Archivi Giornalieri: Marzo 29, 2022

Convertito in Legge il Decreto Sostegni-ter

È stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 13 alla Gazzetta Ufficiale 28 marzo 2022, n. 73 la Legge 28 marzo 2022, n. 25 di conversione del  D.L. 27 gennaio 2022 n. 4 (cd. Decreto Sostegni-ter).  Tra le principali misure si segnalano le seguenti: l’estensione all’esercizio in corso al 31 dicembre 2022 della facoltà, prevista dall’ articolo 60, commi da 7-bis a 7-quinquies, D.L. n. 104/2020, di sospendere fino al 100%, della quota d’ammortamento annuo del costo delle immobilizzazioni materiali e immateriali;la possibilità di revocare civilisticamente il riallineamento delle attività immateriali effettuato ai sensi dell’articolo 110, D.L. n. 104/2020;la conferma della possibilità di operare cessioni “multiple” dei crediti edilizi (una prima cessione libera a qualsiasi soggetto e eventuali altre due cessioni solo a soggetti operanti in ambiente “controllato”, […]

Volume d’affari omesso o dichiarato parzialmente: in arrivo le comunicazioni per l’adempimento spontaneo

Con Provvedimento 25 marzo 2022, l’Agenzia delle Entrate ha previsto la predisposizione di una comunicazione volta a promuovere l’adempimento spontaneo da parte dei titolari di partita IVA per i quali sono emerse differenze tra il volume d’affari dichiarato e l’importo delle operazioni comunicate dai contribuenti e dai loro clienti all’Agenzia delle Entrate e delle fatture elettroniche inviate.In particolare, l’Agenzia delle Entrate trasmette una comunicazione al domicilio digitale del contribuente (ovvero per posta ordinaria in assenza di domicilio digitale) qualora, a seguito dei citati controlli, risulti che il contribuente  abbia omesso, in tutto o in parte, di dichiarare il volume d’affari conseguito per il periodo di imposta 2018.Il contribuente, a seguito di tale comunicazione, può: richiedere informazioni o segnalare eventuali elementi, fatti e circostanze non conosciuti  dall’Agenzia stessa;regolarizzare eventuali errori od […]

Qualificazione della cessione di beni d’azienda: Interpello

Con Risposta ad Interpello 23 marzo 2022, n. 151, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla corretta qualificazione e al conseguente trattamento fiscale della cessione di beni  d’azienda.Nel caso di specie, la cessione ha ad oggetto i c.d. Asset Italia, ossia: i marchi del prodotto;l’AIC del prodotto farmaceutico Gamma;il dossier del prodotto;il magazzino (le scorte del prodotto Gamma). L’Agenzia delle Entrate ha precisato che tale operazione è configurabile come cessione di ramo d’azienda in quanto gli Asset Italia trasferiti integrano una struttura organizzativa aziendale; gli asset ceduti sono, infatti, legati da un vincolo funzionale rispetto alla vendita del prodotto farmaceutico, sufficiente a configurare un ramo d’azienda. Per quanto concerne, infine, il trattamento fiscale dell’operazione, ai fini delle imposte sui redditi ed IRAP l’eventuale plusvalenza realizzata: concorre alla formazione del reddito imponibile ai sensi […]