Moratoria estiva per gli avvisi bonari

Dal 2017 è stata introdotta una moratoria estiva per i versamenti collegati agli avvisi bonari derivanti dai controlli automatici (36-bis, DPR 600/73 e 54-bis, DPR 633/72 per l’IVA), dai controlli formali nonché per gli avvisi di liquidazione relativi ai redditi a tassazione separata.

Per il 2022, si applica altresì un ulteriore differimento del termine in caso di pagamento in unica soluzione degli avvisi bonari ricevuti fino al 31.8.2022, circostanza evidenziata negli avvisi bonari.

COMUNICAZIONE DI IRREGOLARITÀ

La comunicazione di irregolarità o avviso bonario è una comunicazione inviata al contribuente (anche per il tramite dell’intermediario) nella quale l’Agenzia delle Entrate, oltre a prospetti sintetici che evidenziano gli errori riscontrati e le variazioni operate dall’Agenzia Entrate, indica:

  • la maggior imposta eventualmente dovuta;
  • la sanzione ridotta ad 1/3 di quella ordinaria generalmente del 30%, ossia pari al 10%;
  • gli interessi, calcolati al tasso del 3,5% annuo, dalla data in cui avrebbe dovuto essere effettuato il versamento all’ultimo giorno del mese antecedente alla “Data di elaborazione della comunicazione” indicata nell’avviso;
  • l’avvertenza che il beneficio della sanzione ridotta è fruibile entro 30 giorni dalla data di ricezione della comunicazione;
  • il mod. F24 predeterminato per versare le somme che scaturiscono dall’avviso.

In caso di scelta per la ricezione dell’avviso bonario in via telematica attraverso l’intermediario (caselle nel frontespizio del modello di dichiarazione barrate) i 30 giorni decorrono, anziché dalla data di ricezione, dopo 60 giorni dalla data in cui l’avviso bonario e stato reso disponibile all’intermediario nella propria area Entratel.

MORATORIA ESTIVA

Al fine di evitare che il termine di 30 giorni a disposizione del contribuente per fruire del pagamento della sanzione in misura ridotta nonché del beneficio della rateizzazione cada in un periodo feriale è stata prevista una specifica sospensione dei termini.

Considerato che, nel predetto termine di 30 giorni il contribuente può anche chiedere l’annullamento totale o parziale dell’avviso bonario, anche per tale motivo il Legislatore ha voluto evitare l’eventualità che il termine cada nel periodo feriale. A differenza della proroga di Ferragosto per i versamenti (dal 1° al 20 agosto) o della sospensione feriale dei termini giudiziali (dal 1° al 31 agosto) la moratoria degli avvisi bonari prevede che:

DIFFERIMENTO TERMINE PAGAMENTO AVVISI

Per effetto dell’art. 37-quater DL 21/2022, dal 21.5 (data di entrata in vigore del decreto) al 31.8.2022 il termine di 30 giorni, in caso di versamento in unica soluzione, è esteso a 60 giorni. Fruiscono di tale allungamento anche gli avvisi bonari il cui termine di 30 giorni era ancora pendente al 21.5.2022.

In tutti i casi in cui il termine finale cada di sabato o in un giorno festivo è prorogato al primo giorno feriale successivo.

I versamenti interessati dalla moratoria estiva e dall’allungamento a 60 giorni sono i seguenti:

Art. 2, co. 2, DLgs 462/97Versamenti da controllo automatico 36-bisControlli sulla base dei dati della dichiarazione e di quelle precedenti, controllo versamenti in acconto o a saldo, riporto crediti, ecc.
Art. 3, co. 1, DLgs 462/97Versamenti dacontrollo formale 36-terRiscontro dati indicati nella dichiarazione con i documenti. Tipicamente riguarda gli oneri, ma anche le ritenute subite, ecc.
Art. 1, co. 412, L 311/04Avvisi diliquidazioneSi tratta degli avvisi relativi al versamento di somme a tassazione separata liquidate dall’AE

AVVISI BONARI CARTACEI

Nel caso di avviso cartaceo il termine di 30 giorni (ovvero 60 giorni per il periodo 21.5 – 31.8.2022) decorre dalla data di ricevimento dell’avviso da parte del contribuente. Tenendo conto del periodo di sospensione dall’1.8 al 4.9 e nelle ipotesi di pagamento in unica soluzione si propongono i seguenti esempi:

AVVISI BONARI TELEMATICI (tramite intermediario)

Nel caso di avviso telematico il termine di 30 giorni (ovvero 60 giorni per il periodo 21.5 – 31.8.2022) decorre dal 60° giorno dalla data in cui l’intermediario ha ricevuto l’avviso nella propria area Entratel.

Di fatto il termine per il pagamento scade il 90° giorno dalla data di ricevimento dell’avviso da parte dell’intermediario.

Qualora il 90°/120° giorno cada nel periodo 1.8 – 4.9 opera la moratoria estiva.

Tenendo conto del citato periodo di moratoria dall’1.8 al 4.9 e nelle ipotesi di pagamento in unica soluzione si propongono i seguenti esempi:

Fonte Seac spa