Cessionario: indetraibile l’IVA in rivalsa nelle operazioni non imponibili

Con Ordinanza 16 febbraio 2022, n. 5012 la Corte di Cassazione ha stabilito che, in merito alla prestazione di servizi non imponibile, il cessionario non può detrarre l’IVA applicata dal prestatore alla fattura emessa.
In particolare, la stessa Corte precisa che la detraibilità dell’imposta è legata all’effettiva realizzazione di un’operazione imponibile, per cui non si estende all’IVA dovuta soltanto perché indicata in fattura.
Di conseguenza, deve ritenersi superato l’orientamento secondo il quale l’IVA addebitata può essere detratta dal cessionario, senza che influiscano: 

  • la non assoggettabilità all’imposta dell’operazione;

oppure

  • gli errori commessi dal cedente nell’addebito della stessa.

Fonte SEAC spa