Riversamento spontaneo bonus ricerca e sviluppo: Provvedimento

Con Provvedimento 1° giugno 2022, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità e i termini di presentazione per la procedura di riversamento spontaneo dei crediti di imposta per attività di ricerca e sviluppo, prevista dall’articolo 5, commi da 7 a 12, D.L. n. 146/2021.
In particolare, il Provvedimento specifica che:

  • possono essere regolarizzati, senza sanzioni e interessi, gli indebiti utilizzi in compensazione del credito di imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo di cui all’articolo 3, D.L. n. 145/2013,maturato in uno o più periodi di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino al 31 dicembre 2019;
  • la procedura non può essere utilizzata per il riversamento dei crediti il cui indebito utilizzo in compensazione sia già stato accertato con un atto di recupero crediti o con altri provvedimenti impositivi, divenuti definitivi alla data del 22 ottobre 2021;
  • il modello denominato “Richiesta di accesso alla procedura di riversamento del credito di imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo” deve essere presentato all’Agenzia delle entrate con modalità telematicheentro il 30 settembre 2022; 
  • l’importo della regolarizzazione in oggetto deve essere riversato entro il 16 dicembre 2022 in unica soluzione, oppure in tre rate annuali di pari importo, da corrispondere entro il 16 dicembre 202216 dicembre 2023 e 16 dicembre 2024, senza compensazione; dall’importo si scomputano le somme già versate, sia a titolo definitivo sia a titolo non definitivo, senza tener conto delle sanzioni e degli interessi.

Fonte SEAC spa