Bonus canoni locazione 2022 imprese turistiche: pronto il codice tributo

Nell’ambito nel c.d. “Decreto Sostegni-ter”, il Legislatore ha riconosciuto alle imprese del settore turistico e alle imprese di gestione di piscine (codice attività 93.11.20) il “bonus canoni locazione” con riferimento ai canoni versati relativamente ai mesi di gennaio, febbraio e marzo 2022.
Recentemente l’Agenzia delle Entrate ha istituito lo specifico codice tributo per l’utilizzo in compensazione nel mod. F24 del credito d’imposta in esame.

Nell’ambito del DL n. 4/2022, c.d. “Decreto Sostegni-ter”, il Legislatore ha riconosciuto alle imprese del settore turistico e alle imprese di gestione di piscine (codice attività 93.11.20) il “bonus canoni locazione” di cui all’art. 28, DL n. 34/2020, c.d. “Decreto Rilancio” con riferimento ai canoni versati relativamente ai mesi di gennaiofebbraio e marzo 2022.

Il bonus spetta:

  • in presenza di una riduzione del fatturato / corrispettivi nel mese di riferimento del 2022 di almeno il 50% rispetto allo stesso mese del 2019;
  • anche in assenza del requisito del calo del fatturato / corrispettivi ai soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dall’1.1.2019 nonchè ai soggetti che, a partire dall’evento calamitoso hanno il domicilio fiscale / sede operativa nel territorio di un Comune colpito dai predetti eventi i cui stati di emergenza erano ancora in atto alla data di dichiarazione dello stato di emergenza COVID-19 (31.1.2020).

n.b. L’agevolazione, come previsto dalla Commissione UE con la Decisione di autorizzazione 6.5.2022 C(2022) 3099 final, è riconosciuta solo per i canoni di locazione pagati entro il 30.6.2022.

L’utilizzo dell’agevolazione in esame, applicabile nel rispetto dei limiti / condizioni previste dal c.d. “Temporary Framework”, è condizionato alla presentazione di una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, attestante il possesso dei requisiti e il rispetto delle condizioni / limiti previsti dalle Sezioni 3.1 e 3.12.

Con il Provvedimento 30.6.2022 l’Agenzia delle Entrate ha approvato lo specifico modello definendo termini, modalità e contenuto dell’autodichiarazione, nonchè le modalità attuative per la cessione del credito al locatore ai sensi dell’art. 28, comma 5-bis, DL n. 34/2020 (Informativa SEAC 7.7.2022, n. 218).

L’autodichiarazione va inviata esclusivamente con modalità telematiche, direttamente dal contribuente / tramite un soggetto incaricato alla trasmissione delle dichiarazioni, mediante i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate (Entratel / Fisconline)

dall’11.7.2022 al 28.2.2023

L’autodichiarazione va inviata dal 15.9.2022 al 28.2.2023:

  • per i soggetti che hanno attivato la partita IVA per proseguire l’attività del de cuius ovvero che hanno posto in essere un’operazione che ha determinato trasformazione aziendale nel periodo da gennaio 2019 alla data di presentazione del modello (tenuti alla compilazione dei campi “Erede che prosegue l’attività del de cuius/trasformazione” e “Codice fiscale del de cuius/PARTITA IVA cessata“);
  • per i soggetti che intendono comunicare la cessione del credito d’imposta al locatore.

UTILIZZO IN COMPENSAZIONE NEL MOD. F24 DEL CREDITO D’IMPOSTA

L’agevolazione in esame è utilizzabile:

  • esclusivamente in compensazione mediante il mod. F24 tramite i servizi telematici messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate (Entratel / Fisconline);
  • a partire dal giorno lavorativo successivo alla data di rilascio della ricevuta di riconoscimento del bonus in esame.

Al fine dell’utilizzo in compensazione del credito d’imposta nel mod. F24, va riportato il seguente codice tributo, istituito dalla stessa Agenzia con la recente Risoluzione 11.7.2022, n. 37/E.

6978Credito d’imposta in favore di imprese turistiche per canoni di locazione – articolo 5 del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4

Nel campo “anno di riferimento” va indicato l’anno per il quale è riconosciuto il credito d’imposta in esame (2022). Il credito d’imposta a disposizione può essere verificato nel “Cassetto fiscale”, dell’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Fonte Seac spa