Credito d’imposta beni strumentali nuovi e individuazione del momento di effettuazione dell’investimento

Con Risposta 14 marzo 2022, n. 107, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’art. 1, commi da 1051 a 1063, L. n. 178/2020, Legge di Bilancio 2021. 
Con riferimento all’individuazione del momento di effettuazione dell’investimento, la stessa Agenzia ha precisato che l’imputazione degli investimenti al periodo di vigenza dell’agevolazione va determinata sulla base delle regole generali della competenza di cui all’art. 109, commi 1 e 2, TUIR.
In particolare, con riferimento ai beni mobili, le spese di acquisizione dei beni oggetto dell’investimento si considerano sostenute:

  • alla data della consegna o spedizione;

ovvero, se successiva e diversa

  • alla data in cui si verifica l’effetto traslativo o costitutivo di un diritto reale.

Fonte SEAC spa