Credito d’imposta per gli investimenti nelle “ZLS”: aggiornato il modello di comunicazione

Con Provvedimento 6 giugno 2022, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di presentazione della comunicazione necessaria per fruire del credito d’imposta per gli investimenti nelle Zone logistiche semplificate (c.d. “ZLS“), di cui all’art. 1, commi da 61 a 65-bis, L. n. 205/2017.
In particolare l’Agenzia delle Entrate ha modificato il modello (e le relative istruzioni) già utilizzato per la comunicazione finalizzata all’accesso al credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, nei comuni del sisma del Centro-Italia  e nelle zone economiche speciali (ZES), approvato con Provvedimento 14 aprile 2017 e modificato con Provvedimento 6 aprile 2022.  
A tal proposito, infatti, il nuovo modello è denominato: “Comunicazione per il credito d’imposta per investimenti nel mezzogiorno, nei comuni del sisma del Centro Italia, nelle Zone economiche speciali (Zes) e nelle Zone logistiche semplificate (Zls)”.
La presentazione del nuovo modello può essere effettuata a decorrere dal  ventesimo giorno lavorativo successivo alla data di adozione del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri di istituzione di ogni singola ZLS.
Si evidenzia, infine,  che il modello è stato ulteriormente aggiornato per consentire ai beneficiari la restituzione degli importi eccedenti i massimali – Sezioni 3.1 e 3.12 del Temporary Framework della Commissione europea – in base a quanto previsto dal Provvedimento 27 aprile 2022.

Fonte SEAC spa