Tutti i messaggi per Staff Studio Tisi

Strumentazione medico-diagnostica per Covid-19 e IVA applicabile: Interpello

Con Risposte ad Interpello 19 aprile 2021, n. 267 e n. 268, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicabilità del regime di esenzione IVA agli strumenti medico-diagnostici per Covid-19, come previsto dalla Legge di Bilancio 2021.L’Agenzia delle Entrate ha precisato che ai dispositivi medico-diagnostici in vitro per Covid-19, identificati dai codici Taric indicati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, si applica il regime di esenzione IVA con diritto alla detrazione d’imposta fino al 31 dicembre 2022.Invece, in caso di cessione di tamponi asta con punta di nylon, per effettuare il prelievo naso-faringeo per accertamento di presunto Covid-19, da processare successivamente con tecnologia molecolare antigenica, è necessario procedere preliminarmente alla classificazione merceologica tramite […]

Bonus affitti per pagamento di canoni in ritardo: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 aprile 2021, n. 263, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla fruizione del credito d’imposta per canoni di locazione ad uso non abitativo ed affitto d’azienda, applicabile per i versamenti relativi ai mesi da marzo a giugno 2020 ( art. 28, D.L. n. 34/2020) e da ottobre a dicembre 2020 (art. 8, D.L. n. 137/2020).Nel caso di specie, l’istante che effettua il pagamento nel 2021 dei canoni di locazione riguardanti i mesi di spettanza dell’agevolazione matura il diritto alla fruizione del relativo credito d’imposta. Fonte SEAC spa

Sospensione dei versamenti e accesso al credito: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 aprile 2021, n. 262, l’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti circa la fruibilità della sospensione dei termini dei versamenti ex art. 2, D.L. n. 157/2020 per i soggetti che non esercitano attività rientranti tra quelle individuate dal D.P.C.M. 3 novembre 2020 e sulla possibilità di accedere al contributo a fondo perduto di cui all’art. 2, D.L. n. 149/2020 per le imprese non espressamente elencate nell’Allegato 2. L’Agenzia ha ritenuto che la sospensione possa essere fruita anche dai soggetti non rientranti nel D.P.C.M. citato a condizione che rispettino le condizioni di perdita del fatturato del 33% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Quanto, invece, all’accesso al credito, questo è limitato ai soggetti che esercitino […]

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi: interpello

Con Risposta ad Interpello 19 aprile 2021, n. 259, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla fruizione del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi (articolo 1, commi 185 e seguenti, L. n. 160/2019) nel caso in cui i macchinari siano utilizzati temporaneamente in cantieri situati all’estero. L’Amministrazione finanziaria precisa che lo svolgimento di attività di manutenzione eseguibili presso impianti situati all’estero, con un impiego temporaneo di mezzi e personale (quindi non destinati ad una struttura produttiva estera), anche al di fuori del territorio dello Stato, non configura un’ipotesi di delocalizzazione, a condizione che tali beni agevolabili appartengano alla struttura produttiva italiana sotto il profilo organizzativo, economico, gestionale e che siano utilizzati nell’attività ordinariamente svolta dalla stessa.In conclusione, in presenza di tali condizioni, è possibile fruire […]

Brexit e trasferimento del plafond: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 aprile 2021, n. 260, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimento in merito ai mutati obblighi fiscali dei soggetti esteri a seguito della Brexit. L’Agenzia delle Entrate ha precisato che una società stabilita nel Regno Unito non perde, nonostante la Brexit, la condizione di esportatore abituale ai fini IVA.Il soggetto passivo stabilito nel Regno Unito può mantenere il numero identificativo IVA rilasciato ai sensi dell’art. 35-ter, D.P.R. n. 633/1972, e non è un obbligo nominare un rappresentante fiscale.Se la società decide di farlo, nel passaggio dal numero di identificazione al rappresentante fiscale non si verifica alcun mutamento soggettivo del soggetto passivo non residente che ha maturato il plafond […]

Applicabilità dell’IVA alle vendite a distanza in UE: Interpello

Con  Risposta ad Interpello 16 aprile 2021, n. 255 , l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al rimborso IVA nel caso in cui l’imposta sia stata versata erroneamente in Italia da parte di un soggetto che effettua vendite a distanza nell’Unione europea. Nel caso di specie al soggetto è stato notificato un avviso da un’Amministrazione finanziaria estera dato che, avendo superato la soglia di € 100.000, l’imposta non doveva essere assolta in Italia ma nel Paese di destinazione dei beni.Nel caso di specie il contribuente, dopo aver regolarizzato l’imposta nello stato di destinazione può chiedere il rimborso in Italia ex articolo 30-ter, comma 1, D.P.R. n. 633/1972 presentando istanza di rimborso ai […]

Applicazione del regime forfetario: interpello

Con Risposta ad Interpello 16 aprile 2021, n. 257, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle cause ostative all’applicazione del regime c.d. forfetario, disciplinato dall’art. 1, commi 54-89, L. n. 190/2014.Nel caso di specie, l’istante risiede all’estero, dove percepisce un compenso superiore ad € 30.000,00 all’anno come lavoratore dipendente e intende trasferire negli ultimi mesi del 2021 la residenza in Italia al fine di avviare un’attività di lavoro autonomo in regime forfetario, avendo come principali committenti società con sede all’estero. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che non è possibile accedere al regime forfetario per l’anno di imposta 2021, dal momento che è necessario aver prodotto nel territorio dello Stato italiano redditi che costituiscono almeno il 75% del reddito complessivamente prodotto; inoltre […]

Codici tributo per ulteriore regime agevolato lavoratori impatriati

Con Risoluzione 15 aprile 2021, n. 27, sono stati istituiti i codici tributo per il versamento, tramite il modello F24, degli importi per l’adesione alla proroga per gli ulteriori cinque periodi d’imposta del regime speciale agevolato di cui all’articolo 16, comma 3-bis, D.Lgs.  n. 147/2015, previsto per i lavoratori impatriati. I soggetti possono optare per l’applicazione di tale regime versando un importo del 10 o del 5% dei redditi di lavoro autonomo prodotto in Italia, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di conclusione del primo periodo di fruizione dell’agevolazione. Per consentire il versamento degli importi sopra indicati, sono stati istituiti i seguenti codici tributo: “1860” denominato “Importo dovuto (10 per cento) per l’adesione al regime agevolato di […]

Correzione del prospetto “Aiuti di Stato”: Risoluzione

Con Risoluzione 15 aprile 2021, n. 26, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla modalità di correzione nel caso in cui sia stato compilato erroneamente il prospetto “Aiuti di Stato” delle dichiarazioni fiscali, e di conseguenza sia stato iscritto come aiuto individuale nel Registro nazionale aiuti di Stato l’importo non corretto. In particolare, nel caso in cui nel prospetto “Aiuti di Stato” sia stato inserito l’ammontare della deduzione o della variazione in diminuzione, su cui viene calcolata l’agevolazione, anziché l’importo del contributo spettante, è possibile presentare una dichiarazione integrativa, a seguito della quale l’Agenzia delle entrate provvederà a effettuare la correzione in diminuzione del maggior importo precedentemente indicato nel Registro nazionale aiuti di Stato […]

Sospensione degli ammortamenti: Documento OIC

In data 14 aprile 2021 l’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) ha pubblicato sul proprio sito internet il “Documento interpretativo 9 – Disposizioni transitorie in materia di principi di redazione del bilancio – sospensione ammortamenti” . Il Documento analizza sotto il profilo tecnico contabile le disposizioni contenute nei commi da 7-bis a 7- quinquies dell’articolo 60, D.L. n. 104/2020 che consentono: ai soggetti che non adottano i Principi contabili internazionali (la deroga interessa quindi i soggetti che redigono il bilancio secondo le norme del Codice Civile e che adottano i Principi contabili nazionali);di non imputare a Conto economico del bilancio 2020 fino al 100% della quota annua di ammortamento delle immobilizzazioni materiali e immateriali mantenendo il relativo […]