonte SEAC spa

Ingresso nel Gruppo IVA di società neocostituite: Interpello

Con Risposta ad Interpello 3 novembre 2021, n. 757, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla decorrenza temporale dell’ingresso nel Gruppo IVA di  società di nuova costituzione. In particolare, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per l’ingresso nel Gruppo IVA è necessario il rispetto delle condizioni temporali sancite dall’art. 70-quater, primo periodo, D.P.R. n. 633/1972; pertanto, ai fini dell’ampliamento del perimetro soggettivo del gruppo IVA e della relativa decorrenza, occorre rispettare i requisiti: oggettivo, ossia l’esistenza di una partecipazione di controllo;temporale, sussistenza del controllo alla data del 1° luglio dell’anno precedente.  Fonte SEAC spa

Istituzione codici tributo CFP emergenza Covid-19 : Risoluzione

Con Risoluzione 3 novembre 2021, n. 63, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del contributo a fondo perduto ex art. 1, comma 30-bis, D.L. n. 73/2021.I codici tributo sono i seguenti: “6948” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. a), DL n. 73 del 2021”;“6949” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. b), DL n. 73 del 2021”;“6950” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni-bis – credito d’imposta da utilizzare in compensazione – art. 1, c. 30-bis, lett. c), […]