Archivi Giornalieri: Giugno 1, 2022

Maxi ammortamento: Interpello

Con Risposta ad Interpello 31 maggio 2022, n. 317, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla fruizione del c.d. “maxi ammortamento” di cui all’articolo 1, commi 91-94 e 97, Legge n. 208/2015, nell’ipotesi di eliminazione del bene agevolato dal processo produttivo.Nel caso di specie, il contribuente ha dismesso il bene al termine del contratto di noleggio e provveduto alla materiale distruzione del bene stesso, anticipatamente rispetto al periodo di fruizione previsto per dedurre extra contabilmente le quote relative al maxi ammortamento.A tal riguardo, l’amministrazione finanziaria precisa che il soggetto beneficiario non può continuare a fruire di eventuali quote residue non dedotte della maggiorazione relativa al maxi ammortamento, dopo la cessazione del rapporto contrattuale e l’eliminazione volontaria del bene dal processo produttivo. Fonte SEAC spa

Credito d’imposta carburante per l’esercizio dell’attività agricola e della pesca: istituito codice tributo

Con Risoluzione 30 maggio 2022, n. 23, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, mediante modello F24, del credito d’imposta riconosciuto alle imprese esercenti attività agricola e della pesca, pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del carburante effettuato nel primo trimestre solare dell’anno 2022, di cui all’articolo 18, D.L. n. 21/2022.In particolare, il codice tributo da utilizzare da parte dei beneficiari è il seguente: “6965” denominato “Credito d’imposta per l’acquisto di carburanti per l’esercizio dell’attività agricola e della pesca (primo trimestre 2022) – art. 18 del decreto-legge 1° marzo 2022, n. 17″. Fonte SEAC spa