Archivi Mensili: Luglio 2022

La presentazione dei mod. INTRA di giugno non fruisce della proroga di Ferragosto

Per effetto del differimento, disposto dal c.d. “Decreto Semplificazioni”, del termine di presentazione dei mod. INTRA alla fine del mese successivo al periodo di riferimento, gli elenchi riepilogativi del mese di giugno devono essere presentati entro il 31.7.2022. Considerato che tale data cade di domenica, il termine è ordinariamente differito all’1.8.2022. Lo stesso, come desumibile dallo scadenzario presente sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, non usufruisce della c.d. “Proroga di Ferragosto”. I soggetti passivi IVA sono tenuti a presentare i mod. Intra con riferimento a: cessioni / acquisti di beni intracomunitari;prestazioni di servizi rese / ricevute a / da soggetti passivi UE. Con particolare riguardo al termine di presentazione degli […]

L’Agenzia risponde

Di seguito si riportano le Risposte alle istanze di interpello e consulenza giuridica nonché i Principi di diritto dell’Agenzia delle Entrate relativi al periodo 15.7 – 28.7.2022. I documenti riferiti agli argomenti di maggiore interesse sono / saranno sinteticamente commentati nel Seac Report. RISPOSTE INTERPELLO N.DataArgomento38015.7.2022Detrazione 110% immobile di proprietà di società locato a socio persona fisica38115.7.2022Gruppo IVA e garanzia rimborsi IVA38215.7.2022Attività di consulenza finanziaria e esenzione IVA38318.7.2022Opzione proroga regime lavoratori “impatriati”38420.7.2022Detrazione 110% sottoscrizione contratto definitivo di compravendita, riferito a preliminare registrato a maggio 2021, entro il 30.1.2022 e versamento di secondo acconto sul prezzo della compravendita entro il 30.6.202238520.7.2022“Bonus-facciate” opzione sconto in fattura38620.7.2022Note di variazione IVA casi particolari38725.7.2022Gruppo IVA […]

L’esterometro dall’1.7.2022 e la conservazione dei documenti

Dall’1.7.2022 è operativa la nuova modalità di invio all’Agenzia delle Entrate dei dati delle operazioni con / da soggetti non residenti, c.d. “esterometro” (invio puntuale tramite SdI delle singole operazioni effettuate / ricevute utilizzando il formato della fattura elettronica). In merito alle modalità di conservazione delle fatture relative alle operazioni transfrontaliere l’Agenzia ha recentemente specificato, tra l’altro, che l’emissione della fattura elettronica in formato elettronico a un soggetto estero tramite SdI, richiede la conservazione in modalità elettronica della stessa. Diversamente, ossia nel caso in cui l’operatore italiano non emetta una fattura elettronica tramite SdI, il documento può essere conservato elettronicamente. I file xml predisposti per adempiere all’esterometro sono documenti fiscalmente […]

Buoni carburante esenti fino a 200 euro – I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Il Decreto Legge n. 21/2022 ha disposto che l’importo dei buoni carburante che i datori di lavoro privati possono erogare ai propri dipendenti, per l’anno 2022 non concorre alla formazione del reddito imponibile nel limite di 200,00 euro per lavoratore. Con Circolare n. 27 del 14 luglio 2022, L’Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire chiarimenti in merito a tale esenzione. di Laura Borsi – Centro Studi Normativa del Lavoro Seac Decreto Ucraina Il Decreto Legge n. 21 del 21 marzo 2022, cosiddetto Decreto Ucraina, ha previsto all’articolo 2 la possibilità, per i datori di lavoro privati e solo per l’anno 2022, di erogare ai propri dipendenti, buoni benzina o titoli analoghi per l’acquisto […]

Il fondo patrimoniale e il mod. Redditi 2022

Con la costituzione di un fondo patrimoniale i coniugi possono “salvaguardare” i propri beni (immobili / mobili iscritti in pubblici registri / titoli di credito) da azioni esecutive da parte dei creditori per le obbligazioni sorte nell’ambito dell’esercizio dell’attività professionale o imprenditoriale, a seguito del vincolo di destinazione dei beni e dei relativi frutti al solo soddisfacimento dei bisogni della famiglia. Ai fini delle imposte dirette i redditi dei beni che formano oggetto del fondo sono imputati al 50% a ciascun coniuge a prescindere dalle percentuali di proprietà dei beni stessi. Il fondo patrimoniale, istituito per garantire il soddisfacimento dei bisogni della famiglia, può rappresentare anche uno strumento a disposizione […]

Efficacia delle disposizioni fiscali estesa a tutti gli ETS iscritti nel RUNTS

Le disposizioni tributarie si rendono applicabili dal periodo d’imposta successivo a quello in cui, oltre all’operatività del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS), già acclarata nel mese di novembre 2021, verrà rilasciata l’autorizzazione della Commissione UE rispetto ad alcune misure regolate dal medesimo codice, di cui al comma 2 dell’art. 104 del D.Lgs. n. 117/2017 (Codice del Terzo Settore – CTS). Dal 1° gennaio 2018, in deroga a questo principio di carattere generale, e fino al citato periodo di entrata in vigore delle disposizioni fiscali, alle Organizzazioni lucrative di utilità sociale (ONLUS), alle Organizzazioni di volontariato (ODV) e alle Associazioni di promozione sociale (APS) iscritte nei registri di riferimento, si […]

Bonus edilizi in dichiarazione

I bonus edilizi, a seguito della convulsa evoluzione normativa, sono numerosi e articolati. Dal 2020, in alternativa all’utilizzo in dichiarazione redditi, è generalizzata la possibilità di utilizzo attraverso lo sconto in fattura o la cessione del credito corrispondente alla detrazione. Di seguito le regole di compilazione del mod. REDDITI PF nel caso di utilizzo dei bonus in dichiarazione dei redditi. Nella sola ipotesi nella quale la detrazione sia quella del superbonus 110% è previsto l’obbligo dell’asseverazione di congruità delle spese e del visto di conformità, ancorché la detrazione sia utilizzata in dichiarazione. A tal fine nel frontespizio del mod. REDDITI è presente la casella visto superbonus. Qualora la dichiarazione sia munita del visto […]

L’impatto del digitale nelle procedure di revisione – Parte V

Nella parte IV abbiamo affrontato caratteristiche e funzioni del Responsabile della conservazione. Prima di entrare nel merito delle caratteristiche e della formazione dell’importante documento denominato “Manuale della Conservazione” occorre, a parere dell’autore, affrontare sotto un profilo giuridico, quelle che sono le responsabilità del Responsabile della Conservazione. Nell’analisi si evidenziano almeno 5 possibili scenari. di Robert Braga – Dottore Commercialista La responsabilità civile del responsabile della conservazione Nella maggior parte dei casi, l’attività svolta dal Responsabile della conservazione sostitutiva è delegata ad un terzo con competenze tali (conoscenza delle norme di settore, conoscenza dei processi di gestione dei documenti fiscali, esperienza nell’ambito dell’information technology) da garantire la corretta esecuzione delle operazioni. […]

Le misure premiali riconosciute all’imprenditore dal Codice della crisi

Il Codice della crisi, così come modificato dal D.Lgs. n. 83/2022, presenta diverse novità che hanno, in linea di principio, toccato quasi tutti gli articoli che lo compongono. Il precedente articolo 25 rubricato “Misure premiali” risulta essere stato sostituito dall’articolo 25-bis avente analoga rubrica. La disposizione si occupa delle misure premiali riconosciute all’imprenditore in crisi, cioè a colui che è impossibilitato a far fronte agli impegni finanziari assunti dall’impresa. Questi, nel caso in cui dia corso ad iniziative potenzialmente idonee a scongiurare una situazione di crisi o di insolvenza, o comunque volte a limitare il più possibile i danni che dalla stessa potrebbero derivarne ai creditori, si vede riconosciute le misure […]

Il bilancio di esercizio e il sindacato dell’amministrazione finanziaria

La redazione del bilancio di esercizio, secondo le regole dettate dal Codice civile come declinate dai principi contabili, presenta profili di assoluto rilievo per la determinazione del reddito di impresa da assoggettare a tassazione in sede di adempimento dichiarativo dei redditi della società. Dal nesso di derivazione tra i due adempimenti deriva il potere di sindacato sul bilancio da parte dell’Amministrazione finanziaria. L’elaborato intende evidenziarne le ragioni e il valore giuridico del bilancio di esercizio e dei suoi allegati nella prospettiva di difesa del contribuente. di Mauro Tortorelli – Cultore di Diritto tributario presso l’Università LUM – Jean Monnet di Casamassima (BA) Il bilancio di esercizio e il suo rilievo […]