Ridefiniti i limiti di detraibilità 2021 per i corsi universitari non statali: Decreto MUR

Sulla Gazzetta Ufficiale 7 febbraio 2022, n. 31, è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Università e della Ricerca 23 dicembre 2021, n. 1324 con il quale sono stati definiti per il 2021 i limiti massimi detraibili delle tasse e dei contributi di iscrizione alle università non statali ai sensi dell’art. 15, comma 1, lett. e), TUIR 

Va evidenziato che i valori fissati per il 2021sono tutti incrementati rispetto a quelli previsti per il periodo d’imposta 2020 dal Decreto 30 dicembre 2020 che sostanzialmente confermava quelli fissati per gli anni precedenti.
Si ricorda che gli importi indicati sono distinti in base:

  • all’area disciplinare di afferenza dei corsi (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica e umanistico-sociale);
  • alla sede territoriale dei corsi in Regioni del Nord, Centro, Sud e Isole.

Nel Decreto sono inoltre fissati gli importi massimi di spesa detraibili per l’iscrizione ai corsi post-laurea: corsi di dottorato, di specializzazione e master universitari di primo e di secondo livello. A tali valori vanno sommati gli importi per la tassa regionale per il diritto allo studio.

Fonte SEAC spa