IVA sulla partecipazione ad eventi scientifici e meeting online

DOMANDA

L’associazione di cui faccio parte desidera organizzare un evento scientifico sul territorio italiano, cui sarà possibile partecipare a distanza e che si rivolgerà a specialisti provenienti da diversi Paesi del mondo. Considerando che, a tal, fine, l’associazione fornirà dei servizi di accesso “virtuale” all’evento, vorrei chiedere dei chiarimenti in merito al trattamento Iva applicabile agli stessi.

RISPOSTA

Con Risposta ad Interpello 28 giugno 2022, n. 353, l’Agenzia delle Entrate ha ritenuto che la modalità di partecipazione a distanza non comporta la fruizione di una prestazione di servizio differente da quella offerta a chi partecipa all’evento in presenza. Ciascun partecipante, infatti, seppur con modalità differenti, ha egualmente la possibilità di assistervi e di parteciparvi, con annessa possibilità di interagire con i relatori.

Nel caso di specie, pertanto, si ritiene che i servizi rientrino tra quelli di cui all’art. 7-quinquies, D.P.R. n. 633/1972, ossia tra i servizi resi per l’accesso ad una manifestazione scientifica, con conseguente applicazione dell’IVA, trattandosi di prestazioni che si considerano effettuate nel territorio dello Stato.

Fonte Seac spa