Costi inerenti e consorzi: Interpello

Con Risposta a Interpello 21 marzo 2022, n. 130, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’inerenza dei costi di acquisto di alcuni prodotti da parte di un consorzio per il successivo utilizzo da parte dei propri produttori.
Nel caso oggetto di interpello l’istante chiedeva se un consorzio agricolo, che aveva acquistato un prodotto da utilizzare per combattere i parassiti, successivamente assegnato ai singoli produttori per l’effettiva distribuzione sul terreno, possa:

  •  considerarsi inerente allo svolgimento dell’attività oppure; 
  • configurarsi come bene ceduto gratuitamente o assegnato al produttore.

Nel caso di specie, l’Agenzia ritiene che l’acquisto del prodotto sia inerente allo svolgimento dell’attività del consorzio in quanto lo stesso assume in proprio la responsabilità per il corretto adempimento di tutte le operazioni;  la fattura di acquisto consentirà quindi la detrazione dell’IVA e la deducibilità del costo.

Fonte SEAC spa