Esenzione IVA servizi connessi a tamponi e vaccini: Interpello

Con Risposta ad Interpello 9 febbraio 2022, n. 81, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione dell’esenzione IVA, prevista dalla L. n. 178/2020 (Legge di Bilancio 2021), per i servizi strettamente connessi alle cessioni di tamponi e vaccini contro il Covid-19.
In particolare, l’Agenzia ha precisato che nel caso di stipulazione, tra una Onlus e una società di noleggio di strutture complete di accessori (stufe e condizionatori), di un contratto di locazione di tendostrutture per ambulatori completi e adibiti all’effettuazione dei tamponi e alla somministrazione dei vaccini, le prestazioni di servizi indicate nel contratto possono beneficiare del regime di esenzione IVA previsto dalla Legge di Bilancio 2021, senza pregiudizio del diritto alla detrazione d’imposta ai sensi dell’art. 19, comma 1, D.P.R. n. 633/1972.

Fonte SEAC spa