IVA applicabile alle cessioni di fabbricati strumentali: Interpello

Con Risposta ad Interpello 6 aprile 2022, n. 167, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’aliquota IVA applicabile alle cessioni di fabbricati strumentali iscritti nella categoria catastale F/4.
Nel caso di specie, i fabbricati saranno ceduti dalla società nel corso degli interventi di ristrutturazione edilizia come immobili iscritti nella categoria catastale F/4 (unità in corso di definizione).
L’Agenzia delle Entrate ritiene che le cessioni di tali fabbricati non possano fruire dell’aliquota IVA agevolata di cui al n. 127-undecies), Tabella A, Parte III, D.P.R. n. 633/1972, poiché non sussistono i requisiti richiesti dalla norma.
La categoria catastale F/4 rappresenta, infatti, una classificazione transitoria/provvisoria in vista dell’iscrizione degli immobili nella categoria definitiva, la quale attesta l’effettiva destinazione d’uso degli immobili. 
In attesa di iscrizione nella categoria catastale definitiva i fabbricati mantengono la natura che avevano prima della classificazione provvisoria, nel caso di specie natura strumentale; pertanto, a tali cessioni è applicabile l’aliquota IVA del 22%.

Fonte SEAC spa