Archivi Giornalieri: Maggio 4, 2022

Contributo ristorazione collettiva: Provvedimento

Con Provvedimento 3 maggio 2022, l’Agenzia delle Entrate ha definito il contenuto, le modalità e i termini di presentazione dell’istanza per la richiesta del contributo a fondo perduto per i servizi della ristorazione collettiva di cui all’art. 43-bis, D.L. n. 73/2021.In particolare, il contributo ristorazione collettiva è rivolto alle imprese la cui attività è individuata dai codici Ateco 2007 56.29.10 “Mense” e 56.29.20 “Catering continuativo su base contrattuale”, che abbiano subito nell’anno 2020 una riduzione dei ricavi non inferiore al 15%rispetto a quelli del 2019 e presentino un ammontare dei ricavi nell’anno 2019 generato per almeno il 50% dai corrispettivi per i contratti di ristorazione collettiva.    Nello specifico, il Provvedimento precisa che: le imprese, per accedere al contributo, devono risultare regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle imprese alla data di presentazione dell’istanza e avere sede legale o operativa sul territorio nazionale;  […]

Disponibile il software per l’elaborazione dei modelli ISA

In data 3 maggio 2022 l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che è disponibile sul proprio sito internet il software “Il tuo ISA 2022“ che consente a imprese e professionisti di calcolare l’indice sintetico di affidabilità fiscale per tutti gli ISA approvati.Per il completo funzionamento dell’applicazione è richiesta, tuttavia, l’acquisizione dei c.d. “ulteriori dati” ossia variabili precalcolate rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate. Fonte SEAC spa

Scommesse sportive ed esonero dall’obbligo di certificazione dei corrispettivi: Interpello

Con Risposta ad Interpello 3 maggio 2022, n. 242, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’esonero dall’obbligo di certificazione dei corrispettivi/compensi esenti IVA ex art. 10, n. 6 e 7, D.P.R. n. 633/1972, in caso di servizi resi da bookmaker operante nel settore delle scommesse sportive. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che le somme percepite dai Punti di Raccolta delle giocate a titolo di compenso per i servizi resi, rientrando nelle operazioni di cui all’art. 10, comma 1, n. 6 e 7, D.P.R. n. 633/1972, salvo specifica richiesta del cliente, sono escluse dagli obblighi di: certificazione;fatturazione elettronica;memorizzazione elettronica;trasmissione telematica dei dati; disposti dagli art. 1 e 2, D. Lgs. n. 127/2015; tuttavia, permane l’obbligo di annotazione nel registro dei corrispettivi. Fonte […]