Archivi Giornalieri: Giugno 29, 2022

La fatturazione elettronica dal 1° luglio 2022

Il mese di luglio 2022 vedrà importanti novità in termini di fatturazione elettronica e adempimenti connessi. Viene infatti ampliata la platea dei soggetti che saranno obbligati ad emettere fatture elettroniche, includendo nell’obbligo i soggetti che adottano il regime agevolato, i forfettari e le associazioni sportive dilettantistiche e soggetti assimilati, che hanno conseguito ricavi o compensi, superiori a 25.000 euro nell’anno precedente. Dal punto di vista oggettivo viene inoltre esteso l’obbligo di fatturazione elettronica (di comunicazione dei dati in formato digitale) anche per le operazioni con l’estero, sia attive che passive, che fino al 1° luglio 20220 erano rimaste facoltative, a patto di trasmettere la comunicazione sulle operazioni transfrontaliere (c.d. esterometro). […]

Notifica cartella, nulla se vi è concordato

La notifica della cartella di pagamento al contribuente è nulla dopo la presentazione del ricorso per l’ammissione alla procedura di concordato preventivo. In particolare, la Legge Fallimentare (art.168) prevede che dalla data del ricorso per l’ammissione al concordato preventivo e fino a che il decreto di omologazione diventa definitivo, i creditori non possono iniziare o proseguire azioni esecutive sul patrimonio del debitore (Cass. n. 13831/2022). di Enzo Di Giacomo – Esperto Tributario La normativa sulla notifica degli atti tributari La notifica degli atti tributari è disciplinata dagli articoli 137 e seguenti del Cpc e 60 DPR n. 600/1973, a cui si richiama l’art. 16, comma 2, del D.lgs n. 546/1992. La notifica è […]

Apprendistato duale e sgravio contributivo totale

Con Circolare n. 70 del 15 giugno 2022, l’INPS ha fornito le prime indicazioni normative e le istruzioni operative per la fruizione dello sgravio contributivo totale, spettante ai datori di lavoro che impiegano fino a nove addetti, per l’assunzione dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022 di lavoratori con contratto di apprendistato per la qualifica professionale e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, ai sensi dell’articolo 1, comma 645 della Legge n. 234/2021. di Alice Vindimian – Centro Studi Normativa del Lavoro Seac Riprendendo analoga norma contenuta nella Legge di Bilancio 2020, poi prorogata a tutto il 2021 dal Decreto legge […]

Detrazione 110% ed immobili ad uso promiscuo – Disciplina

Le agevolazioni aventi ad oggetto il Superbonus 110% si applicano relativamente agli immobili a destinazione residenziale e non anche agli immobili relativi all’impresa (es: beni immobili strumentali, patrimonio, merce). Si è posto, quindi, il dubbio di quale disciplina riservare agli immobili utilizzati ad uso promiscuo, sia come abitazione del contribuente che come sede di esercizio dell’attività dello stesso. La fattispecie è piuttosto diffusa e può interessare ad esempio un agente di commercio, un professionista ovvero un artigiano. La risposta fornita dall’Agenzia delle entrate è stata che, in assenza di una previsione normativa specifica, la detrazione spetta nella misura del 50%. Tale orientamento dell’Agenzia impone l’effettuazione di verifiche specifiche per valutare […]

La disciplina dei proventi immobiliari – Art. 90 TUIR

Il regime fiscale relativo ai redditi degli immobili assume diverse connotazioni a seconda della natura del bene. Normalmente, gli immobili danno luogo al reddito fondiario ma essi ricevono un trattamento particolare quando ricadono all’interno della categoria del reddito di impresa. In questo ambito, come noto, i beni sono suddivisi nella nota tripartizione: beni merce, beni strumentali (la cui circolazione genera le componenti positive o negative del reddito di impresa) e beni meramente patrimoniali o beni investimento. In questo contesto, una disciplina particolare è dettata dall’art. 90, TUIR in relazione ai beni meramente patrimoniali. di Alessio Scaglia – Avvocato in Trento e cultore di diritto tributario La norma in commento pone una peculiare disciplina in forza della quale, sostanzialmente, i redditi prodotti dai […]

Registro dei titolari effettivi – In partenza

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n.121 del 25 maggio scorso il Decreto n. 55 emanato dal Ministro dell’economia e delle Finanze, di concerto con il MISE, recante “Disposizioni in materia di comunicazione, accesso e consultazione dei datie delle informazioni relativi alla titolarità effettiva di imprese dotate di personalità giuridica, di persone giuridiche private, di trust produttivi di effetti giuridici rilevanti ai fini fiscali e di istituti giuridici affini al trust”. di Luciano De Angelis e di Christina Feriozzi – Dottori Commercialisti e Revisori Legali Il Decreto prelude alla attesa partenza del registro dei titolari effettivi, che verrà istituito a seguito della emanazione di una serie di provvedimenti propedeutici alla vera e propria operatività […]

La legge delega della riforma fiscale: la conferma del regime forfetario e l’uscita dallo stesso

di Forte Nicola Un atterraggio morbido per professionisti ed imprenditori individuali che avendo superato il limite di compensi o di ricavi, previsto per l’applicazione del regime forfetario, saranno costretti, successivamente, all’applicazione dell’Irpef progressiva. L’articolo 2 della legge delega sulla riforma tributaria, approvata da un ramo del Parlamento, prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva nei due anni immediatamente successivi all’uscita dal regime forfetario. La previsione è importante e intende impedire che nel passaggio dal forfait al regime ordinario si verifichi un insostenibile incremento dell’onere tributario. La norma, però, prevede solo il principio generale senza stabilire le modalità di attuazione dello stesso. Sarà quindi necessario attendere l’approvazione dei decreti delegati per esprimere un’opinione definitiva. La misura era attesa […]

Definito l’ammontare del contributo delle attività economiche chiuse (sale da ballo / discoteche)

Recentemente l’Agenzia delle Entrate ha definito l’ammontare effettivamente spettante del contributo a fondo perduto (introdotto dal c.d. “Decreto Sostegni-bis”) riproposto dal c.d. “Decreto Sostegni-ter” a favore delle attività economiche chiuse (sale da ballo / discoteche). In particolare la stessa Agenzia ha reso noto che, tenuto conto delle risorse disponibili (€ 20 milioni) e del fabbisogno derivante dalle domande presentate entro il 20.6.2022 il contributo è pari a € 22.002 per ciascun beneficiario. Nell’ambito del DL n. 4/2022, c.d. “Decreto Sostegni-ter” il Legislatore con l’art. 1, comma 1 ha rifinanziato per il 2022 (€ 20 milioni) lo specifico fondo per il sostegno delle attività economiche istituito dall’art. 2, DL n. 73/2021, c.d. “Decreto Sostegni-bis”, […]

Le comunicazioni di anomalia ISA 2018 – 2019 – 2020

L’Agenzia delle Entrate continua con l’attività di compliance inviando, ai contribuenti e agli intermediari che hanno trasmesso le relative dichiarazioni, una specifica comunicazione contenente le anomalie riscontrate nei mod. ISA per il triennio 2018 – 2019 – 2020. Nell’ambito del rapporto collaborativo e trasparente Fisco-contribuente, l’Agenzia delle Entrate, in attuazione di quanto previsto dall’art. 1, comma 634, Legge n. 190/2014 (Finanziaria 2015), mette a disposizione del contribuente o dell’intermediario abilitato, “anche in termini preventivi rispetto alle scadenze fiscali“, le informazioni relative ai ricavi / compensi, volume d’affari, ecc. inviando specifiche comunicazioni delle anomalie riscontrate. Ciò consente al contribuente di controllare / correggere (eventualmente) la propria posizione tramite il ravvedimento, usufruendo della […]