Archivi Giornalieri: Aprile 7, 2022

Imposta di bollo documenti rilasciati in via telematica: Interpello

Con Risposta ad Interpello 6 aprile 2022, n. 170, l’Agenzia delle Entrate ha fornito dei chiarimenti in merito all’applicabilità dell’imposta di bollo, di cui all’art.4, Tariffa allegata al D.P.R n. 642/1972, sulle copie rilasciate in via telematica.Nel caso di specie, l’interpellante considera le copie conformi dei fascicoli digitali, sostitutivi di quelli cartacei, trasmesse dall’Ente al richiedente a mezzo PEC o tramite e-mail in formato pdf, qualificabili quali documenti digitali o digitalizzati.Pertanto, l’interpellante richiede la possibilità di assoggettare il rilascio degli stessi documenti al pagamento dell’imposta di bollo nella misura forfettaria di euro 16,00, a prescindere dalla dimensione del documento. A tal riguardo, l’Agenzia delle Entrate precisa che il semplice invio di un documento in formato pdf tramite posta elettronica non è considerato quale […]

IVA applicabile alle cessioni di fabbricati strumentali: Interpello

Con Risposta ad Interpello 6 aprile 2022, n. 167, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’aliquota IVA applicabile alle cessioni di fabbricati strumentali iscritti nella categoria catastale F/4.Nel caso di specie, i fabbricati saranno ceduti dalla società nel corso degli interventi di ristrutturazione edilizia come immobili iscritti nella categoria catastale F/4 (unità in corso di definizione).L’Agenzia delle Entrate ritiene che le cessioni di tali fabbricati non possano fruire dell’aliquota IVA agevolata di cui al n. 127-undecies), Tabella A, Parte III, D.P.R. n. 633/1972, poiché non sussistono i requisiti richiesti dalla norma.La categoria catastale F/4 rappresenta, infatti, una classificazione transitoria/provvisoria in vista dell’iscrizione degli immobili nella categoria definitiva, la quale attesta l’effettiva destinazione d’uso degli immobili. In attesa di iscrizione nella categoria catastale definitiva […]

Modificato il modello di comunicazione per fruire del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno

Con Provvedimento 6 aprile 2022, l’Agenzia delle Entrate ha modificato il modello di comunicazione (e le relative istruzioni) per fruire del credito d’imposta per gli investimenti: nel Mezzogiorno;nei comuni del sisma del Centro-Italia;nelle zone economiche speciali (ZES). In particolare, tale modello di comunicazione sostituisce il precedente a partire dal 7 giugno 2022. Da tale data, pertanto, deve essere utilizzato per: fruire dei predetti crediti d’imposta;presentare comunicazioni di rettifica e di rinuncia ai crediti d’imposta in esame richiesti con precedenti versioni del modello. Il modello, disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, va trasmesso telematicamente utilizzando la versione aggiornata del software (disponibile dal 7 giugno 2022) relativo al credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, denominato “Creditoinvestimentisud” (CIM17).  Fonte SEAC spa