Dichiarazione sostitutiva Aiuti di Stato: Provvedimento

Con Provvedimento 27 aprile 2022, emanato in attuazione del Decreto 11 dicembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità, i termini di presentazione e il contenuto dell’autodichiarazione per gli aiuti di Stato  ricevuti dalle imprese durante l’emergenza Covid-19.
In particolare, le imprese devono inviare all’amministrazione finanziaria tale dichiarazione per attestare di non aver superato i massimali indicati nella Comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 Temporary Framework.
Nello specifico, il Provvedimento precisa che:

  • nella dichiarazione vanno indicati, tra l’altro, gli eventuali importi eccedenti i massimali previsti che il beneficiario intende volontariamente restituire o sottrarre da aiuti successivamente ricevuti per i quali vi sia capienza nei relativi massimali; in tal caso, tali importi andranno riversati con modello F24 ed è esclusa la compensazione. Con apposita Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate saranno istituiti i codici tributo;
  • la dichiarazione deve essere inviata dal 28 aprile 2022 al 30 giugno 2022, con modalità telematiche, utilizzando il servizio web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate, direttamente dal contribuente oppure avvalendosi di un soggetto incaricato della trasmissione delle dichiarazioni; 
  • nel caso in cui la dichiarazione sostitutiva sia stata già resa in sede di presentazione della comunicazione per l’accesso ai singoli aiuti, per i quali il relativo modello includeva l’autodichiarazione, la presentazione della dichiarazione non è obbligatoria sempre che il beneficiario non abbia successivamente fruito di specifici ulteriori aiuti previsti dalla normativa.

Fonte SEAC spa