Tutti i messaggi per Staff Studio Tisi

Credito d’imposta settore tessile, moda e accessori: percentuale

Con Provvedimento 26 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha disposto che la percentuale del credito d’imposta effettivamente fruibile dai soggetti operanti nell’industria tessile, della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria, ex art. 48-bis, D.L. n. 34/2020, è pari al 64,2944 per cento. Fonte SEAC spa

Area edificabile e cessione di fabbricato da demolire: Cassazione

Con Ordinanza 25 novembre 2021, n. 36685, la Corte di Cassazione ha chiarito che la cessione di un fabbricato destinato alla demolizione, al fine di realizzare nuove costruzioni, non può essere tassata come cessione di area edificabile.In particolare, tale terreno non può essere riqualificato quale terreno edificabile, poiché l’entità sostanziale del fabbricato non può essere mutata in terreno suscettibile di potenzialità edificatoria. Fonte SEAC spa

Avvisi di addebito INPS: rimane il termine ordinario dei 60 giorni

Con Messaggio 24 novembre 2021, n. 4131, l’INPS ha comunicato che gli avvisi di addebito con valore di titolo esecutivo emessi dall’Istituto non usufruiscono dell’estensione del termine previsto dall’art. 2, D.L. 21 ottobre 2021, n. 146.  La norma, che prevede che per le cartelle notificate dall’Agente della riscossione dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021 il pagamento possa avvenire fino a 150 giorni dalla notifica senza applicazione di ulteriori somme, si riferisce unicamente a tale casistica. Pertanto, in base anche alle indicazioni fornite dal MEF e dal Ministero del Lavoro, agli avvisi di addebito di cui all’art. 30, D.L. n. 78/2010, continua ad applicarsi l’ordinario termine di 60 giorni per il pagamento, previsto dall’art. 25, comma 2, D.P.R. n. 602/1973.  Fonte SEAC […]

Immobile locato al custode, applicabile la cedolare secca: Interpello

Con Risposta ad Interpello 24 novembre 2021, n. 790, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il regime della cedolare secca è applicabile anche nel caso in cui la parte conduttrice sia un condominio, a condizione che: non vi sia esercizio di attività d’impresa, arti o professioni, né da parte del locatore, né da parte del conduttore;l’immobile sia destinato a finalità abitative (nel caso di specie, l’immobile oggetto di locazione è destinato al custode del condominio, che lo utilizza come abitazione principale). Fonte SEAC spa

Incompatibilità e costi deducibili: Cassazione

Con Sentenza 23 novembre 2021, n. 36362, la Corte di Cassazione ha chiarito, in materia di società di capitali, che non è possibile dedurre dal reddito il costo dell’amministratore se quest’ultimo è lavoratore dipendente. Sussiste infatti l’incompatibilità fra: vincolo di subordinazione;carica di presidenza del consiglio di amministrazione ovvero di amministratore unico. Fonte SEAC spa

Rivalutazione beni d’impresa e riallineamento fiscale: schema di circolare

Con Comunicato Stampa 23 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che è disponibile in consultazione, sul proprio sito, lo schema di circolare che fornisce chiarimenti riguardo ai regimi fiscali: della rivalutazione dei beni d’impresa e del riallineamento, previsti dal c.d. “Decreto Agosto”;della rivalutazione dei beni per i settori alberghiero e termale, previsti dal c.d. “Decreto Liquidità”. In particolare, la bozza di circolare fornisce risposte ai dubbi espressi dai contribuenti in sede di interpello e a quelli manifestati dagli ordini professionali e dalle associazioni di categoria.I soggetti interessati hanno tempo fino al 7 dicembre 2021 per inviare le proprie osservazioni e proposte di modifica o di integrazione all’indirizzo mail: dc.gci.settoreconsulenza@agenziaentrate.it. Fonte SEAC spa

Regolarizzazione anomalie aiuti de minims modello IRAP 2019: Provvedimento

Con Provvedimento 22 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate delinea le modalità con cui vengono messe a disposizione del contribuente ed altresì della Guardia di finanza, tramite strumenti informatici, le informazioni relative alla mancata registrazione nel Registro nazionale degli aiuti di Stato, per il superamento dell’importo complessivo concedibile nei tre esercizi finanziari di riferimento, degli aiuti individuali in regime de minimis, indicati nella sezione “aiuti di Stato” della dichiarazione IRAP presentata per il periodo di imposta 2018 (quadro IS del Modello IRAP 2019).Il fine perseguito è quello di  consentire al contribuente di fornire elementi ed informazioni utili a regolarizzare l’anomalia rilevata.In particolare, l’Agenzia rende note le modalità con cui il contribuente, anche per mezzo di intermediari incaricati alla trasmissione delle dichiarazioni ex art. 3, comma 3, D.P.R. n. 322/1998, può richiedere informazioni ovvero segnalare all’Agenzia delle Entrate eventuali inesattezze delle informazioni a disposizione e/o elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti. Fonte SEAC […]

Presunzione legale relativa e “versamenti extra conto”: Cassazione

Con Sentenza 19 novembre 2021, n. 35396, la Corte di Cassazione ha stabilito che in materia di imposte sui redditi, nell’ambito di prelievi e versamenti, la presunzione legale relativa ha efficacia sostanziale e non è retroattiva (con specifico riferimento ai “versamenti extra conto“, introdotta con la L. n. 311/2004).Nonostante ciò, il giudice di merito può procedere alla valutazione degli elementi che caratterizzano le presunzioni semplici: gravità, precisione e concordanza, al fine di individuare possibili maggiori redditi, anche mediante l’utilizzo dei “versamenti extra conto” quali elementi indiziari. Fonte SEAC spa

Operazioni straordinarie e abuso di diritto: Cassazione

Con Ordinanza 19 novembre 2021, n. 35398, la Corte di Cassazione ha chiarito che, nell’ambito dell’elusione ¿scale, non sono dotate di carattere elusivo e non integrano l’abuso del diritto le operazioni straordinarie sul capitale delle società legate a valide ragioni extra-¿scali.In particolare, tali operazioni straordinarie devono: essere non marginali;perseguire obiettivi di miglioramento strutturale o funzionale dell’impresa; come, ad esempio, le fusioni tra società che permettono di semplificare e razionalizzare l’intera struttura gestionale e a diminuire i costi complessivi. Fonte SEAC spa

Obbligo fatturazione eredi del professionista deceduto: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 novembre 2021, n. 785, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’obbligo di fatturazione in capo agli eredi del professionista deceduto i quali, ritenendo chiuse tutte le posizioni riguardanti l’attività del de cuius, hanno comunicato la cessazione dell’attività e la cancellazione della relativa Partita IVA.In particolare, l’Agenzia ha chiarito che, tenuto conto che il fatto generatore del tributo IVA e, dunque, l’insorgenza della relativa imponibilità va identificato con la materiale esecuzione della prestazione, nel caso in cui il de cuius non abbia fatturato la prestazione, l’obbligo si trasferisce in capo agli eredi secondo quanto disposto dall’art. 35-bis, D.P.R. n. 633/1972; essi dovranno fatturare la prestazione eseguita dal de cuius non già in nome proprio, ma del de cuius.Pertanto, nel caso di specie l’istante, in qualità di erede del professionista […]