Omessa presentazione della dichiarazione annuale IVA: Cassazione

Con Sentenza 1° aprile 2022, n. 11997, la Corte di Cassazione ha ribadito il principio, già espresso in precedenti pronunce, secondo il quale sussiste la responsabilità per il delitto di omessa presentazione della dichiarazione annuale IVA (art. 5, D.Lgs. n. 74/2000) anche quando il contribuente abbia provveduto alla comunicazione dati IVA allora prevista dall’art. 8-bis, D.P.R. n. 322/1998, poiché si tratta di due adempimenti differenti e rispondenti a diverse finalità.
In particolare, la comunicazione dati IVA è da ritenersi sostitutiva delle dichiarazioni periodiche IVA infrannuali, necessarie per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati IVA sintetici; tale comunicazione non interferisce con la dichiarazione annuale IVA, e la cui presentazione non incide sugli elementi oggettivi e soggettivi previsti dall’art. 5, D.Lgs. n. 74/2000.

Fonte SEAC spa