Archivi Giornalieri: Giugno 10, 2022

Istruzioni per la compilazione del Quadro RR, modello REDDITI 2022 PF: Circolare INPS

Con Circolare 8 giugno 2022, n. 66, l’INPS ha fornito le annuali istruzioni in merito alle modalità di compilazione del Quadro RR del modello “REDDITI 2022-PF” e per la riscossione dei contributi a saldo 2021 e in acconto 2022 per: gli artigiani e i commercianti iscritti all’IVS;i lavoratori autonomi iscritti alla  Gestione separata. In particolare, con la Circolare in esame, l’INPS ha fornito chiarimenti in merito: alla compilazione del Quadro RR;ai termini e alle modalità di versamento;alla rateizzazione;alla compensazione. Va, altresì, evidenziato che nella Circolare si analizza anche la compilazione relativa agli specifici campi riservati ai soggetti beneficiari dell’esonero contributivo di cui all’art. 1, commi da 20 a 22-bis, L. n. 178/2020. Fonte SEAC spa

Rettifica richiesta di rimborso credito IVA: Interpello

Con Risposta ad Interpello 9 giugno 2022, n. 328, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla possibilità di rettificare l’originaria richiesta di rimborso del credito IVA mediante la presentazione della dichiarazione integrativa. In particolare l’Agenzia, richiamando la Risposta ad Interpello 30 luglio 2020, n. 231, ha chiarito che: è possibile rettificare l’originaria richiesta di rimborso del credito IVA, optando per la compensazione, purché il rimborso non sia già stato eseguito;la dichiarazione integrativa deve essere presentata entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione IVA ex art. 57, comma 1, D.P.R. n. 633/1972. In tali casi, il contribuente deve indicare il credito risultante dalla dichiarazione integrativa nella dichiarazione relativa al periodo d’imposta in […]

Credito d’imposta produzione di videogiochi: Codice tributo

Con Risoluzione 8 giugno 2022, n. 26, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, mediante Mod. F24, del credito d’imposta a favore delle imprese di produzione di videogiochi ex art. 15, L. 14 novembre 2016, n. 220. Il credito d’imposta in oggetto, in via generale, dev’essere non inferiore al 15% e non superiore al 40% del costo complessivo di produzione delle opere agevolabili (cinematografiche ed audiovisive).In particolare, il codice tributo da utilizzare è il seguente:  “6977” denominato “credito d’imposta a favore delle imprese di produzione dei videogiochi – art. 15 della legge 14 novembre 2016, n. 220”. Fonte SEAC spa