Esercizio del diritto alla detrazione IVA: Cassazione

Con Sentenza 12 maggio 2022, n.15060, la Corte di Cassazione ha stabilito che il diritto alla detrazione dell’IVA deve essere esercitato entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello in cui il diritto è sorto ai sensi dell’art. 8, comma 3, D.P.R. n. 322/1998, non essendo sufficiente la semplice indicazione del credito nella prima dichiarazione utile, fatto salvo in ogni caso il diritto al rimborso del credito per il quale si è maturata la decadenza dell’esercizio del diritto di detrazione. 
Nel caso di specie, la società è decaduta dal diritto alla detrazione in quanto ha riportato il credito IVA solo nelle dichiarazioni annuali fino al 2002, ma non nelle quattro dichiarazioni successive.

Fonte SEAC spa